Torna “Bustofolk”, il Festival Interceltico più importante della provincia di Varese. Quest’anno si celebrano Bretagna e Irlanda

La manifestazione è organizzata dall'Accademia di Danze Irlandesi Gens d'Ys. Si svolgerà al Museo del Tessile di Busto Arsizio nei weekend dal 12 al 14 e dal 18 al 21 settembre. Con 31 concerti, 22 gruppi musicali e oltre 100 artisti

09 settembre 2014
Guarda anche: Busto ArsizioCultura Musica Spettacolo
Bustofolk

 

Forte del successo di 12 edizioni ritorna, ancora più emozionante e coinvolgente, il Festival Interceltico “Bustofolk”, organizzato dall’Accademia di Danze Irlandesi Gens d’Ys.

Anche quest’anno, al Museo del Tessile di Busto Arsizio la manifestazione si svolgerà nel corso di due week end consecutivi, (12/14 e 18/21). 

Il primo week end sarà ispirato alla Bretagna ed il secondo sarà dedicato all’Irlanda. 7 giorni di eventi, atmosfere, cultura e divertimenti!

Tanti suoni, tanti ritmi!  31 concerti, 22 gruppi musicali, più di 100 musicisti si esibiranno sul palco!

Non solo i più importanti gruppi del panorama musicale internazionale (Bretoni, Scozzesi, Slovacchi, Sloveni, Spagnoli ed Italiani ) ma anche giovani band emergenti e non mancheranno gli interventi delle più tradizionali arpe celtiche!

Molto spazio è riservato alle danze di gruppo, che richiamano lo spirito della festa, passi leggeri o ritmi più sostenuti, per tutti i gusti e per tutte le età! Così tra musiche di reel e jigs si potranno imparare coreografie in cerchio, in linea, passi virtuosi e balli del patrimonio culturale non soltanto irlandese, ma anche bretone e scozzese.

In programma 2 grandi feste da ballo che riusciranno a coinvolgere tutto il pubblico presente!

A grande richiesta raddoppieranno le esibizione artistiche dell’Accademia di Danze Irlandesi Gens d’Ys, sono infatti previsti 2 emozionanti spettacoli, con nuove entusiasmanti coreografie.

Si potrà scoprire il magico strumento dei bardi ed  imparare anche l’uso di altri  strumenti musicali, utilizzati nel repertorio della musica popolare irlandese, partecipando ai corsi.

Aumento della proposta culturale con I’ introduzione della sezione letteraria: 7 autori presenteranno nuovi libri legati al mondo fantasy, i  massimi esperti della cultura celtica non mancheranno di intrattenere curiosi e appassionati  con 8 coinvolgenti conferenze  e saranno  allestite  3 interessanti mostre.

Sarà realizzato un villaggio celtico del III/V sec. a.C  con tutte la sua laboriosità, e si potranno sperimentare le attività dell’età del ferro: costruzione delle abitazioni, cottura pane, tiro con l’arco e tessitura. Adulti e bambini avranno modo di avvicinarsi alle tradizioni celtiche, con uncalendario fitto di giochi, laboratori e novità.

Tra le molte sorprese di questa edizione del Festival, da segnalare l’idea di far rivivere i momenti più importanti d’Irlanda attraverso le gesta e i racconti  di re, regine e
guerrieri che parteciparono alla battaglia di Clontarf * tra Vichinghi e Irlandesi, con interessanti e sorprendenti collegamenti con la storia di Busto Arsizio e territori limitrofi.  La giovane Compagnia Milanese di Teatro Itinerante “Dramatrà”, stupirà il pubblico in un viaggio senza tempo accompagnati da  personaggi leggendari.

Tante altre avventure attendono i piccoli visitatori del Festival: rivivere le gesta di eroi e di personaggi della fantasia con la “Grande avventura in costume”, oppure partecipare  al divertente “truccabimbi”, imparare le prime regole del gioco con la palla ovale, e sfidare “i grandi” partecipando alla terza edizione dell’appassionante  “Torneo di arco in Kilt”.

