Varese è mondiale. Grazie ai suoi quasi cinquecento volontari

Tutto pronto per la manifestazione sportiva, che verrà inaugurata ufficialmente martedì sera ai Giardini estensi. Presentata anche la squadra di 466 persona che si occuperà di far funzionare la struttura organizzativa. Di questi, 310 sono ragazzi tra i 17 e i 19 anni, di 22 scuole superiori della provincia. Tra loro, anche chi parla cinese, russo, arabo e greco

21 luglio 2014
Guarda anche: SportVarese
Canottaggiovolontari

Varese è mondiale. Anche nello spirito di chi presterà servizio per il funzionamento della macchina organizzativa.

Presentati questa mattina i 466 volontari dei Mondiali Under 23 di Canottaggio a Varese che già da oggi sono operativi sul campo di gara della Schiranna. Di questi 466: 310 sono studenti, tra i 17 e i 19 anni, provenienti da 22 istituti superiori della provincia di Varese che hanno aderito con entusiasmo a questo importante progetto.

Invece, 116 sono i volontari “adulti”, soci e atleti delle società remiere del nostro territorio, in particolare della Canottieri Varese, Canottieri Luino e Canottieri Gavirate. 40, infine, sono i “volontari spontanei”, ragazzi che già negli anni passati hanno collaborato con il Comitato Organizzatore e che hanno voluto partecipare anche ai Mondiali Under 23 pur avendo terminato gli studi.

I volontari sono presenti fino a domenica 27 luglio in diversi punti strategici (dall’aeroporto di Malpensa al campo gara della Schiranna al centro città) e suddivisi in team operativi, ogni squadra con una precisa mansione: dall’accoglienza sul campo di gara alla supervisione del parco Zanzi, dal supporto tecnico per giudici e cronometristi alle informazioni di carattere turistico e culturale fino alla gestione delle tre zone di ristoro grazie alla collaborazione dell’Istituto Professionale Alberghiero De Filippi. 26 studenti della Scuola Europea presidieranno, invece, l’info point dell’Agenzia del Turismo di Varese e del Comune di Varese sul campo di gara.

Per diventare volontario del Comitato organizzatore i ragazzi prima hanno dovuto partecipare ad una selezione e poi hanno seguito 24 ore ciascuno di formazione teorica e pratica.

I corsi hanno riguardato informazioni generali sul territorio, norme di sicurezza, sostenibilità ambientale e lezioni di conversazione in inglese avanzato. Il requisito fondamentale per diventare volontario è, infatti, l’ottima conoscenza della lingua inglese ma ci sono ragazzi che parlano anche cinese, russo, arabo, greco, finlandese, danese, olandese, portoghese, rumeno, ungherese, ucraino.
Il grande supporto dei volontari delle scuole è possibile grazie alla ormai collaudata collaborazione tra il Comitato organizzatore e l’Ufficio scolastico per la Lombardia.
A fare da cornice alla presentazione dei volontari l’Info Point gestito dall’Agenzia del Turismo della Provincia di Varese in sinergia con il Comune di Varese.

All’interno dell’Info Point fanno bella mostra di sé i mobili ecosostenibili di Lessmore, disegnati dall’architetto e designer varesino Giorgio Caporaso. Anche questi arredi, rigorosamente in linea con i concetti di sostenibilità ambientale, richiamano i colori bianco-rossi, un ulteriore omaggio alla città di Varese che in questa settimana sarà sotto i riflettori internazionali.

Erano presenti alla conferenza stampa Paola Della Chiesa, direttrice dell’Agenzia del Turismo, Davide Tizzano, vicepresidente della Federazione italiana Canottaggio, Alessandro Franzetti, presidente Human Resources Comitato Organizzatore, Giorgio Caporaso, architetto e designer Lessmore.

Tag:

Leggi anche:

  • Giro d’Italia numero 100: vince l’olandese Dumoulin

    Con la cronometro Monza-Milano (29.3 km) si è chiuso il Giro d’Italia numero 100. A vincere la celeberrima corsa in rosa targata 2017 è stato Tom Dumoulin, l’olandese della Sunweb che ha stupito un po’ tutti e che si è laureato il nuovo re in rosa. Quintana, Nibali e Pinot si classificano
  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad