Varese Calcio 1910, Ciavarrella: “La città mi ha dato tanto. È ora di ricambiare”

Fontana: ''La nuova società è veramente dei varesini''

31 luglio 2015
Guarda anche: AperturaVarese Città
FB_IMG_1438336851894

“Varese e i varesini mi hanno dato tanto. È ora di ricambiare”. 

Con queste parole il presidente della nuova società Gabriele Ciavarrella si è presentato in conferenza stampa, a Palazzo Estense. Accanto al sindaco Attilio Fontana e al vicepresidente Piero Galparoli.

“Credevo sinceramente di non farcela. Poi, quando sembrava svanita ogni possibilità, parlando con Piero Galparoli abbiamo pensato a un ultimo tentativo: una raccolta fondi tra gente comune e appassionati di calcio varesini…e mai avrei immaginato la risposta. E’ stato bello che con poche telefonate io abbia ricevuto tante risposte positive. In una mattina abbiamo raccolto 150 mila euro, e siamo riusciti a formare la società per l’iscrizione all’eccellenza”.

Così il sindaco Attilio Fontana racconta come è nata l’idea della cordata per raccogliere i soldi necessari all’iscrizione della squadra che si chiamerà Varese Calcio 1910. “Qualcuno mi ha chiesto perché non ci hai pensato prima a fare la raccolta – precisa Fontana – il fatto è che sono stato contattato da tante, troppe persone o gruppo che si sono offerti, hanno date assicurazioni e che volevano garantire la serie D. Non potevo ignorarle, e non potevo fare tutti i tentativi necessari. Anche se sul filo del rasoio…è andata bene”.

I rappresentanti del Cda

Soci fondatori: presidente Gabriele Ciavarrella, vicepresidente Piero Galparoli, Enzo Rosa. Componenti Michele Marocco, Sarah Maestri, Andrea Donnini, Alessio Costa

“A settembre – ha aggiunto il sindaco – verrà costituito un Consorzio aperto con le persone che già hanno dato il finanziamento, e con tutti coloro che verranno dare un contributo libero, senza vincoli di cifre. Ecco chi ha contribuito alla formazione della società: Gabriele Ciavarrella, Mauro Fontana, Piero Galparoli, Giavanni Grassi, Michele Marocco, La Provincia di Varese, Marco Bianchi, Stefano Legnani, Sergio Mina, Alessio Costa, Tiziano Masini, Diego Trogher, Edoardo Bulgheroni, Enzo Rosa, Giorgio Tomasotti”.

Tag:

Leggi anche:

  • Il ruolo della città di Busto Arsizio e di Malpensa nella Lombardia del futuro

    Attilio Fontana, candidato Presidente di Regione Lombardia per la Lega e il centrodestra, sarà a Busto Arsizio mercoledì 21 febbraio, per discutere sul futuro della grande città della nostra provincia. L’incontro si svolgerà nella sala Tramogge dei Molini Marzoli Massari, in via Molino
  • Violi “Fontana teme M5S e chiede confronto a candidato scarso”

     “Fontana ha paura di confrontarsi con il M5S e al massimo corteggia un candidato scarso come Gori per un confronto. I due da giorni giocano a chi farà più lunga Pedemontana dimostrando di non avere nessuna visione per il futuro della Lombardia. Eviterei ai cittadini la farsa di un confronto
  • Alp Transit, milioni per le opere di compensazione grazie al centrodestra

    Regione Lombardia ha messo in atto un accordo di programma con Rfi e gli Enti locali, da 30 milioni di euro, di cui 10 messi dalla Regione.  “Un gesto concreto che dimostra come il centrodestra in Lombardia ha sempre avuto un’attenzione particolare per i Comuni e i suoi abitanti –
  • Violi “Fontana da i numeri sull’immigrazione”

    “Fontana ogni giorno da i numeri su immigrazione. Quanti immigrati vorrà respingere oggi? 200 mila? 300 mila? Ma chi ha firmato il suicida trattato di Dublino che ci costringe a tenere tutti quelli che arrivano sul nostro territorio? La Lega insieme al governo di centro destra nel 2003, una