Varese: firmato il protocollo d’intesa per la cittadella del rugby

La struttura di via Salvore si espande: stamattina le ultime firme

29 ottobre 2015
Guarda anche: SportVarese
rugby

E’ stato firmato questa mattina il Protocollo di intesa tra il Comune e Asd Rugby Varese per la riqualificazione delle aree di gioco di via Salvore.

Sono intervenuti il sindaco Attilio Fontana e il presidente dell’ Associazione Sportiva Rugby Varese Stefano Malerba, con il vicesindaco Mauro Morello, l’assessore allo Sport Maria Ida Piazza e l’assessore al Bilancio Giuseppe Montalbetti.
Il progetto complessivo, che comprende come opere principali la riqualificazione dei campi di gioco, della palestra e di una club house e la copertura della tribuna, ha un costo di circa 600 mila euro, di cui 150 mila a carico del Comune.

«Benvenuti agli amici del rugby – ha detto il sindaco – : con questa convenzione si dà una casa definitiva e completa al rugby, ai tanti giovani che guardano a questo sport come riferimento. Grazie al presidente e gli uffici tecnici: è stata trovata una giusta soluzione alle esigenze». Il sindaco ha anche indicato l’associazione come un esempio. «Il rugby conta sull’autofinanziamento, con feste, iniziative e gadget: questa è la strada cui dovrebbero guardare anche gli altri sport».
«Sono molto contento – ha aggiunto il presidente Malerba -, dopo aver valutato tante soluzioni abbiamo trovato un buon compromesso. Negli ultimi cinque anni abbiamo collaborato con l’amministrazione comunale. Gli atleti sono tutti di Varese: siamo passati da 190 tesserati di sei anni fa ai 400 del 2015 in tutte le categorie. Ci sosteniamo per l’80 per cento con l’autofinanziamento: l’anno prossimo compiano 40 anni, e il conto corrente non è mai andato in rosso nella nostra storia».
Il vicesindaco Morello ha proprio sottolineato lo sviluppo «del rugby a Varese: il trend è in crescita. Il Comune appoggia il progetto presentato ed espresso dalla stessa società, e guarda ad altri step strategici per lo sport, come il campo di atletica a Calcinate degli Origoni e gli sport d’acqua alla Schiranna».
Al protocollo d’intesa seguirà la firma della convenzione, il prossimo 28 febbraio.
«I ragazzi stanno già lavorando a Giubiano compatibilmente con il tempo e le risorse – ha aggiunto il presidente -: credo che la sistemazione della palestra e della club house possa essere terminata nei primi mesi del 2016, mentre in autunno si procederà con i campi. Per ultima la copertura».
«Il rugby svolge anche un’importante funzione sociale – ha aggiunto l’assessore Piazza -: il protocollo di oggi è un fatto concreto, la soluzione migliore per tutti».
Nel protocollo si fa riferimento anche alla sistemazione del parcheggio pubblico, incrementandone i posti anche a favore degli utenti del cimitero di Giubiano: l’Asd ha recepito “nel proprio studio urbanistico anche un’ipotesi di diversa collocazione degli esistenti parcheggi pubblici e si è impegnata a proseguire nella progettazione”.

Tag:

Leggi anche:

  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo
  • Pallanuoto, 24ª giornata: la BPM Sport Management nella tana del Torino ‘81

    Torna il campionato di Serie A1. Ad un mese dalle Final Six di Torino, la BPM Sport Management domani sarà proprio nel capoluogo piemontese per sfidare il sette di coach Aversa. Una sfida in cui i Mastini sono i favoriti sulla carta, ma che non dovranno assolutamente sottovalutare in quanto il
  • Volley – La UYBA non passa a Cremona e dice addio ai sogni scudetto

    A 24 ore dalla vittoria per 3-0 (26-24, 25-22, 25-20) nella gara-2 dei quarti di finale di playoff scudetto, la UYBA perde 3-0 (25-22, 27-25, 25-19) la decisiva gara-3 sul taraflex del PalaRadi di Cremona contro le padrone di casa della Pomì Casalmaggiore. Saranno quindi le rosa di coach