Università dell’Insubria, Abete agli studenti: “Chi osa raggiunge ogni cosa”

L'esperienza dell'inviato di Striscia la Notizia ai giovani varesini

10 marzo 2016
Guarda anche: Varese
abete

La seconda edizione del Tour #NonCiFermaNessuno con Luca Abete, inviato di Striscia la notizia, torna all’Università degli Studi dell’Insubria, a Varese.

Luca Abete offre una lezione di entusiasmo ai ragazzi partendo dalla sua esperienza personale, dialoga con loro offrendo consigli per affrontare la vita con ottimismo e senza arrendersi davanti alle difficoltà. Con lui, direttamente da Radio 105, anche Gli Autogol, popolari speaker e imitatori della radio, famosi per le loro parodie sportive. L’evento è aperto a tutti gli studenti, i docenti e gli spettatori che possono così assistere a una coinvolgente e interattiva lezione di ottimismo, tra video, selfie, raccolta di testimonianze. Quest’anno, inoltre, l’Università ha aperto le porte anche alle scuole superiori, offrendo ai più giovani la possibilità di conoscere da vicino l’offerta formativa e le strutture universitarie di Varese. Dalla mattina, l’università ospita, in un’area dedicata, i desk dell’iniziativa e delle numerose aziende partner che partecipano al progetto e offrono gadget, informazioni e possibilità di inserimento lavorativo. Al progetto partecipano anche quest’anno vari partner, e all’evento sono presenti: Andrea Galbiati e Manuela Lavezzari, rispettivamente Country Manager e Marketing Manager ASUS; Giuseppe Trumino, Team Manager Tecnocasa; Giancarlo Bianchessi, Amministratore Unico E.b.esse; Paolo Cattini, Responsabile Comunicazione e Raccolta Fondi Banco Alimentare; Best Western Italia, Pasta Antonio Amato, Pasta Lori, il Centro di Ricerca e Servizi Impresapiens – Università La Sapienza, PoliEco, MyWeb School, Uisp, Uninews24.

Il progetto, dopo il successo di numeri della scorsa edizione (15 tappe e più di 10mila studenti coinvolti), intende raccogliere i sogni, le storie e le speranze degli studenti, creare connessioni tra università e mondo del lavoro e motivare i giovani. Non mancherà un approfondimento accademico grazie alla ricerca sociologica e ai questionari che verranno somministrati agli studenti e che, tappa dopo tappa, serviranno a capire cosa gli studenti italiani pensano, come vivono e cosa si aspettano dal futuro. Quest’anno, inoltre, per ogni selfie sorridente che esprimerà il messaggio #NonCiFermaNessuno e che sarà caricato sull’app e sul sito www.noncifermanessuno.org, verranno donati pacchi di pasta al Banco Alimentare. L’iniziativa sta raccogliendo tantissimi consensi, e infatti mancano pochi contributi per raggiungere il traguardo dei 10mila pacchi di pasta che serviranno a chi ne ha più bisogno.

Dichiarazioni:

“L’epoca contemporanea è complessa, specialmente per i giovani che stanno costruendo adesso il loro futuro. Ma nonostante tutte le difficoltà del contesto attuale, gli studenti, e i ragazzi in genere, devono perseguire le loro ambizioni, mettersi in gioco, accettare le sfide: per questo il nostro Ateneo da sempre è impegnato a orientarli, a sostenerli, a formarli, ad accompagnarli, ma anche a offrire stimoli e testimonianze, che contribuiscano a far crescere in loro un atteggiamento positivo e determinato nel coltivare i loro talenti e perseguire i loro sogni.” Magnifico Rettore Università degli Studi dell’Insubria, Professor Alberto Coen Porisini.

“La tappa di oggi, 10 marzo all’Uninsubria è la dimostrazione che #NonCiFermaNessuno ha un potere benefico e coinvolgente. Nel nostro tour giriamo tutta l’Italia e quando arriviamo in un’università, in una città, i ragazzi rispondono sempre con grande entusiasmo. In questo caso siamo tornati a Varese e questa è stata l’occasione per riabbracciare amici, studenti, professori e tutte le persone che già l’anno scorso hanno partecipato con gioia e ottimismo all’evento, condividendo l’idea alla base di #NonCiFermaNessuno. Possiamo dire che quella di Varese è una bella ‘rimpatriata’ con gente coraggiosa, che ha riscoperto il valore del sogno e quanto sia importante credere sempre in se stessi e non mollare mai, perché, come dico durante i miei incontri, ‘chi osa raggiunge ogni cosa’”. Luca Abete.

“E’ con vivo piacere che abbiamo raccolto l’invito a partecipare da parte dell’Università dell’Insubria. Dare messaggi positivi, spronare i giovani a dare il meglio di sé non può che liberare le tante intelligenze che si nascondono dentro gli studenti. Tra l’altro questa settimana il Ferraris ha aderito all’iniziativa del Donacibo del Banco Alimentare per cui la finalità benefica di #noncifermanessuno ben si inserisce nei progetti del Ferraris a favore dei meno fortunati. Sono davvero sicuro che giovani motivati e preparati da scuola e università saranno in grado di fare nuove scoperte, di superare i limiti delle nostre conoscenze di oggi, insomma di regalarci un domani migliore.” Giuseppe Carcano, Dirigente Scolastico, Liceo Scientifico Galileo Ferraris, Varese.

“Sono lieta che anche quest’anno il nostro Ateneo abbia voluto condividere l’iniziativa di #NonCiFermaNessuno, divenendo luogo di incontro e di confronto per i giovani; ritengo, infatti, di fondamentale importanza l’attenzione che l’Ateneo attribuisce ai giovani, non quali semplici fruitori dell’offerta formativa universitaria, bensì quali protagonisti del futuro della nostra società a cui l’Università offre occasioni di crescita.” Prof.ssa Cristiana-Maria Schena, Referente di Ateneo per l’iniziativa #NCFN e Docente del Dipartimento di Economia dell’ Università degli Studi dell’Insubria.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    openjobmetis-cavaliero Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti