Spaccio a Varese davanti alla scuola elementare. Minorenni nel mirino

Nei giorni scorsi invece la Volante ha sedato una rissa tra ragazzine

21 novembre 2015
Guarda anche: Varese Città
spaccio

La Polizia di Stato ha arrestato, il pomeriggio del 20 novembre, un minore colto in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio, durante un controllo avvenuto in via Como.

Nei giorni precedenti, nella stressa via, sono stati registrati altri interventi della Polizia di Stato nel corso dei quali è stato denunciato un altro minore per porto di oggetti atti ad offendere mentre, riguardo ad un gruppo di ragazzini sempre minorenni, sono in corso accertamenti circa le loro responsabilità a seguito di una lite. 

La Squadra Volante della Questura, negli ultimi giorni hanno intensificato le attività di controllo del territorio nella zona di via Como, nella quale sono state registrate segnalazioni di disagio da parte dei residenti e dagli esercenti, poiché luogo di aggregazione di numerosi giovani alcuni dei dediti allo spaccio di stupefacenti.
In particolare le attività illecite segnalate, avvenivano all’ingresso della scuola elementare Mazzini a qualsiasi ora del giorno e della notte.
L’intensificazione dei controlli svoltisi in più giorni e ad orari differenti hanno avuto l’esito positivo.
Il pomeriggio del 18 novembre, gli operatori della Squadra Volante sedavano per tempo un’accesa lite tra minori, quasi tutti di sesso femminile e con precedenti, a seguito delle quali riportavano lesioni, prima che potesse degenerare a ben più gravi conseguenze. Allo stato sono in corso accertamenti per verificare le responsabilità dei partecipanti alla lite e eventuali riconducibilità dei fatti al fenomeno degli atti di “bullismo”.
Il giorno successivo, nel primo pomeriggio, venivano controllati alcuni giovani in via Como che da subito mostravano uno stato di agitazione che insospettiva i poliziotti. Una verifica più approfondita della zona circostante consentiva di rinvenire, a ridosso di una siepe, un pacchetto di sigarette contenente nr. 9 involucri con all’interno della sostanza stupefacente del tipo marijuana e poco distante una bustina contenente anch’essa sostanza stupefacente del tipo hashish.
Detta sostanza veniva posta sotto sequestro a carico di ignoti poiché al momento non vi erano elementi per attribuire lo stupefacente ai ragazzi controllati, tuttavia, uno di loro, un diciasettenne italiano, veniva trovato in possesso di un coltello da cucina e pertanto veniva indagato per porto non giustificato di oggetti atti ad offendere.
Ieri sera, infine, i controlli effettuati in via Como, nei pressi dell’ingresso della scuola Mazzini, hanno consentito di arrestate in flagranza di reato un minore originario del Marocco, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti poiché trovato in possesso di circa cinquanta grammi di hashish e un coltello multiuso, usato per confezionare le dosi. Successivamente la perquisizione del minore veniva estesa alla sua abitazione, in un paese della provincia, con l’ausilio della locale Squadra Mobile nel corso della quale veniva rinvenuto un bilancino di precisione ed altro materiale utile al confezionamento dello stupefacente.
L’arrestato, con diversi precedenti per reati in materia di stupefacenti, era in compagnia di un amico maggiorenne che nascondeva all’interno degli slip un coltello a serramanico con una lama di circa venti centimetri che veniva sequestrato. Il maggiorenne veniva deferito in stato di libertà.
Il minore è stato accompagnato dagli operatori presso il Carcere Minorile “Beccaria” di Milano su disposizione della Procura per i Minorenni.

Il Responsabile delle Relazioni Esterne

Tag:

Leggi anche:

  • Calcio, Europe League – Il Milan si beve lo Shkendjia ed ipoteca i gironi

    Un match senza storia quello che ieri sera ha visto il Milan imporsi sui macedoni dello Shkendija. A San Siro, nel primo atto dei playoff di Europa League finisce addirittura 6 a 0 grazie alle doppiette di Silva e Montolivo a cui si sono aggiunte le reti di Borini ed Antonelli. Se è vero che gli
  • Janus River a Villa Recalcati

    Si terrà domani giovedì 17 agosto a partire dalle ore 10:3= presso l’Ufficio di Presidente di Villa Recalcati la conferenza stampa per accogliere Janus River, il ciclista ottantenne che da 17 anni sta girando il mondo a bordo della sua bicicletta. All’evento saranno presenti il Vicepresidente
  • La Piscina Manara di Busto Arsizio sarà la casa delle giovanili della BPM Sport Management

    La pallanuoto e Busto Arsizio: un legame che diventerà ancora più stretto nella stagione 2017/2018 grazie alla volontà di Sport Management di investire ulteriori risorse in una delle discipline più importanti per l’azienda e che ha nella Piscina Manara il fulcro della sua attività. La
  • Janus River: 
la tappa malnatese
 del giro del mondo ad 80 anni in bicicletta

    Passerà da Malnate Janus River, il ciclista ottentenne che dal 2000 si è proposto di fare il giro del mondo su due ruote, contando su un budget di 3 euro al giorno e la generosità di chi incontra. Classe 1936, la tempra che può avere solo chi nasce in Siberia, 17 anni fa ha iniziato il viaggio