Altra novità: gli amanti dell’arte culinaria, potranno approfondire i piaceri della cucina irlandese e bretone, con pranzi tematici con accompagnamento musicale, degustazione di piatti tipici della tradizione Bretone ed Irlandese, ma anche assaggiare, nei punti ristoro e tra i numerosi stand, deliziosi
dolci tradizionali accompagnati da bevande tipiche.

Tante curiosità, tutte da scoprire all’interno del grande mercato artigianale: libri, tradizionali kilt e manufatti di cuoio, aromi e fragranze, oggetti incantati dal mondo fantastico, pietre ed amuleti carichi di energia e significati, gioielli nati dall’antico metodo della fusione a cera persa ma anche modelli dal design contemporaneo e raffinato.

Non mancherà, anche in questa edizione del Festival, il PROGETTO IRISH DANCE negli Istituti Superiori di Busto Arsizio Liceo Artistico “P.Candiani”, Liceo Classico “D.Crespi e IPC Verri che coinvolgerà  gli allievi in una settimana di stage gratuiti in orario curricolare. Al termine degli stage, gli studenti, avranno modo di esibirsi in un momento di festa con musica dal vivo sabato 20 settembre al Festival.

Nota:* Clontar 1014, in quello che oggi è un quartiere costiero a nord di Dublino, si decisero le sorti
dell’Irlanda.

RIEPILOGO DATI DELLA MANIFESTAZIONE:

 

Titolo evento: Bustofolk 2014 (tredicesima edizione)

Location:  Museo del Tessile Indirizzo: via Volta 6, ang. via Galvani – Busto Arsizio (VA)

Data inaugurazione:  venerdì 12 settembre 2014 ore 18.00

Durata dell’evento: 2 week end dal 12 al 21 settembre (12/14 e 18/21)

Per tutte le informazioni, orari e programma completo : www.bustofolk.it

 

Bustofolk è uno degli 8 Festival di  qualità ECQUE

COSTI:

Stage danza irlandesi, bretoni e scozzesi: gratuiti

Presentazioni, conferenze, attività, laboratori nella zona parco e
ristorante saranno ad accesso libero.

Area concerti e spettacoli a pagamento:
Giornaliero Intero: 6 euro ingresso Mini Week-end (2 giorni, nello stesso week-end, Ven+Sab o Sab+Dom): 10 euro
Total Week-End (3 giorni nello stesso week-end, Ven+Sab+Dom): 15 euro
All Inclusive Bustofolk: 30 euro (7 giorni / giovedì omaggio)

Fino ai 12 anni (anno di nascita 2002): ingresso omaggio

Invalidi 100% ed accompagnatore: ingresso gratuito (obbligatoria fotocopia
del documento di identità e tesserino nominale – La gratuità non è valida
per percentuali inferiori al 100%)

BUSTOFOLK NEI DETTAGLI  

TEATRO ITINERANTE NEL PARCO 

1014. Battaglia di Clontarf a cura di Dramatrà

  •  •ANTEPRIMA SABATO 13 ore 17.00
  •  •Domenica  14  ore 15.00 – 17.00 – 19.00
  •  •Domenica  21 ore 15.00 – 17.00 – 19.00

STAGE GRATUITI  DI DANZA A CURA GENS D’YS

VENERDI 12

ore 18.00 – Animazione Danze “Celtiche”

SABATO 13

ore 16.30 – Two Hands from Donegal  ore 18.30 – Set Dancing

DOMENICA 14

ore 14.00 – Animazione Danze “Celtiche”  ore 18.30 – Danze Bretoni

VENERDI 19

ore 18.00 – Animazione Danze “Celtiche”

SABATO 20

ore 15.30 – Danze Scozzesi “Highlands” ore 18.00 – Two Hands irlandese

DOMENICA 21

ore 14.00 – Animazione Danze “Celtiche” ore 17.30 – Irish Figure Dancing

Tutti gli stage di danza sono gratuiti.

