Varese: due reduci di Auschwitz all’Università dell’Insubria

Domani la toccante testimonianza delle sorelle Bucci

09 febbraio 2016
Guarda anche: Varese
Auschwitz

La tragica esperienza dei campi di concentramento sarà ricordata domani, mercoledì 10 febbraio 2016 all’Università degli Studi dell’Insubria, con l’incontro promosso dal Progetto dei Giovani Pensatori dedicato a Due bambine in un lager nazista. La testimonianza delle sorelle Tatiana ed Andra Bucci, dalle ore 9 alle 12, nell’Aula Magna dell’Università degli Sudi dell’Insubria, via Ravasi 2, a Varese.

Per questa occasione saranno presenti due testimoni veramente d’eccezione, ovvero Andra e Tatiana Bucci che furono internate ad Auschwitz quando erano ancora bambine e sono riuscite a sopravvivere a questa tragica esperienza che ha inghiottito circa un milione e duecentomila bambini. Le sorelle Bucci con la loro viva voce restituiranno una precisa memoria della Shoah, ovvero dell’esperienza vissuta nel lager di Auschwitz. L’incontro è aperto a tutta la cittadinanza.

Le sorelle Andra e Tatiana Bucci avevano 6 e 4 anni quando furono prelevate da Fiume e internate con tutta la famiglia prima nella Risiera di San Sabba e successivamente nei campi di sterminio di Auschwitz, dove rimasero dal marzo 1944 al gennaio 1945. Della loro tragica esperienza si racconta anche nel libro Chi vuol vedere la mamma faccia un passo avanti… di Maria Pia Bernicchia, dove si narra come le due sorelle si salvarono e come tanti altri bambini andarono invece incontro all’atroce destino di essere trasformati in cavie per i feroci esperimenti dei nazisti, con una conseguente morte straziante.

All’incontro – patrocinato dall’Associazione Figli della Shoah – insieme alle sorelle Andra e Tatiana Bucci prenderanno parte Maria Pia Bernicchia, autrice del libro; Fabio Minazzi, direttore del progetto Giovani Pensatori ed autore di Filosofia della Shoah; Rossana Veneziano, del Centro Internazionale Insubrico. Seguiranno un intervento musicale degli allievi del Liceo Musicale Statale “A. Manzoni” di Varese a cura di Marcella Morellini e un intervento degli allievi del Liceo classico e scientifico “E. Majorana” di Desio, La Shoah in Italia, nuovi testimoni.

Tag:

Leggi anche:

  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare