Varese: al via l’anno del Servizio civile

39 giovani iniziano il percorso di volontariato presso il Comune

10 ottobre 2016
Guarda anche: Varese
servizio civile varese

Parte oggi l’esperienza del Servizio civile per 39 giovani che hanno scelto il Comune di Varese come base per svolgere un anno di volontariato al servizio della comunità varesina. I giovani parteciperanno alla realizzazione di nove progetti in ambito assistenziale, educativo, culturale e ambientale proposti dal Comune di Varese. A presentare i ragazzi che iniziano da oggi la loro avventura in Comune sono stati questa mattina il sindaco Galimberti e l’assessore alle Politiche giovanili e Partecipazione, Francesca Strazzi che hanno voluto augurare di persona buon lavoro a tutti i nuovi volontari.

“Ringrazio uno a uno i trentanove giovani che hanno deciso di dedicare un anno del loro tempo per impegnarsi nel servizio civile volontario – ha dichiarato l’assessore Francesca Strazzi -. Anche grazie alla loro decisione infatti, l’amministrazione di Varese potrà offrire servizi ai cittadini all’altezza delle richieste che ci vengono dalla città. La sinergia con il volontariato e in questo caso con il servizio civile a cui aderiscono in particolare i giovani, è per una amministrazione di fondamentale importanza perché consente in tempi di ristrettezze economiche di poter portare avanti progetti concreti utili per i cittadini, grazie all’aiuto di tanti ragazzi. Ma l’anno del servizio civile non è solo questo. L’anno che i ragazzi dedicano alla loro comunità è soprattutto un periodo di formazione perché si traduce in un’esperienza qualificante in grado di arricchire il bagaglio di conoscenze che troverà adeguata rispondenza nel corso della vita lavorativa di ciascuno di essi”.

I ragazzi e le ragazze saranno impegnati in quattro macrosettori che spazieranno dall’ambito socio-assisenziale, a quello culturale per finire con interventi in campo ambientale. Progetti concreti in cui i 39 giovani potranno mettere davvero le mani in pasta nelle vita reale e farsi promotori di nuove iniziative. Con il servizio civile i giovani diventano protagonisti della vita comunale in un’ottica di servizio al prossimo e di valorizzazione territoriale.

“Il poeta latino Quinto Orazio Flacco scriveva Nihil iuvenibus arduum est, ovvero per i giovani nulla è arduo, infatti la scelta di questi ragazzi sarà per Varese una risorsa importante perché la loro voglia di mettersi al servizio del prossimo sarà di stimolo per chiunque avrà la fortuna di affiancarli e guidarli”. Ha concluso l’assessore Strazzi.

Ecco i nomi dei 39 ragazzi che da oggi svolgeranno il Servizio civile in comune: Aitis Daniele, Artino Gabriele Nicola, Battistella Luca,
Bonuomo Marika, Capasso Angela, Cuccuru Marianna, De Venuto Fabiano, Di Bella Federica, Di Leo Beatrice Rosa, Di Leo Sara Maria, Erpoli Paolo, Ferrazzo Carmen, Figgiaconi Ayelen Natalin, Fosforino Elisa, Isonni Andrea, Legnani Ilaria, Leonor Ruiz Beatriz, Livolsi Nathalie, Maggiofatto Marika, Mangano Simone, Marchesi Matteo, Marni Caterina, Maugeri Federica, Mazzillo Giulia, Montagner Andrea, Osamudiamen Stefania, Paolini Lorenzo, Patruno Clarissa, Perri Matteo, Petter Micaela, Riccardi Giulia, Roveri Viorica, Sarcone Francesco, Seitaj Eglantina, Sforzi Sabrina, Zaki Lara, Zanzottera Magda, Zappellini Valeria, Zucchetto Ericka.

I progetti 2016/2017 del Servizio civile in Comune:

SETTORE SOCIO-ASSISTENZIALE

UN AIUTO PER I NOSTRI NONNI
n° 3 volontari
Area VI Servizi alla Persona
Attivita’ Anziani e Disabili
Supporto negli interventi di natura socio-assistenziale domiciliare e all’organizzazione generale della vita degli anziani e degli adulti disabili. Sostegno alle attività di integrazione e di stimolo al mantenimento di relazioni sociali per le persone sole e maggiormente in difficoltà, in continua interazione con gli operatori referenti dei servizi domiciliari.

FACCIAMO CENTRO
n° 4 volontari
Area VI Servizi alla Persona
Centro Diurno Integrato/Centri d’Incontro
Animazione per anziani presso il Centro Diurno Integrato del Comune di Varese e nei Centri di Incontro periferici, in modo da favorire una maggiore integrazione delle persone anziane e di ridurre il rischio di isolamento sociale. Attività di sostegno nella relazione per le persone con compromissioni di tipo psico-fisico frequentanti i centri. Attivazione di laboratori interattivi ed azioni di socializzazione in una struttura organizzata.

W LA SQUOLA!!!
n° 4 volontari
Area VI Servizi alla Persona
Attività Minori e Famiglie
Interventi domiciliari di sostegno in favore di minori a rischio di emarginazione comprendenti attività di supporto dopo-scolastico, ludico, di animazione ed aggregazione, volti a migliorare la situazione relazionale ed il rendimento scolastico degli assistiti.
Interventi extra-domiciliari in supporto al personale specializzato, operante per la
promozione di spazi di relazione educativa, nel quartiere di residenza dei minori stessi.