TERZA EDIZIONE TORNEO D’ARCO IN KILT “BRAVE 

18/21 settembre organizzato in collaborazione con Sagitta Barbarica  (dai 6 anni)

Sabato 20 dalle 15.00 alle 18.00 qualificazioni ore 18 1^ semifinale

Domenica  21 dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.30 ( Qualificazioni  dalle 17.45 2^ semifinale e a seguire finale (contributo 1 / 3 euro)

PREMI:

1° classificato Senior    Week-end in Scozia x2

1° classificato Junior    Gadget “Brave

ORARI ANIMAZIONE BAMBINI

Asterix ed Obelix –  Grande avventura in costume

sabato 14  e Domenica 15   ore 14.30 – 16.00 – 17,30 durata animazione 1 ora

Celti e Vichinghi  – Grande avventura in costume

sabato 20 e Domenica 21 ore 14.30 – 16.00 – 17,30 – durata animazione 1 ora

Truccabimbi:  Sabato 14 e domenica 15 / sabato 20 / Domenica 21  dalle 14.00 alle 18 (contributo euro 2)

Let’ s Rugby: per bambini e ragazzi  in collaborazione con Rosafanti Rugby le prime regole del gioco con la famosa palla ovale ( dai 6 ai 12 anni)

Sabato 13 e domenica 14  Prove Libere  dalle 15.00 alle 18.00

LABORATORIO DI  MODELLAZIONE

Modellazione di un gioiello in cera con l’antico metodo della fusione a cera persa  a cura di Al-kemia Lab

Sabato 13 e  20 / Domenica 14 e 21 – ore 15.30 ed ore 18.00  durata un’ora e mezza circa (costo 3 euro a persona)

LABORATORIO ELFICO  

Le Tengwar – come scrivevano gli elfi a cura di Roberto Fontana

Sabato 20 e Domenica 21 – ore 16.30 durata un’ora e mezza circa

STAGE DI MUSICA

  •  •FIDDLE – FLUTE E UILLEAN PIPES- BODHRAN – GUITAR E SINGING
  •  •a cura di IRISh QUARTET
  •  •Sabato 13 dalle 15.00 alle 16.30
  •  •Domenica 14 dalle 14.00 alle 15.30

lezione singola (1h e mezza): 15 euro

doppia lezione (3 ore): 20 euro

Ogni lezione è autonoma. E’ obbligatoria iscrizione preventiva a stage@bustofolk.it. Ilnumero minimo di partecipanti per ogni classe è 4. Al mancato raggiungimento del numero minimo verrà sospeso lo stage del giorno. Il pagamento dovrà avvenire presso l’Infopoint del Festival.

  •  •ARPA CELTICA a cura GREEN CIRCLE
  •  •Lezioni e prove gratuite presso lo stand dell’Associazione
  •  •Sabato 14 e 21 – alle 15.00 e alle 17.00
  •  •Domenica 15 e 22 – alle 15.00 e alle 17.00

Novità 2014: PRANZO A TEMA con accompagnamento musicale

Bretagna in tavola – Domenica 14 ore 12.30

Irlanda in tavola – Domenica 21 ore 12.30  

Prenotazione obbligatoria al numero +39 335 81 53 735

Costi:

Pranzo: 25 euro a persona

Pranzo + ingresso al Festival: 30 euro a persona

Bambini: 10 euro con ingresso omaggio

Pranzo a menu fisso di tre portate (degustazione di sei differenti ricette), una bevanda inclusa (acqua o birra/vino), accompagnamento musicale

EVENTI CULTURALI 

Per gli appassionati di cultura celtica, un  calendario  ancora più ricco  di conferenze e presentazione  di libri, un percorso  tra realtà, storie e  mitologia .

CONFERENZA I segreti della Birra artigianale”a cura  Marco Ligas – Birrificio Geco

Scoprire tutto il processo che porta ad ottenere birra partendo da 4 ingredienti base: acqua, malto, luppolo, e lievito, ecco l’incontro ideale. Per fare quattro chiacchiere con chi il malto lo sceglie, lo macina, lo assaggia, e quotidianamente produce in modo artigianale una birra non pastorizzata, totalmente naturale, e buonissima.

Venerdì 12 – ore 18.30 – sala conferenze

Venerdì 19 – ore 18.30 – sala conferenze

CONFERENZA “La donna celtica: Boudicca e le altrea cura  Dott.ssa Elena Percivaldi: storica, saggista scrittrice

Madre e angelo del focolare, ma anche sacerdotessa, guaritrice, guerriera… La donna nella società celtica rivestiva un ruolo esaltante e complesso, che conosciamo grazie al racconto degli antichi confermato dalle scoperte archeologiche.

