Tunisino minaccia di morte la ex

L'uomo, ubriaco, importunava la donna sul posto di lavoro

09 aprile 2016
Guarda anche: Varese
polizia-1

polizia-1

Nel pomeriggio di giovedì 7 aprile, gli Agenti dell’Ufficio Volanti della Questura di Varese hanno effettuato un arresto per atti persecutori e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Intorno alle ore 15:30,  la Volante è intervenuta in un bar cittadino a seguito di una segnalazione da parte di una donna minacciata dal suo ex fidanzato.

Giunti sul posto, gli agenti hanno individuato l’uomo, palesemente in stato di ebbrezza alcoolica seduto su un tavolino del bar dove la donna lavora. Si tratta di un tunisino trentaseienne, noto alle forze dell’ordine poiché già denunciato dalla stessa per maltrattamenti e destinatario di un provvedimento emesso Tribunale Varese di divieto di avvicinamento alla medesima, nonché alla sua abitazione e al luogo di lavoro.

Alla vista degli operatori, il tunisino ha iniziato ad imprecare nei confronti della donna e ha tentato di colpirla con un pugno, ma è stato prontamente fermato dagli agenti i quali hanno tentato di instaurare con il soggetto un dialogo per farlo calmare. Apparentemente l’uomo sembrava ascoltare gli operatori, ma ad un certo punto si è alzato di scatto e si è diretto con fare minaccioso verso la l’ex proferendo frasi ingiuriose e minacciandola di morte, puntando con lo sguardo un coltello sul bancone. Un agente, intuito quanto l’uomo volesse fare, è intervenuto proprio mentre era in procinto di raccogliere il coltello, bloccandolo.

A questo punto il trentaseienne ha iniziato ad inveire contro i poliziotti con frasi ingiuriose, calci e pugni ed è pertanto stato immobilizzato, ammanettato e condotto all’interno dell’autovettura di servizio.

Visti i fatti ed i comportamenti pregressi tenuti dal tunisino sempre nei confronti della donna, gli agenti hanno arrestato l’uomo in flagranza per i reati di atti persecutori e resistenza a Pubblico Ufficiale, contestando la sanzione  amministrativa per violazione dell’art. 688 c.p. e lo hanno deferito in stato di libertà per minacce gravi e oltraggio a Pubblico ufficiale.

Tag:

Leggi anche:

  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti
  • Simone Miele vincitore della Coppa Italia Rally 2016

    rally-simone-miele Simone Miele e Roberto Mometti sono i vincitori della Coppa Italia Rally 2016, serie nazionale reintrodotta da Aci Sport per questa stagione. A bordo della Ford Fiesta World Rally Car, i due varesini – Simone è di Olgiate Olona mentre Roberto di Luino- hanno messo le mani sul titolo di Zona1 già