SETTORE EDUCATIVO

DIVERSO UGUALE SPECIALE: LAVORARE PER L’INCLUSIONE
n° 8 volontari
Area VI Servizi alla Persona
Attività Diritto allo Studio
Supporto agli alunni con Bisogni Educativi Speciali : alunni che presentano svantaggi sociali e culturali, disagi familiari, disturbi specifici di apprendimento e/o evolutivi, difficoltà con la lingua italiana perché appartenenti a culture diverse. Programmazione di attività specificamente strutturate che consentano un supporto educativo più efficiente, più attento alle esigenze di ogni singolo utente ed integrato con il progetto scolastico, accompagnando gli alunni nei diversi ambiti scolastici, sia curricolari che extra-curricolari, nell’intero arco della giornata.

GIOVANI IN MOVIMENTO
n° 5 volontari
Area VI Servizi alla Persona
Attivita’ Servizi per l’Infanzia
Il progetto si propone, in continuità e ad integrazione del progetto di servizio civile
“Movimento e gusto con l’equilibrio giusto”, di completare un percorso educativo avviato con i bambini che frequentano l’asilo nido nell’anno scolastico 2015/2016 e che proseguiranno nella scuola dell’infanzia nell’anno scolastico 2016/2017.
Promozione dello sviluppo globale del bambino: nella maturazione della propria identità, nello sviluppo dell’autonomia, nel riconoscimento delle emozioni, nella libera espressione di sé coniugando sapere e fantasia, nella conoscenza del mondo (partendo dal proprio territorio), nella formazione di un senso storico. Supporto al personale educativo durante l’intera giornata scolastica (servizio di pre-dopo scuola, accoglienza, attività di laboratorio, pranzo, riposo…).

COMUNICARE NEL SOCIALE
n° 3 volontari
Area VI Servizi alla Persona
Sezione Servizi Generali Famiglia, Persona e Università
Partecipazione e confronto con una realtà organizzativa complessa ed innovativa che crea e gestisce progettualità ad ampio raggio (Festa della Famiglia, Polo Educazione Expo, Notturno giovani, Take care, Monetine) per tutte le fasce d’età della cittadinanza. Supporto nell’ambito della comunicazione (prevalentemente tramite siti internet e social network) e della documentazione delle attività dei progetti, nonché collaborazione alla realizzazione di convegni ed eventi.SETTORE

SETTORE CULTURALE

DOPO EXPO 2015: CONSOLIDARE L’IMMAGINE TURISTICA INTERNAZIONALE DEL TERRITORIO
n° 4 volontari
Area IV – Servizi alle Imprese, Promozione del Territorio e Controllo di Gestione
Attività Promozione del Territorio
Consolidamento del servizio di informazione ed accoglienza turistica offerti dalla città di Varese, anche attraverso la preparazione di materiale promozionale, e di organizzazione di eventi, in supporto degli operatori.
Valorizzazione dell’esperienza di Expo2015, per proseguire nell’offerta di servizi sempre migliori di promozione territoriale e per disegnare un futuro turistico del capoluogo che sappia coinvolgere le numerose attrattività del varesotto (luoghi d’arte, natura, sport, realtà commerciali ed istituzioni, occasioni culturali e di svago etc.), e affermarne le potenzialità in ambiti internazionali.

ATTIVAMENTE GIOVANI!
n° 4 volontari
Area VI Servizi alla Persona
Servizio Informagiovani
Incremento della rete di contatti, attività e progetti afferibili alla sfera di competenza delle Politiche Giovanili del territorio comunale, consolidando e – dove possibile – implementando i rapporti in essere, attraverso la realizzazione di progetti specifici ed il mantenimento delle attività proprie del servizio Informagiovani e dello Spazio Giovani, appositamente pensati per offrire al contempo servizi informativi qualificati e specifici, e spazi co-gestiti dagli stessi
giovani in sinergia con gli operatori delle politiche giovanili.

SETTORE AMBIENTALE

NUOVE TECNICHE DI PREVENZIONE ALLUVIONALE
n° 4 volontari
Area XII Manutenzione
Ufficio Unita’ Specialistica Difesa del Suolo, Polizia Idraulica e Geologia Rafforzamento dell’attività di analisi e monitoraggio del funzionamento delle vasche di laminazione (vasche di espansione che attenuano il colmo della portata di fiumi e torrenti) che saranno realizzate nei primi mesi dell’anno 2016 sul torrente Vellone e sul fiume Olona, al fine di mitigare il rischio idrogeologico/idraulico esistente lungo le aste fluviali che hanno generato gravi allagamenti durante l’alluvione del 15 luglio 2009.
Saranno osservati e monitorati gli habitat umidi presenti all’interno del perimetro delle vasche e gli effetti delle piene su questi in un’ottica di salvaguardia e tutela ambientale e naturalistica.

Tag:

Leggi anche:

  • “Merende sotto l’albero”: le Piscine Manara festeggiano il Natale

    Le Piscine Manara si preparano in grande stile all’arrivo delle festività natalizie. Infatti, domenica 11 dicembre, Sport Management, la società che gestisce il Centro Natatorio, in collaborazione con Royal Time, organizzerà un evento all’insegna dello sport e del divertimento per
  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale