Università dell’Insubria: tempo di bilanci per il laboratorio Legalità e Ambiente

Ecomafie e pedagogia ambientale nel progetto derivato dai Giovani Pensatori

15 dicembre 2015
Guarda anche: Varese Città
CarlsbergItalia@GiornataDegliAlberi_Parco_Desio

Il Laboratorio “Legalità e Ambiente” presenta le sue attività venerdì 18 dicembre dalle ore 9, nell’Aula Magna Porati Granero di via Dunant 3, a Varese. Il Laboratorio, coordinato dalla professoressa Stefania Barile, negli ultimi tre anni ha impegnato docenti e allievi delle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Varese in percorsi di approfondimento sulla tematica della legalità, della convivenza civile, della democrazia, dei beni comuni.

“Legalità e Ambiente” rappresenta la seconda fase del percorso di educazione alla legalità che il Centro Internazionale Insubrico ha sviluppato nell’ambito del Progetto dei Giovani Pensatori, ideato dal professor Fabio Minazzi, e segue a distanza di pochi mesi la prima fase: “Laboratorio sulla legalità. Itinerari educativi per un’educazione alla convivenza democratica” che è servita agli studenti del Liceo Manzoni e del Keynes di Gazzada, coinvolti nel progetto, a definire la “Legalità”, come un agire “consapevole” dell’uomo nel rispetto delle leggi, un’azione che nasce dalla riflessione critica capace di porre la libertà e la responsabilità individuale alla base di qualsiasi forma di condivisione e di proficua collaborazione per la salvaguardia e la conservazione del bene comune.

«Il Laboratorio ‘Legalità e Ambiente’ è nato dall’esigenza, manifestata dagli studenti, – spiega la professoressa Barile – di applicare quella definizione in un contesto specifico da osservare in modo sistematico con la lente del filosofo e con gli strumenti che la scienza mette a disposizione in tutti i settori di ricerca. I protagonisti saranno così, ancora una volta, gli studenti che presenteranno i contenuti delle loro ricerche a rappresentanti del mondo giuridico, scientifico, filosofico». Le scuole superiori coinvolte sono il Liceo delle Scienze Umane “A. Manzoni” con la 5 CS, che propone delle riflessioni critiche sul nostro territorio provinciale sviluppate da una serie di interventi sulla Pedagogia Ambientale e sull’Educazione Sostenibile (a cura di S. Barile), e l’Istituto Superiore “Daverio-Casula” con la 5 AM, che presenta le ricerche sulle Ecomafie nel territorio provinciale e regionale (a cura della prof. ssa Mirella Binda). Gli esperti presenti – Maurizio Cafagno (docente ordinario di Diritto Pubblico), Amedeo Dordi (pianificazione e geologia – Ordine dei Geologi della Lombardia), Roberta Bettinetti (docente di Ecologia Applicata), Nicola Poliseno (Sindaco della Città di Cassano Magnago-Va) e Fabio Minazzi (docente ordinario di Filosofia Teoretica) – saranno così invitati ad aprire un dibattito con i giovani.

«Una seria riflessione sulla dimensione della legalità costituisca uno sviluppo del tutto congruente con il progetto dei Giovani pensatori giacché è proprio sul piano della riflessione culturale più seria ed impegnata che occorre anche saper sviluppare e promuovere una precisa consapevolezza civile del proprio operare di cittadini in una comunità repubblicana» conclude il professor Fabio Minazzi.

Tag:

Leggi anche:

  • A cavallo tra le rocce lunari, e su astronavi fai da te

    Quante ne sono state dette sulla terra e sulla luna, sabato 18 ottobre a Busto Arsizio se ne vedranno delle belle sull’argomento. Appuntamento dalle 10 alle 16 al maneggio La Bastide in via Samarate, 150. Si farà una gimkana a cavallo tra modelli di rocce lunari, si costruirà un’astronave
  • Conferimento Ufficiale del Titolo Comune Europeo dello Sport 2019 alla Città di Sesto Calende

    Un lunedì pieno di emozioni ed entusiasmo è stato lo scorso 30 ottobre presso la sala d’onore del CONI a Roma per Simone PINTORI (Consigliere Comunale Delegato allo Sport) Danila DE CANDIDO (Consigliere Comunale Delegato ai Bandi) Andrea SCANDOLA (Rappresentante della Pro Sesto) Daniele
  • Cinque mastini della Pallanuoto Banco BPM Sport Management convocati in Nazionale

    Saranno ben cinque gli atleti della Pallanuoto Banco BPM Sport Management che dal 29 ottobre all’1 novembre 2017 si ritroveranno al Centro Federale di Ostia per il raduno collegiale della Nazionale Italiana. Il Commissario Tecnico Alessandro Campagna radunerà gli azzurri per quattro giorni di
  • Definiti gli accoppiamenti dei quarti di finale di Len Euro Cup

    Sorteggiati oggi gli accoppiamenti dei quarti di finale di Len Euro Cup, con la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che ha conosciuto il nome della sua avversaria: la Stella Rossa Belgrado. La formazione guidata da mister Marco Baldineti dunque sfiderà la compagine serba (vincitrice