Tutor spenti ma autovelox attivi: la mappa italiana

Chilometro per chilometro ecco dove bisogna prestare attenzione, rischio multe altissimo per gli automobilisti “furbi”

01 giugno 2018
Guarda anche: AperturaTrasporti Strade Autostrade

Hanno spento i tutor sulle autostrade, ma nel frattempo la società ha deciso di ripristinare alcuni autovelox che erano stati spenti. 

Gli autovelox tornano al fine di garantire la sicurezza sulle strade, in attesa che vengano installati i nuovi sistemi di rilevazione della velocità che sostituiranno gli ormai spenti tutor.

Va precisato che questi punti di controllo non sono mai stati disattivati del tutto, anche se ovviamente il superlavoro del Tutor li aveva relegati ad un ruolo di secondo piano dal punto di vista dei controlli.

Ecco la mappa italiana di tutti gli autovelox attivi.

Tag:

Leggi anche:

  • Ferragosto bagnato: in arrivo temporali

      Un Ferragosto bagnato quello che sta per arrivare, per colpa della seconda perturbazione del mese che mercoledì 15 colpirà ampie aree del centro e del sud Italia, secondo le previsione del servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare. L’inizio di settimana sarà
  • A8 Milano-Varese: chiusura in entrata della stazione di Busto Arsizio

    Autostrade per l’Italia comunica che sulla A8 Milano-Varese, per consentire lavori di pavimentazione, per due notti, con orario 22:00-05:00, dalle ore 22:00 di lunedì 23 alle ore 05:00 di mercoledì 25 luglio, sarà chiusa l’entrata verso Milano della stazione di Busto Arsizio. In
  • Presidente Alessandro Fermi domani al convegno “A un’Italia forte serve un Presidente forte”

    Il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Alessandro Fermi interverrà domani giovedì 19 luglio aPalazzo Pirelli al convegno “A un’Italia forte serve un Presidente forte“, promosso dall’Associazione “Nuova Repubblica – Eleggiamo il Presidente”
  • Il Frecciarossa si prepara per i viaggi Italia – Francia

    Il Frecciarossa 1000 si prepara per i futuri servizi alta velocità Italia – Francia di Trenitalia. Protagonista l’ETR.1000 n.25, da alcuni giorni impegnato con prove di frenatura mirate a testare l’efficacia del sistema frenante per arrestare il convoglio in spazi minori, come