Varese: ecco la giunta Galimberti. Zanzi vicesindaco

Andrea Civati al superassessorato urbanistica-lavori pubblici. Ancora da definire il responsabile delle attività produttive

04 luglio 2016
Guarda anche: PoliticaVarese Città
galimberti

Cinque uomini, tre donne, un punto interrogativo da sciogliere nei prossimi giorni: una forte componente civica, interna ed esterna alla coalizione, ma anche tre ruoli-chiave assegnati ad esponenti di spicco del Partito democratico. Questo è lo schema della giunta Galimberti, presentata oggi pomeriggio a Palazzo Estense, quindici giorni dopo la vittoria elettorale al ballottaggio e dunque solamente con poche ore di ritardo sulla tabella di marcia.

Il primo cittadino mantiene, come ampiamente preannunciato, le deleghe a sicurezza, legalità ed efficienza.

Vicesindaco con delega all’attuazione del programma e alla Polizia Locale è Daniele Zanzi, leader del Movimento Civico Varese 2.0; a Dino De Simone, fondatore del Progetto Concittadino, vanno invece le responsabilità di ambiente, benessere e sport.

Tre esponenti del Partito democratico entrano in Giunta: il capolista Andrea Civati diventa assessore alla pianificazione territoriale, programmazione e realizzazione delle opere pubbliche; l’ex segretario cittadino Roberto Molinari, tra i registi della candidatura di Galimberti, ai servizi sociali; la maestra Rossella Di Maggio è invece il nuovo assessore ai servizi educativi. In quota Lista Davide Galimberti il nome del nuovo assessore alle politiche giovanili e alla partecipazione, ovvero Francesca Strazzi.

Esterni alla coalizione di centrosinistra, invece, i restanti nomi: su tutti spicca quello di Roberto Cecchi alla cultura, già sottosegretario di Stato ai Beni Culturali (Ministero di cui è stato direttore generale) nonché consigliere d’amministrazione del Fondo Ambiente Italiano: a Varese, in passato, si è occupato del restauro del chiostro di Sant’Antonino, in corso Matteotti. Completa la squadra il nuovo assessore alle risorse Cristina Buzzetti: resta ancora sguarnita, a causa dell’indisponibilità della persona designata, la delega ad attività produttive e semplificazione, al momento mantenuta dal primo cittadino.

Esclusa eccellente Luisa Oprandi, candidata sindaca cinque anni fa nonché record di preferenze (781) nell’ultima tornata elettorale, che su Facebook commenta: “Sono stata eletta per fare la consigliera comunale e quello farò, perché fare politica significa stare con dignità ai ruoli assegnati”.

 

Tag:

Leggi anche:

  • Arriva un altro successo per la Pallanuoto Banco BPM

    Strepitosa prova di forza della Pallanuoto Banco BPM Sport Management che, nella quinta giornata d’andata del campionato di serie A1 maschile, strapazza con un perentorio 18-4 i campani dell’Acquachiara, con la formazione padrona di casa che deve arrendersi al talento del sette guidato da
  • Domani torna in vasca la Pallanuoto Banco BPM Sport Management impegnata contro l’Acquachiara

    Tornerà in vasca domani alle ore 16.00 la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che per la quinta giornata d’andata del campionato di serie A1 maschile sarà ospite della compagine napoletana dell’Acquachiara. La sfida, che si disputerà presso la Piscina Comunale di Santa Maria Capua Vetere
  • A cavallo tra le rocce lunari, e su astronavi fai da te

    Quante ne sono state dette sulla terra e sulla luna, sabato 18 ottobre a Busto Arsizio se ne vedranno delle belle sull’argomento. Appuntamento dalle 10 alle 16 al maneggio La Bastide in via Samarate, 150. Si farà una gimkana a cavallo tra modelli di rocce lunari, si costruirà un’astronave
  • Conferimento Ufficiale del Titolo Comune Europeo dello Sport 2019 alla Città di Sesto Calende

    Un lunedì pieno di emozioni ed entusiasmo è stato lo scorso 30 ottobre presso la sala d’onore del CONI a Roma per Simone PINTORI (Consigliere Comunale Delegato allo Sport) Danila DE CANDIDO (Consigliere Comunale Delegato ai Bandi) Andrea SCANDOLA (Rappresentante della Pro Sesto) Daniele