Varese: Galimberti incontra l’Arcigay

Piena disponibilità del nuovo primo cittadino a combattere contro le discriminazioni e a lottare contro l'omotransfobia

29 giugno 2016
Guarda anche: Varese
omotrans arcigay pride

Nella giornata di martedì, il presidente di Arcigay Varese Giovanni Boschini ha incontrato il nuovo sindaco di Varese.

Tra i vari temi trattati la lotta contro l’omotransfobia per la quale il nuovo sindaco ha assicurato massima disponibilità e “porte sempre aperte” per trattare i temi della discriminazione, anche in collaborazione con i Servizi Sociali.
A tal proposito, il sindaco si è dichiarato disponibile a firmare una carta d’intenti che farà entrare il comune di Varese nella rete READY nazionale (rete contro le discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere), che prevede:

a. azioni volte a promuovere l’identità, la dignità e i diritti delle persone lgbt e a  riconoscere le loro scelte individuali e affettive, della vita familiare,  sociale, culturale, lavorativa e della salute;
b. azioni conoscitive sul territorio per individuare i bisogni della popolazione lgbt e  orientare le politiche, attingendo anche dalle esperienze degli attori locali;
c. iniziative culturali finalizzate a favorire l’incontro e il confronto fra le differenze;
d. azioni di informazione e sensibilizzazione pubblica rivolta a tutta la popolazione;
e. azioni informative e formative rivolte al personale dipendente del Comune.

Sul Varese Pride il Sindaco si è complimentato per l’ottimo risultato confermando la propria disponibilità a patrocinare l’evento.

“Abbiamo visto massima disponibilità nel trattare queste tematiche anche a Varese, dopo anni di mozioni a tutela della famiglia naturale o sull’inesistente teoria del gender, che hanno leso il rapporto con la comunità omosessuale e transessuale varesina. Purtroppo il sindaco ha ribadito che non verrà al Varese Pride perché ha un ruolo istituzionale e deve essere il sindaco di tutti, anche di chi è contro, ma crediamo che, proprio perché è il sindaco di tutti, dovrebbe presenziare all’evento. Intanto ha accettato la spilla del Varese Pride, nel 2017 avremo modo di confrontarci.” – dichiara il presidente di Arcigay Varese, presente all’incontro. “Non si tratta di prendere le parti di una fazione, ma di difendere i diritti umani”.

Tag:

Leggi anche:

  • Andrea Piccolo vince la 41° Piccola Tre Valli Varesine

    Sono stati 129 i ragazzi categoria Allievi che hanno partecipato alla 41° edizione della Piccola Tre Valli Varesine, tradizionale gara valevole come 2° prova del Giro della Provincia e 3° Trofeo Veneto Banca. A tagliare per primo il traguardo, dopo 60 chilometri di gara, Andrea Piccolo del
  • Pallanuoto – La BPM Sport Management espugna Torino con una grande prestazione

    La terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 non riserva sorprese per la BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti batte in trasferta il Torino ’81 per 19-9 (3-2, 5-3, 7-0, 4-4) e grazie ad un’ottima prestazione continua la preparazione alla Final Six, in programma tra
  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo