Traffico illecito di uccelli selvatici a Sesto Calende

Doppia operazione della Polizia Ittico venatoria Della Provincia, traffico illecito di uccelli e allevamento abusivo di cinghiali

07 Novembre 2017
Guarda anche: AperturaVarese provincia

La Polizia ittico venatoria della Provincia di Varese nei gironi scorsi ha effettuato due operazioni di controllo che hanno portato alla scoperta di un traffico illecito di uccelli selvatici protetti e di un allevamento abusivo di cinghiali.

La prima operazione è avvenuta dopo un appostamento predisposto fuori da un esercizio commerciale di un rivenditore di animali. A seguito dei controlli gli agenti hanno verificato l’acquisto appena fatto da parte di un cliente di 3 uccelli protetti e appartenenti alla famiglia dei fringillidi, acquistati e detenuti illegalmente perché sprovvisti di certificato di provenienza e anello identificativo. A quel punto gli agenti sono entrati nel negozio e hanno verificato la detenzione per la vendita di altri 67 uccelli selvatici protetti e illegalmente detenuti. Gli animali sono stati sequestrati e, in buona parte liberati in natura viste le loro buone condizioni fisiche. Gli altri sono stati destinati alle cure di veterinari convenzionati. Il proprietario e l’acquirente sono stati denunciati per i reati di detenzione, vendita e ricettazione di fauna selvatica protetta catturata illecitamente.

Il secondo intervento, invece, ha portato all’accertamento e alla sanzione di un privato per la detenzione e l’allevamento abusivo di tre cinghiali. Gli animali erano detenuti e allevati illegalmente, cioè senza autorizzazione della Regione, senza certificato di provenienza e senza marcatura, all’interno di una proprietà privata opportunamente recintata in una zona boschiva nel comune di Sesto Calende.

L’allevamento indiscriminato di cinghiali è vietato per legge anche per il fatto che trattandosi di specie ad elevata rusticità e prolificità può causare danni alle coltivazioni agricole e all’incolumità pubblica e una fuga o peggio l’immissione di individui allevati può potenzialmente aggravare i suddetti rischi.

Tag:

Leggi anche:

  • Lavori di gruppo anche a distanza, grazie alla tecnologia

    Non solo lezioni e discussione della tesi a distanza, ma anche lavori di gruppo. La scorsa settimana circa venti studenti al secondo anno di Informatica hanno sperimentato un lavoro di gruppo in videoconferenza. La lezione di Data Science For Business prevedeva infatti la suddivisione in sette
  • Buoni spesa a Varese, già distribuiti 60mila euro di aiuti

    Aiuti alimentari già distribuiti per un totale di circa 60mila euro, con il 54% delle richieste arrivate fin qui a Palazzo Estense che è stato elaborato dalla rete di emergenza. Sono i numeri dei Buoni spesa, servizio di sostegno immediato alle persone che, a causa dell’epidemia da Covid19,
  • Dalla mattina dell’8 aprile mascherine in tutte le edicole della Lombardia

    “Dalla mattina dell’8 aprile pressoché tutte le oltre 3.000 edicole attive in Lombardia hanno a disposizione 50 mascherine per il coronavirus ciascuna per la distribuzione alla popolazione più bisognosa, per un totale di quasi 200.000 pezzi, che vanno ad aggiungersi ai 3,3 milioni in
  • Pasti gratuiti per centrale 112 Varese

    “E’ bello rendersi conto che ci sono persone di cuore ed è giusto raccontare questa bella iniziativa: un paio di settimane fa mi ha contattato il titolare del Mokha Cafè di Induno Olona chiedendomi come poteva – insieme ai colleghi della pizzeria Sara (sempre di Induno) – dare