Varese: cena solidale, 25.000 Euro in beneficenza

Già devoluti tutti i proventi di Aggiungi un pasto a tavola

04 luglio 2016
Guarda anche: Varese Città
Mensa poveri

Sono già stati tutti  consegnati i contributi raccolti in occasione di “’Aggiungi un pasto a tavola”, l’iniziativa di VareseSolidale che ai primi di maggio ha allestito una cena per mille persone in piazza San Vittore. In tutto sono stati raccolti 25.000 euro, interamente destinati a cinque enti che operano nel campo dell’assistenza alimentare. Questo risultato è stato ottenuto grazie al sostegno della Fondazione Comunitaria del Varesotto, del Comune di Varese e di diverse altre associazioni che si sono offerte di coprire le spese della manifestazione. Tutto quanto incassato dagli organizzatori, in questo modo, è stato girato agli  enti beneficiati, ossia al Banco di solidarietà alimentare “Non solo pane”,  alla mensa delle Suore della Riparazione di via Luini, alla mensa della Croce Rossa, all’Emporio Solidale e alla mensa dei poveri della Brunella.

Il successo delle prime due edizioni della giornata della solidarietà, hanno spiegato don Marco Casale, Umberto Croci, Michele Graglia e Giuseppe Redaelli a nome degli organizzatori, hanno reso in poco tempo questo appuntamento una tradizione ormai consolidata che verrà replicata, anche negli anni a venire, in concomitanza con la festa di San Vittore patrono della città. Non solo: l’iniziativa verrà ampliata anche a corso Matteotti e piazza del Podestà, dove verranno allestite  occasioni di ritrovo e di festa anche per i più giovani.

Mons. Luigi Panighetti, prevosto di Varese, si è detto soddisfatto di questa decisione che valorizza un luogo simbolo, la piazza sulla quale sorge la Basilica,  il santo protettore di Varese e l’impegno solidale di un’intera città, capace di grandi slanci e di diffusa partecipazione.

Entusiasta dell’iniziativa anche il sindaco di Varese, Davide Galimberti: “Ringrazio gli organizzatori di questo importante evento per la città che è la dimostrazione del grande impegno sociale dei varesini per sostenere e aiutare le persone in difficoltà” ha detto.   “Nei prossimi anni  – ha aggiunto il sindaco – dovremo fare sinergia tra mondo del volontariato, terzo settore e istituzioni perché solo così potremo essere in grado di vincere le grandi sfide che ci si presenteranno.  Dovremo  stringere una forte collaborazione per riuscire a rendere sempre più incisiva l’azione di sostegno verso chi ha più bisogno. In merito all’iniziativa “Aggiungi un pasto a tavola”, evento che con la sua grande partecipazione dimostra ogni anno la grande solidarietà che i varesini sanno esprimere, sono convinto che debba diventare sempre di più un evento della tradizione varesina. Dal Comune di Varese confermo il massimo sostegno, disponibilità e voglia di fare sinergia a partire da subito”.

Tag:

Leggi anche:

  • Galimberti contro il contratto Lega/M5S

    Sabato 20 maggio alle 17.30 il sindaco di Varese, Davide Galimberti, è andato al gazebo della Lega per partecipare alla consultazione sul programma di governo di Lega e M5s. La scelta controcorrente è spiegata così dal sindaco Galimberti: “Le consultazioni con gli elettori al gazebo è dal
  • Fontana e Galimberti insieme su politiche sociali abitative e sport

    Condividere soluzioni comuni su tutta una serie di temi particolarmente importanti per l’amministrazione comunale di Varese. Questo l’obiettivo dell’incontro che si è svolto oggi a Palazzo Lombardia fra il presidente della Regione e il sindaco, Davide Galimberti. I TRE ACCORDI
  • Un Weekend spirituale e diplomatico per la giunta di Varese

    Sabato 12 maggio 2018, il sindaco Davide Galimberti e l’assessore Roberto Molinari saranno presenti al convegno: “Il lascito spirituale e culturale del Cardinale Attilio Nicora – Il pastore e il diplomatico” che si svolgerà a partire dalle ore 9.00 nel Salone Estense del Comune di
  • Viale Ippodromo, il pensiero di Galimberti alle famiglie

    “Gentile signora Schena, le sue parole mi toccano profondamente come uomo prima ancora che come sindaco. Prima di tutto il mio pensiero è andato alle bambine coinvolte nell’incidente e ai loro genitori appena ho saputo stamattina di un fatto così grave. Posso solo immaginare la