Spinoza, Lercio e Van der Sfroos: aperte le prenotazioni per Glocanews

Il festival del giornalismo digitale si terrà a Varese dal 19 all 22 novembre

04 novembre 2015
Guarda anche: Culture e SpettacoloVarese Città
van de sfroos

La sfida tra i due collettivi di satira più seguiti d’Italia, un “viaggio dolce” alla scoperta del territorio, la storia del cibo d’antan narrata e mostrata dagli esperti di cucina: sono le tracce delle tre serate dell’edizione 2015 di Glocalnews, il festival del giornalismo digitale in programma a Varese dal 19 al 22 novembre. Serate per cui è possibile prenotarsi gratuitamente dal sito del festival, http://www.festivalglocal.it/. Le tre serate del 19, 20 e 21 novembre vedranno protagonisti, rispettivamente, i collettivi Spinoza e Lercio, il cantautore Davide van de Sfroos e lo chef stellato Gualtiero Marchesi, tutti alle 21.00 nella sala napoleonica di Ville Ponti a Varese. Glocalnews, come tradizione, conclude le sue giornate con un incontro con alcuni protagonisti del mondo dello spettacolo, della cultura e della comunicazione che si riagganciano ai temi portanti del festival; in questo caso l’informazione nella sua declinazione satirica per la sfida fra collettivi; il legame con il territorio per il “viaggio senza copione” del cantautore lariano; il cibo, in omaggio all’Expo appena conclusa, nelle vesti archeologiche, di intrattenimento e spettacolo per l’appuntamento con Marchesi.

Giovedì 19 novembre
Lercio Vs Spinoza, ossia è più divertente la realtà o la fantasia? Spinoza e Lercio, i due collettivi di satira più seguiti d’Italia, cercheranno di dare risposta a questa annosa questione incontrandosi sul palco di Villa Ponti per una serata all’insegna delle risate intelligenti. Grazie al loro sterminato repertorio di immagini, titoli, commenti e, naturalmente, notizie vere e fasulle (spesso indistinguibili le une dalle altre), Spinoza e Lercio racconteranno l’attualità presente, passata e futura in uno show all’insegna dell’umorismo più cinico, scorretto e liberatorio. Sul palco, per Spinoza ci sarà Stefano Andreoli, per Lercio saranno presenti Patrizio Smiraglia e Augusto Rasori. A condurre la serata Sarah Jane Ranieri, voce di Radio Deejay, che cercherà invano di evitare l’inevitabile rissa che scatterà tra i due schieramenti.

Per prenotare: http://www.festivalglocal.it/incontro/spinoza-it-vs-lercio-it/

Venerdì 20 novembre
Il cantautore Davide Van de Sfroos presenta “Terra & Acqua” il progetto dove il “viaggio senza copione” del cantautore lariano si intreccia con suoni, profumi e sapori delle nostre terre.
Un cammino su strade e territori che Varesenews ha esplorato e percorso con il progetto 141Tour, il racconto dei nostri paesi che quest’anno ha avuto al centro i temi di Expo: il cibo, la terra, l’ambiente.Tanti gli incontri, i luoghi e le sensazioni che accomunano questi due viaggi e che vi racconteremo insieme a Davide Van de Sfroos e alle suggestive immagini del video che accompagna il suo progetto.Una narrazione a più voci: l’esperienza di Davide Van De Sfroos si intreccerà durante la serata con le “Storie di lago” di Betty Colombo e con i racconti di alcuni protagonisti del 141Tour interpretati da Chicco Colombo. Storie e voci che, con il sottofondo dell’evocativa fisarmonica di Massimo Testa, accompagneranno insieme con Davide Van De Sfroos in una serata di racconti, ricordi ed emozioni.

Per prenotare: http://www.festivalglocal.it/incontro/terra-acqua-2/
Sabato 21 novembre
La serata vedrà alternarsi sul palco momenti di show cooking e di racconto, di archeologia culinaria e di riscoperta del sapore del 900. Con la complicità della giornalista e blogger Silvia Giovannini, l’archeologa culinaria Samanta Cornaviera illusterà il contesto storico e sociale nel quale sono nate alcune ricette identificative della cucina del territorio, mentre gli chef Matteo Pisciotta e Francesco Testa le prepareranno in diretta, con l’aiuto di qualcuno del pubblico che vorrà salire sul palco e affiancarsi a loro. Il Maestro Marchesi interverrà nel dibattito con un’intervista di Anna Prandoni che rivelerà le sue origini e ci permetterà di raccontare la sua storia, per arrivare all’opera “La Cucina Italiana, il grande ricettario”, riassunto delle cucine regionali italiane riviste in chiave contemporanea. Il ricettario, che contiene oltre 1.500 preparazioni della classica cucina italiana, sono reinterpretate alla luce della filosofia di Gualtiero Marchesi; ricette familiari e regionali, rivisitate con gli occhi di un cuoco d’eccellenza che sa valorizzare i piatti della tradizione e interpretare le nuove tendenze con tecniche e segreti dell’alta cucina.

Per prenotare: http://www.festivalglocal.it/incontro/gusto-900-la-storia-e-il-gusto-della-cucina-dantan/

Tag:

Leggi anche:

  • Calcio, Europe League – Il Milan si beve lo Shkendjia ed ipoteca i gironi

    Un match senza storia quello che ieri sera ha visto il Milan imporsi sui macedoni dello Shkendija. A San Siro, nel primo atto dei playoff di Europa League finisce addirittura 6 a 0 grazie alle doppiette di Silva e Montolivo a cui si sono aggiunte le reti di Borini ed Antonelli. Se è vero che gli
  • Janus River a Villa Recalcati

    Si terrà domani giovedì 17 agosto a partire dalle ore 10:3= presso l’Ufficio di Presidente di Villa Recalcati la conferenza stampa per accogliere Janus River, il ciclista ottantenne che da 17 anni sta girando il mondo a bordo della sua bicicletta. All’evento saranno presenti il Vicepresidente
  • La Piscina Manara di Busto Arsizio sarà la casa delle giovanili della BPM Sport Management

    La pallanuoto e Busto Arsizio: un legame che diventerà ancora più stretto nella stagione 2017/2018 grazie alla volontà di Sport Management di investire ulteriori risorse in una delle discipline più importanti per l’azienda e che ha nella Piscina Manara il fulcro della sua attività. La
  • Janus River: 
la tappa malnatese
 del giro del mondo ad 80 anni in bicicletta

    Passerà da Malnate Janus River, il ciclista ottentenne che dal 2000 si è proposto di fare il giro del mondo su due ruote, contando su un budget di 3 euro al giorno e la generosità di chi incontra. Classe 1936, la tempra che può avere solo chi nasce in Siberia, 17 anni fa ha iniziato il viaggio