Sabato 13 – ore 16.30 – sala conferenze

PRESENTAZIONE LIBRO:  “Starbound, la via delle stelle”  di Marta Leandra Mandelli

Romanzo Fantasy – Un antico segreto,. Un Viaggio ai confini del mondo.

Un amore travolgente. Starbound, il destino è scritto nelle stelle.

Sabato 13 – ore 18.00 – sala conferenze

PRESENTAZIONE LIBRO:  “Ombre dal passato”  di Elvio Ravasio

Romanzo Fantasy – terzo libro della saga: “Guerrieri d’Argento”

Sabato 13 – ore 18.30 – sala conferenze

CONFERENZALa Bretagna di Artùa cura Dott. Paolo Gulisano: medico e saggista e Dott.ssa Alessandra Tozzi, esperta di mitologia scandinava

Il mitico Re e i suoi Cavalieri della Tavola Rotonda vengono solitamente collegati con l’Inghilterra, ma in realtà la leggenda di Artù affonda le sue radici anche in terra bretone

Sabato 13 – ore 19.30 – sala conferenze

CONFERENZA Le pietre degli Deia cura  Dott. Adriano Gaspani: esperto di archeoastronomia

Astronomia e simbolismo cosmico dei megaliti di Bretagna

Domenica 14 – ore 15.30 – sala conferenze

CONFERENZA “Carlo Magno, Santo o Conquistatore?” a cura  Dott.ssa Elena Percivaldi: storica, saggista scrittrice  e  Dott. Adolfo Morganti: psicologo e psicoterapeuta, storico, Presidente di Identità Europea

Nel 1200° anniversario (814-2014) della morte del fondatore del Sacro Romano Impero, una riflessione non convenzionale sulla figura del leggendario imperatore.

Domenica 14 – ore 17.30 – sala conferenze

PRESENTAZIONE LIBRO:  “L’aquila e la spada”   di Alvaro Gradella

Romanzo Storico e Mitologico con la partecipazione straordinaria e l’accompagnamento musicale di VINCENZO ZITELLO

Domenica 14 – ore 18.30 – sala conferenze

CONFERENZA Green Men e Homo Selvaticusa cura  Dott. Federico Gasparotti studioso di comunicazione e linguaggio – scrittore

Alla riscoperta del bosco sacro

Sabato 20 – ore 17.00 – sala conferenze

PRESENTAZIONE LIBRO:  “Echi dalle Terre Sommerse” di Federica Leva

Primo romanzo della saga:  “La saga del Rinnegato”

Sabato 20 – ore 18.15 – sala conferenze

PRESENTAZIONE LIBRO: “I nomi della Terra di Mezzo”di Roberto Fontana

Terzo volume della trilogia  “Quattro Passi nella Terra di Mezzo”

Sabato 20 – ore 18.45 – sala conferenze

CONFERENZA Celti e Vichinghi: incontro o scontro?”  a curaDott. Paolo Gulisano: medico e saggista. Dott.ssa Alessandra Tozzi, esperta di mitologia scandinava

Mille anni fa la battaglia di Clontarf metteva fine a 200 anni di lotte tra irlandesi e norreni, ma non fu solo scontro, e tra i due popoli nacque una straordinaria fusione.

Sabato 20 – ore 19.30 – sala conferenze

PRESENTAZIONE LIBRO:  “Il Risveglio dei Lupi  di Alessandro Fusco

Romanzo Fantasy – terzo libro della pentalogia “Il Sole di Alur”

Domenica 21 – ore 15.00 – sala conferenze

PRESENTAZIONE LIBRO: Secondo libro della saga La Maschera e la Spada” di Alberto De Stefano-  Romanzo Fantasy

Domenica 21 – ore 15.30 – sala conferenze

CONFERENZA “Scozia per sempre”  a cura Dott. Paolo Gulisano: medico e saggista

Nell’estate di 700 anni fa, nel 1314, un esercito di guerrieri scozzesi al suono delle cornamuse conquistò la libertà sul campo di battaglia di Bannochburn, guidati da Re Robert Bruce. Celebriamo questo popolo e la sua indomita sete di libertà .

