Varese: due reduci di Auschwitz all’Università dell’Insubria

Domani la toccante testimonianza delle sorelle Bucci

09 febbraio 2016
Guarda anche: Varese
Auschwitz

Auschwitz

La tragica esperienza dei campi di concentramento sarà ricordata domani, mercoledì 10 febbraio 2016 all’Università degli Studi dell’Insubria, con l’incontro promosso dal Progetto dei Giovani Pensatori dedicato a Due bambine in un lager nazista. La testimonianza delle sorelle Tatiana ed Andra Bucci, dalle ore 9 alle 12, nell’Aula Magna dell’Università degli Sudi dell’Insubria, via Ravasi 2, a Varese.

Per questa occasione saranno presenti due testimoni veramente d’eccezione, ovvero Andra e Tatiana Bucci che furono internate ad Auschwitz quando erano ancora bambine e sono riuscite a sopravvivere a questa tragica esperienza che ha inghiottito circa un milione e duecentomila bambini. Le sorelle Bucci con la loro viva voce restituiranno una precisa memoria della Shoah, ovvero dell’esperienza vissuta nel lager di Auschwitz. L’incontro è aperto a tutta la cittadinanza.

Le sorelle Andra e Tatiana Bucci avevano 6 e 4 anni quando furono prelevate da Fiume e internate con tutta la famiglia prima nella Risiera di San Sabba e successivamente nei campi di sterminio di Auschwitz, dove rimasero dal marzo 1944 al gennaio 1945. Della loro tragica esperienza si racconta anche nel libro Chi vuol vedere la mamma faccia un passo avanti… di Maria Pia Bernicchia, dove si narra come le due sorelle si salvarono e come tanti altri bambini andarono invece incontro all’atroce destino di essere trasformati in cavie per i feroci esperimenti dei nazisti, con una conseguente morte straziante.

All’incontro – patrocinato dall’Associazione Figli della Shoah – insieme alle sorelle Andra e Tatiana Bucci prenderanno parte Maria Pia Bernicchia, autrice del libro; Fabio Minazzi, direttore del progetto Giovani Pensatori ed autore di Filosofia della Shoah; Rossana Veneziano, del Centro Internazionale Insubrico. Seguiranno un intervento musicale degli allievi del Liceo Musicale Statale “A. Manzoni” di Varese a cura di Marcella Morellini e un intervento degli allievi del Liceo classico e scientifico “E. Majorana” di Desio, La Shoah in Italia, nuovi testimoni.

Tag:

Leggi anche:

  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti
  • Simone Miele vincitore della Coppa Italia Rally 2016

    rally-simone-miele Simone Miele e Roberto Mometti sono i vincitori della Coppa Italia Rally 2016, serie nazionale reintrodotta da Aci Sport per questa stagione. A bordo della Ford Fiesta World Rally Car, i due varesini – Simone è di Olgiate Olona mentre Roberto di Luino- hanno messo le mani sul titolo di Zona1 già