Varese: due reduci di Auschwitz all’Università dell’Insubria

Domani la toccante testimonianza delle sorelle Bucci

09 febbraio 2016
Guarda anche: Varese
Auschwitz

La tragica esperienza dei campi di concentramento sarà ricordata domani, mercoledì 10 febbraio 2016 all’Università degli Studi dell’Insubria, con l’incontro promosso dal Progetto dei Giovani Pensatori dedicato a Due bambine in un lager nazista. La testimonianza delle sorelle Tatiana ed Andra Bucci, dalle ore 9 alle 12, nell’Aula Magna dell’Università degli Sudi dell’Insubria, via Ravasi 2, a Varese.

Per questa occasione saranno presenti due testimoni veramente d’eccezione, ovvero Andra e Tatiana Bucci che furono internate ad Auschwitz quando erano ancora bambine e sono riuscite a sopravvivere a questa tragica esperienza che ha inghiottito circa un milione e duecentomila bambini. Le sorelle Bucci con la loro viva voce restituiranno una precisa memoria della Shoah, ovvero dell’esperienza vissuta nel lager di Auschwitz. L’incontro è aperto a tutta la cittadinanza.

Le sorelle Andra e Tatiana Bucci avevano 6 e 4 anni quando furono prelevate da Fiume e internate con tutta la famiglia prima nella Risiera di San Sabba e successivamente nei campi di sterminio di Auschwitz, dove rimasero dal marzo 1944 al gennaio 1945. Della loro tragica esperienza si racconta anche nel libro Chi vuol vedere la mamma faccia un passo avanti… di Maria Pia Bernicchia, dove si narra come le due sorelle si salvarono e come tanti altri bambini andarono invece incontro all’atroce destino di essere trasformati in cavie per i feroci esperimenti dei nazisti, con una conseguente morte straziante.

All’incontro – patrocinato dall’Associazione Figli della Shoah – insieme alle sorelle Andra e Tatiana Bucci prenderanno parte Maria Pia Bernicchia, autrice del libro; Fabio Minazzi, direttore del progetto Giovani Pensatori ed autore di Filosofia della Shoah; Rossana Veneziano, del Centro Internazionale Insubrico. Seguiranno un intervento musicale degli allievi del Liceo Musicale Statale “A. Manzoni” di Varese a cura di Marcella Morellini e un intervento degli allievi del Liceo classico e scientifico “E. Majorana” di Desio, La Shoah in Italia, nuovi testimoni.

Tag:

Leggi anche:

  • La BPM Sport Management riparte dal Campionato

    Dimenticare l’Euro Cup e testa solo al Campionato. Questo è l’obiettivo della BPM Sport Management che, dopo essere stata eliminata in semifinale di coppa dal Digi Oradea, domani nella Piscina del Foro Italico, affronterà la Roma Vis Nova nel turno infrasettimanale valido per la 16ª di
  • Sport varesino: i risultati di calcio, volley, basket

    Altro giro, altra corsa: anche questo weekend molte delle squadre varesine sono scese in campo nei propri campionati, vediamo come è andata. CALCIO – Nonostante le note vicende societarie, in campo il Varese non ha intenzione di fare sconti e oggi, nelle delicata trasferta a Pinerolo, è
  • Euro Cup: fatali i rigori per la BPM Sport Management

    Trasferta amara in Romania per la BPM Sport Management. Il sette di coach Baldineti perde 9-6 (0-1, 2-0, 0-2, 3-0 – Rigori 4-3) contro i padroni di casa del CSM Digi Oradea ed esce dall’Euro Cup. La lotteria dei rigori, dunque, è stata decisiva per determinare la seconda finalista, che
  • Volley – La UYBA non concede il bis e cade a Cremona

    Dopo la vittoria di sabato sera contro la Foppapedretti Bergamo, liquidata in soli tre set al termine di una prestazione ottima da parte di tutte le farfalle, la UYBA non fa il bis al PalaRadi di Cremona dove, nel turno infrasettimanale, esce sconfitta per 3-1 (25-23, 25-16, 16-25,