Domenica 21 – ore 17.00 – sala conferenze

MOSTRE:

“UOMINI E DèI DEL NORD” a cura Dott.ssa Alessandra Tozzi

I Vichinchi ed il loro mondo reale e soprannaturale. Una mostra per conoscere gli eventi storici di questo popolo e la sua visione del mondo. Dalle invasioni in Irlanda all’espansione nelle terre del nord, approfondendo gli aspetti legati alle divinità protagoniste della vita di questi grandi guerrieri e navigatori.

“IL MANTELLO INVISIBILE: la Luce degli Dèi negli occhi degli Umani. Viaggio nel Pantheon Celtico” progetto fotografico a cura di Marco Barnabino

Il “mantello invisibile – la luce degli dei nelle forme degli umani” è un viaggio fotografico, una libera interpretazione delle divinità celtiche. La ricerca estetica nella composizione, nell’uso della luce e nel rapporto tra umanità ed elementi della natura, vuole essere un omaggio alla bellezza, alla vita e al fascino della mitologia celtica. Ne “Il mantello invisibile” c’è inoltre il prezioso contributo di Riccardo Taraglio, che oltre a essere stato per l’artista fonte di ispirazione e suggerimenti, ha individuato nelle immagini gli elementi simbolici riferiti alle divinità celtiche.

Oltre 40 immagini fotografiche che rappresentano le maggiori divinità celtiche

“FIABE E LEGGENDE DEL FOLKLORE INSUBRE” a cura di Roberto Corbella in collaborazione con Terra Insubre

20 pannelli per oltre 20 fiabe della nostra tradizione, tutte la leggere, rileggere o riscoprire

GLI ARTISTI

Folkamiseria (Italia/ Piemonte)

L’ormai affermata band folk-rock verbanese, presenta il nuovo album, con canti in piemontese e sfrenate danze per tutti.

Venerdì 12– ore 19.00 Domenica 14 – ore 15.30

Vincenzo Zitello  (Italia/Lombardia) 

Maestro dell’Arpa celtica in Italia apprezzato in tutto il mondo.

Venerdì 12– ore 21.00

Gens d’Ys (italia/Lombardia)

Tante nuove coreografia per il gruppo di danze irlandesi più conosciuto a livello nazionale.

Venerdì 12 – ore 22.30 Domenica 21 – ore 20.30

Dal 1993 Gens d’Ys è sinonimo di danza irlandese in italia. Sulla scia degli entusiasmanti show, come lord of the dance e riverdance, i gens d’ys offrono esibizioni avvincenti e varie in cui lo studio del passato è oggi solida base per il dinamismo di ritmi più sostenuti. I diversi momenti dello spettacolo alternano danze tradizionali a sorprendenti rivisitazioni originali e personali.

http://www.gensdys.it/

Green Circle (italia/ Lombardia) 

Arpe e melodie antiche per questo ensemble evocativo.

Sabato 13 – ore 16.30

Irish  Rose  (Slovacchia)

Per la prima volta in Italia, l’interpretazione dell’Est Europa della musica irlandese.

Sabato 13 – ore 17.30    Domenica 14 – ore 20.30

Figli di Puff (Italia/Friuli) 

Figli di Puff (Un’incredibile giovane band del nord-est che vi farà cantare e ballare su note tradizionali.

Sabato 13 – ore 19.00 Domenica 14 – ore 19.00 

irish Quartet ( Irlanda )

La musica tradizionale irlandese affidata ad una nuova generazione di talentuosi musicisti scozzesi.

Sabato 13– ore 21.00 Domenica 14 – ore 16.30

Plantec (Bretagna)

Il gruppo più innovativo della Bretagna per ballare tradizionale con bombarde e DJ set.

Sabato 13 – ore 22.30

Sonerien Du (Bretagna)

Grande ritorno della storica e leggendaria band bretone, con alle spalle oltre 30 anni di musica per un Fest Noz d’eccezione. (Festa della notte  nata da un’antica tradizione Bretone) 

Domenica 14 – ore 22.00

Lepricorns (Italia/Lombardia)

Concerto della nota band lombarda con le più entusiasmanti canzoni da pub irlandesi.

