Varese: cena solidale, 25.000 Euro in beneficenza

Già devoluti tutti i proventi di Aggiungi un pasto a tavola

04 luglio 2016
Guarda anche: Varese
Mensa poveri

Sono già stati tutti  consegnati i contributi raccolti in occasione di “’Aggiungi un pasto a tavola”, l’iniziativa di VareseSolidale che ai primi di maggio ha allestito una cena per mille persone in piazza San Vittore. In tutto sono stati raccolti 25.000 euro, interamente destinati a cinque enti che operano nel campo dell’assistenza alimentare. Questo risultato è stato ottenuto grazie al sostegno della Fondazione Comunitaria del Varesotto, del Comune di Varese e di diverse altre associazioni che si sono offerte di coprire le spese della manifestazione. Tutto quanto incassato dagli organizzatori, in questo modo, è stato girato agli  enti beneficiati, ossia al Banco di solidarietà alimentare “Non solo pane”,  alla mensa delle Suore della Riparazione di via Luini, alla mensa della Croce Rossa, all’Emporio Solidale e alla mensa dei poveri della Brunella.

Il successo delle prime due edizioni della giornata della solidarietà, hanno spiegato don Marco Casale, Umberto Croci, Michele Graglia e Giuseppe Redaelli a nome degli organizzatori, hanno reso in poco tempo questo appuntamento una tradizione ormai consolidata che verrà replicata, anche negli anni a venire, in concomitanza con la festa di San Vittore patrono della città. Non solo: l’iniziativa verrà ampliata anche a corso Matteotti e piazza del Podestà, dove verranno allestite  occasioni di ritrovo e di festa anche per i più giovani.

Mons. Luigi Panighetti, prevosto di Varese, si è detto soddisfatto di questa decisione che valorizza un luogo simbolo, la piazza sulla quale sorge la Basilica,  il santo protettore di Varese e l’impegno solidale di un’intera città, capace di grandi slanci e di diffusa partecipazione.

Entusiasta dell’iniziativa anche il sindaco di Varese, Davide Galimberti: “Ringrazio gli organizzatori di questo importante evento per la città che è la dimostrazione del grande impegno sociale dei varesini per sostenere e aiutare le persone in difficoltà” ha detto.   “Nei prossimi anni  – ha aggiunto il sindaco – dovremo fare sinergia tra mondo del volontariato, terzo settore e istituzioni perché solo così potremo essere in grado di vincere le grandi sfide che ci si presenteranno.  Dovremo  stringere una forte collaborazione per riuscire a rendere sempre più incisiva l’azione di sostegno verso chi ha più bisogno. In merito all’iniziativa “Aggiungi un pasto a tavola”, evento che con la sua grande partecipazione dimostra ogni anno la grande solidarietà che i varesini sanno esprimere, sono convinto che debba diventare sempre di più un evento della tradizione varesina. Dal Comune di Varese confermo il massimo sostegno, disponibilità e voglia di fare sinergia a partire da subito”.

Tag:

Leggi anche:

  • “Merende sotto l’albero”: le Piscine Manara festeggiano il Natale

    Le Piscine Manara si preparano in grande stile all’arrivo delle festività natalizie. Infatti, domenica 11 dicembre, Sport Management, la società che gestisce il Centro Natatorio, in collaborazione con Royal Time, organizzerà un evento all’insegna dello sport e del divertimento per
  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale