Solidarietà, Comunità Giovanile denuncia: “Anche a Busto Arsizio ci sono vere e proprie favelas”

L'associazione, insieme a Comunità Famigliare, dà il via a ''Calcutta Arsizio'', un progetto per porre un argine alle aree più disagiate della città

26 marzo 2015
Guarda anche: Busto Arsizio
Disagio

Aree di disagio e degrado, dove si rifugiano le persone che vivono di fatto ai margini della società. Vere e proprie “favelas”, che spesso vengono ignorate dalle istituzioni. Da qui il progetto di Comunità Giovanile e Comunità Famigliare per portare in evidenza i problemi delle nuove povertà. E cercare di porre un argine.

“Venerdì sera nella sede di Comunità Giovanile in vicolo Carpi 5 a Busto Arsizio, prenderà forma “Calcutta Arsizio“, o meglio si renderà visibile quella parte di città ai più disattenti sconosciuta: c’è una realtà di Busti Grandi che è definibile con il termine Favelas. In queste “case di sfortuna” si rifugiano i tanti senzatetto presenti sul nostro territorio – spiegano – alcuni di noi sono stati a far visita ai “residenti” di queste realtà e il pugno allo stomaco provato in quell’occasione ha in maniera naturale ispirato il nome che abbiamo dato a questa serata.
In questi 2-3 mesi grazie al Comune di Busto Arsizio con la collaborazione delle ferrovie e all’assessore Mario Cislaghi è finalmente partito il rifugio dei senza fissa dimora: una dozzina di posti letto per ovviare al problema del freddo e delle intemperie, oltre che per dare una minima sicurezza a quelle persone sfortunate che si ritrovavano a dormire per strada o in alcuni cunicoli cittadini. Questo servizio è proseguito parallelamente al lavoro dei volontari che offrivano ai senza tetto il pasto caldo, che proprio da gennaio è riuscito a garantire la continuità 7 giorni su 7″.

“Inevitabilmente questo progetto crea delle riflessioni nell’animo di chi opera, proprio per questo è stato pensato l’incontro di domani sera CALCUTTA ARSIZIO per parlare, confrontarsi, su ciò che spinge ogni volontario a donare il suo tempo e le sue prestazioni a questo progetto, per riscontrare eventuali problemi o suggerimenti per rendere più efficace l’azione, o semplicemente per coordinarsi sempre meglio”.

L’invito è rivolto a tutti i volontari, ma non solo anche ai curiosi o a chi apprezza o disprezza questa macchina che generosamente da anni prova a dare un conforto ai tanti Angelo, Alessandro, Mares, Chaoucri, Roberto, Rita, Ahmed, Nadia, Luca, …….

L’incontro, dicono gli organizzatore, sarà assolutamente informale, chiunque potrà dire la sua per far crescere e migliorare il risultato delle azioni.

Tag:

Leggi anche:

  • Legnano presenta “Opera di Solidarietà”: la musica fa bene al territorio

    La musica fa bene e fa fare del bene. Sabato 7 luglio va in scena a Legnano “Opera di Solidarietà”, appuntamento concertistico organizzato dal Comune di Legnano e dalla Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, con il supporto del Circolo Culturale e Ricreativo della banca, giunto alla sua settima
  • Riqualificazione dei marciapiedi del quartiere Belfiore di Varese

    Giovedì 21 giugno inizieranno i lavori di manutenzione straordinaria dei marciapiedi del Quartiere Belfiore a Varese. Un intervento che i residenti attendevano da tanti anni viste le condizioni dei marciapiedi dimenticati per decenni. Si entra nel vivo dunque delle opere che verranno realizzate
  • Sacro Monte, via al progetto per il recupero

    “Rendiamo ancora bella e utile la nostra montagna e il suo monastero” con queste affermazione il vicesindaco di Varese, Daniele Zanzi, annuncia l’imminente avvio dei lavori di “ristrutturazione” di tutte le aree verdi presenti al Sacro Monte. Il presidente dell’associazione Amici
  • Varese, aperto il banco per la valorizzazione del patrimonio immobiliare

    Valorizzare il patrimonio immobiliare, ridurre i costi di gestione degli uffici comunali, migliorare i servizi per i cittadini così da recuperare maggiori risorse da investire nella manutenzione di strade ed altri interventi essenziali.  Si possono riassumere così gli obiettivi del Comune di