Giovedì 18 – dalle 21.00

Storm in a teapot  (italia/Lombardia)

Tecnica, virtuosismi e composizioni originali per uno tra i più apprezzati nuovi gruppi lombardi.

Giovedì 18 – dalle 21.00 Domenica 21 – ore 19.00

Tre Metri Sotto il Kilt (Italia/Lombardia)

Una giovane band bergamasca con la potenza della cornamusa scozzese in versione rock!

Venerdì 19 – ore 19.00

Kitchen Implosion (Italia / Piemonte)

Nuove sonorità irish-rock per questa rinnovata formazione piemontese.

Venerdì 19 – ore 21.00

Fatty Farmers  (Spagna) 

Per la prima volta a Bustofolk la rivelazione della musica folk-pop spagnola! Ritmo, divertimento, costumi colorati e strumenti insoliti. E’ impossibile non mettersi a ballare!

Venerdì 19 – ore 22.30 Sabato 20 – ore 10.00 e ore 16.00

Celto Jazz (Italia/Lombardia)

Arpa e Sax per ascoltare le melodie tradizionali con insoliti arrangiamenti jazz e blues

Sabato 20 – ore 15.30

Berghem Baghet  (Italia/ Lombardia)

Le emozionanti cornamuse della tradizione bergamasca.

Sabato 20 – dalle ore 17.00 

Orobian pipe band (Italia / Lombardia) 

Da Bergamo la prima vera pipe band nazionale, con la Scozia nel cuore.

Sabato 20 – dalle ore 17.00

La Mesquia (Italia/Piemonte)

La tradizione occitana e piemontese interpretata da ottimi musicisti.

Sabato 20 – ore 18.30

Martin O’Connor Band (Irlanda) 

Uno dei più bravi e longevi musicisti irlandesi, insieme alla sua band.

Sabato 20 – ore 21.00

Irish stew of sindidum (Serbia) 

Tanta energia per ballare e cantare fino a che avrete fiato!

Sabato 20 – ore 22.30 Domenica 21 – ore 16.30

Silly farm (Italia/Piemonte)

Il duo chitarra e violino per sognare su splendide melodie e ballare su scatenati reel.

Domenica 21 – ore 15.30

Four men and a dog (Irlanda)  

La leggendaria band irlandese dal tiro veloce e preciso con influenze country

e bluegrass

Domenica 21 – ore 22.00

 

Tag:

Leggi anche:

  • La Pallanuoto Banco BPM Sport Management sfida il CN Marsiglia

    È tutto pronto per la partita d’andata della semifinale di Len Euro Cup che domani alle ore 20.00 vedrà la Pallanuoto Banco BPM Sport Management ospite nella vasca dei francesi del CN Marsiglia. Non sarà una sfida facile per il sette di mister Marco Baldineti che andrà ad affrontare la
  • Due italiani sul podio della Coppa del Mondo di parapendio

    Il pilota Nicola Donini si è classificato secondo alla finale mondiale disputata a Roldanillo in Colombia e vinta dallo svizzero Michael Siegel. Il successo italiano è consolidato dal terzo posto di Joachim Oberhauser di Termeno (Bolzano). Eccellenti le prestazioni di Donini, ventiduenne di
  • Il Canottaggio mondiale ritorna a Varese con la Coppa del Mondo 2020

    Il Direttore Esecutivo della FISA Matt Smith ha informato il Presidente Federale Giuseppe Abbagnale che il Consiglio FISA, la Federazione Internazionale del canottaggio, riunitosi a Londra lo scorso week-end, ha assegnato a Varese la 2^ Coppa del Mondo in programma dal 1° al 3 Maggio 2020. Sempre
  • Pallanuoto Banco BPM Sport Management in trasferta contro la Rari Nantes Savona

    Tornerà in acqua sabato 20 gennaio alle ore 18.00 la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che chiuderà il girone d’andata del campionato di serie A1 maschile con la sfida sul campo della Rari Nantes Savona. Una partita da prendere con le dovute cautele, perché dall’altra parte la formazione