Varese festeggia il novantesimo anniversario dell’Autostrada dei Laghi, la prima nel mondo

Una sfilata d'auto d'epoca per domenica 21 settembre, per ricordare la nascita della grande opera, inaugurata dal re Vittorio Emanuele III nel 1924

21 settembre 2014
Guarda anche: AperturaVarese Città
Inagurazionestorica

Una settantina di meravigliose auto d’epoca che hanno segnato la storia della mobilità in Italia degli ultimi 100 anni ed una trentina di moto storiche ben rappresentative dell’industria lombarda delle due ruote a motore. Tutti insieme, appassionatamente, a sfilare da Milano a Varese per festeggiare i 90 anni della prima autostrada del mondo, progettata ed eseguita da un milanese adottato nel Varesotto: è l’ingegner Piero Puricelli.

Domenica 21 settembre 2014 segna una data storica di straordinaria importanza per il territorio lombardo che guarda al mondo:  per celebrare questo importante evento i due Club ASI, CMAE di Milano (Club Milanese Auto Moto Veicoli d’Epoca) e il VAMS di Varese (Varese Auto Moto Storiche), hanno organizzato un evento storico-culturale non competitivo. Anche ACI Varese ha contribuito in modo fattivo, ristampando il libro sulla storia della nascita dell’autostrada scritto dal Prof. Francesco Ogliari che verrà donato ai partecipanti. Si tratta di una passerella rievocativa di stupende auto e moto d’epoca, rigorosamente legate a quel periodo storico, tutte anteguerra. Prestigiosi i patrocini di Regione Lombardia, Provincia di Milano, Comune di Milano e di Varese. Rilevante partner dell’evento è la società Autostrade per l’Italia. Collaborano altri Club che operano da anni sul territorio solcato dall’Autostrada Milano – Laghi: si tratta del Club Gallarate Auto Moto Storiche, Veteran Car Club Como, Club Ariel Saronno ed altri sodalizi quali del Club Ruote Storiche Lainatesi e del AR Chiapparini di Legnano.

Domenica 21 settembre un lungo serpentone di “mezzi storici” unirà il Capoluogo regionale alla Città giardino: ritrovo dalle ore 8 nella sede di Regione Lombardia (via Melchiorre Gioia 37 a Milano), visita degli ospiti al 39° piano (il punto più alto della città), concerto del Corpo musicale dei Vigili Urbani di Milano. Alle ore 10 partenza dalla sede della Regione Lombardia; Monumentale, via Procaccini, Corso Sempione, Viale Certosa e riordino in via Luciano, prima di entrare in autostrada A8, scortati dalla Polizia Stradale; verranno fiancheggiate Lainate, Legnano, Busto e Gallarate per poi giungere a Varese alle ore 11.30. Riordino in Piazza Repubblica e passerella dalle ore 12 in Piazza Monte Grappa: qui appassionati e curiosi potranno ammirare i veicoli d’epoca, dialogando con collezionisti e restauratori, alimentando un fenomeno culturale in piena espansione in questi anni, quello del motorismo storico.

Cento meravigliose auto e moto storiche – Vetture e moto anteguerra sono state selezionate dai club ASI rappresentando la produzione italiana, francese, americana, tedesca. Si va dalla centenaria Lancia Theta (1914) all’Isotta Fraschini Tipo 8 Torpedo Sport Castagna (1923), dalla T23 Brescia costruita dal milanese Ettore Bugatti (1923) all’americana Hudson Couch Super Six poi Ford A Roadster e Tudor all’inglese Rolls Royce Twenty; alle francesi presenti con Citroen B14, C6, Salmson Rally e Amilcar C4 SS risponderanno le regine del più straordinario made-in-Italy: dalle Alfa Romeo 6C 1500 compressore alle Fiat 514 spider, coupé, torpedo, 508 camioncino e spider e le mitiche Balilla berlina 3 marce e la sportiva Coppa d’Oro. Oltre alla centenaria Theta, Lancia rappresenta un ampio ventaglio di produzione di quel periodo: Lambda berlina e torpedo, Augusta, Aprilia e Artena. Tra le auto anni Trenta osserveremo Jaguar SS100, Fiat 2800 Ministeriale Torpedo con cui sfilarono Presidenti della Repubblica Italiana, Bentley 3.5 Sport Saloon, Riley Nine, Bugatti 57 e la piccola e seducente Topolino, Fiat 500 A.

Tra le moto anni Venti-Trenta, trionfa il ventaglio della produzione lombarda Moto Guzzi: Sport 13, 14 e 15, poi i sidecar, GT500, S500 rigida, GT 17 e Sport 1000. Presenti anche Ariel, Benelli, BSA e Gilera e Norton. Un plauso ai motoclub Bustese, Luino e alle sezioni moto dei club ASI Vcc Como, Cmae e Vams.

Saranno presenti mezzi storici di istituzioni lombarde, dalle autopompe d’epoca dei Vigili del Fuoco ai mezzi dei Carabinieri e Polizia Stradale, corpo speciale della Polizia di Stato. Ammessi rari mezzi di trasporto commerciale degli anni Trenta: furgoni con cassoni in legno, auto corriere che hanno avuto una grande importanza per lo sviluppo economico d’Italia tra le due guerre.

 

Leggi anche:

  • La Pallanuoto Banco BPM Sport Management sfida il CN Marsiglia

    È tutto pronto per la partita d’andata della semifinale di Len Euro Cup che domani alle ore 20.00 vedrà la Pallanuoto Banco BPM Sport Management ospite nella vasca dei francesi del CN Marsiglia. Non sarà una sfida facile per il sette di mister Marco Baldineti che andrà ad affrontare la
  • Due italiani sul podio della Coppa del Mondo di parapendio

    Il pilota Nicola Donini si è classificato secondo alla finale mondiale disputata a Roldanillo in Colombia e vinta dallo svizzero Michael Siegel. Il successo italiano è consolidato dal terzo posto di Joachim Oberhauser di Termeno (Bolzano). Eccellenti le prestazioni di Donini, ventiduenne di
  • Il Canottaggio mondiale ritorna a Varese con la Coppa del Mondo 2020

    Il Direttore Esecutivo della FISA Matt Smith ha informato il Presidente Federale Giuseppe Abbagnale che il Consiglio FISA, la Federazione Internazionale del canottaggio, riunitosi a Londra lo scorso week-end, ha assegnato a Varese la 2^ Coppa del Mondo in programma dal 1° al 3 Maggio 2020. Sempre
  • Pallanuoto Banco BPM Sport Management in trasferta contro la Rari Nantes Savona

    Tornerà in acqua sabato 20 gennaio alle ore 18.00 la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che chiuderà il girone d’andata del campionato di serie A1 maschile con la sfida sul campo della Rari Nantes Savona. Una partita da prendere con le dovute cautele, perché dall’altra parte la formazione