Tentata rapina con cacciavite. Presi grazie alla capigliatura “a cresta gialla” di uno dei due

Due ragazzi, 21 e 17 anni, sono stati denunciati a piede libero per tentata rapina a un locale di Varese

08 giugno 2015
Guarda anche: AperturaVarese Città
Poliziafoto

La Polizia di Stato ha denunciato due ragazzi, per tentata rapina ai danni di un Bar di Varese.

I due, varesini di 21 e 17 anni e già noti per precedenti specifici, ieri sera, poco prima dell’orario di chiusura sono entrati nel Bar e, mentre il diciassettenne svolgeva la funzione di “palo” l’altro ragazzo ha minacciato la titolare del bar con un grosso cacciavite intimandole la consegna dell’incasso.

Quest’ultima, presa dal panico, ha iniziato ad urlare costringendo i due malfattori a darsi alla repentina fuga. Il locale si trova in via Carcano, nella zona di Biumo Inferiore.

Immediatamente sono scattate le ricerche da parte di Carabinieri e Polizia sulla base delle descrizioni fornite dalla titolare.

La particolare capigliatura del minorenne, “a cresta gialla”, è stata determinante per gli uomini della squadra volante.

Il ragazzo, infatti, era conosciuto per altre rapine perpetrate con le stesse modalità e per le quali era già stato denunciato.

Gli agenti, pertanto, si sono recati direttamente presso la sua abitazione, dove lo hanno trovato in compagnia del complice.

Nonostante i due si fossero già cambiati, gli agenti, a seguito di perquisizione, hanno rinvenuto e sequestrato gli indumenti utilizzati per la rapina ed il grosso cacciavite.

I due non hanno potuto far altro che ammettere le loro responsabilità.

Tag:

Leggi anche:

  • Varese, rapina nella farmacia di Corso Moro

    Questa mattina è avvenuta una rapina in una farmacia di Corso Moro, ad opera di un uomo italiano che armato di coltello e a volto scoperto si è fatto consegnare un bottino di 50 Euro. La Sala Operativa della Questura di Varese, dopo aver diramato la nota della rapina, appena compiuta, ed averne
  • Luino, arrestato per aver svuotato il bancomat aziendale

    Sono scattate le manette per due uomini, un italiano di 30 anni che lavorava in Svizzera e il suo complice, un albanese che avrebbe “lavorato” per lui. L’uomo, di origini siciliane e residente nel luinese, aveva capito che stata per essere licenziato dall’azienda svizzera per cui lavorava
  • Galimberti “Chiunque abbia visto parli con le Forze Dell’Ordine”

    “Incendio al Campo dei Fiori. L’appello che faccio a tutti è che se qualcuno ha visto qualcosa di anomalo lo riferisca alle Forze dell’ordine. Ogni elemento può essere utile per le indagini.” Continua poi il sindaco, che questa mattina si è recato al Campo Dei Fiori per parlare
  • Varese, piante morte: soldi dei cittadini sprecati inutilmente

    Pubblichiamo le foto inviateci quest’oggi da un nostro lettore, che denuncia lo stato di completo abbandono in cui si trovano le piante situate in Via Ottorino Rossi (zona della ASL di Varese), piantate proprio durante la passata primavera. “Piantumazione terminata la scorsa primavera