Sesto Calende: domani l’inaugurazione della mostra su Aldo Ambrosini

Un allestimento diffuso in ben tre luoghi del comune lacustre

06 novembre 2015
Guarda anche: Culture e SpettacoloLaghi
ambrosini aldo

“Approdi e naufragi” è il titolo della mostra personale di Aldo Ambrosini, autore protagonista della nuova rassegna culturale, organizzata e curata dalla Commissione dello Spazio “Cesare da Sesto”.
La mostra, che verrà inaugurata sabato 7 novembre alle 11, segue – come già era avvenuto con la rassegna personale della scultrice Paola Ravasio – un allestimento diffuso che coinvolge ben tre luoghi del Comune di Sesto Calende: la Sala “Cesare da Sesto”, l’Oratorio di San Vincenzo e la Fondazione “Giancarlo Sangregorio”.
Anche per quest’occasione, gli spazi selezionati suggeriscono al pubblico un percorso e un approccio diretto con l’arte e i suoi luoghi, con sedi istituzionali ed inedite, con forme espressive differenti e complementari.
“Sono particolarmente lieto di questo mio ritorno alla “Cesare da Sesto” – racconta Aldo Ambrosini – uno spazio storico che, attraverso le passate iniziative, ha segnato traguardi importanti per l’arte nazionale e non solo. Ho desiderato intitolare la mostra “Approdi e naufragi” perchè mi sembra che, anche attraverso l’arte figurativa, si possano suggerire e affrontare tematiche ricche di spunti e suggestioni talvolta legati alla cronaca, alla vita reale che tocca ciascuno di noi”.
Le opere selezionate per la personale restituiscono le influenze e le compresenze culturali che nutrono l’arte di Ambrosini, un’arte impalpabile e discreta nei materiali scelti ma, allo stesso tempo, possente e fisica quanto un rilievo scultoreo per i temi e le iconografie.
La sua pittura complessa e capace di trarre vitali suggestioni dal mondo occidentale e dall’oriente, si forma su sottili tessuti, su diaframmi di carta velina o di cartoni, solcati da acquarello, tempera, grafite, pastello, pittura ad olio e acrilico.
Aldo Ambrosini è nato nel 1942 a Varese, dove lavora e risiede. La sua attività espositiva ha inizio nel 1965 con la partecipazione alla mostra collettiva “La donna nella Resistenza” a Busto Arsizio.
Dopo aver frequentato corsi di pittura ed affresco all’Accademia di Brera e alla Scuola d’Arte del Castello Sforzesco, collaborando con amici artisti (Tavernari fu il primo importante incontro), ha perfezionato il proprio lungo apprendistato. Nella sua pluridecennale carriera, ha partecipato a varie collettive: dal Premio San Fedele del 1966 a Milano, ai Premi Nazionali Pittura della Città di Gallarate nel 1973 e 1976, alla mostra Centro Grafici Italiani in Villa Peripato a Taranto nel 1977 e alle mostre dell’Associazione Liberi Artisti della Provincia di Varese.
Tra le esposizioni personali ricordiamo quelle di Solcio di Lesa nel 1968, di Varese, presso i Musei Civici, nel 1983 e quella più recente di Lugo di Romagna a Casa Rossini nel 2008.
Con la personale di Aldo Ambrosini, prosegue anche l’attività editoriale della Commissione “Cesare da Sesto” che presenterà al pubblico il catalogo relativo alla rassegna, a mostra conclusa, come narrazione di un percorso e di una storia culturale condivisa e sperimentata.
La mostra resterà aperta al pubblico nei fine settimana di novembre: 7 e 8, 14 e 15, 21 e 22, sabato 28.

Tag:

Leggi anche:

  • Lunedì 28 agosto il raduno della Pallanuoto BPM Sport Management

    È in programma per lunedì 28 agosto il raduno ufficiale della Pallanuoto BPM Sport Management che, alle ore 10.30, si ritroverà alle Piscine Manara di Busto Arsizio per il primo allenamento stagionale (aperto ai media e al pubblico) agli ordini di mister Marco Baldineti. In questa prima fase di
  • Pallanuoto BPM Sport Management padrona di casa nel gruppo B

    Sono stati sorteggiati oggi a Novi Sad, in Serbia, i due gironi che andranno a comporre il primo turno dell’Euro Cup 2017/2018, manifestazione che vedrà impegnata anche la BPM Sport Management. Sarà proprio la formazione bustocca a ospitare dal 29 settembre all’1 ottobre, alle Piscine
  • La nazionale italiana di deltaplano vince il suo nono titolo mondiale e quinto consecutivo

    Il nuovo campione del mondo è Petr Benes, pilota della Repubblica Ceca che raccoglie il testimone dal nostro Alessandro Ploner e solo nel corso dell’ultima giornata. Infatti, Ploner ha quasi ininterrottamente tenuto la testa della graduatoria nei nove giorni di gara e il divario tra i due
  • Torna la Coppa del Mondo di Sci d’erba a Santa Caterina Valfurva

    L’adrenalina torna a salire a Santa Caterina Valfurva che, dopo le vincenti competizioni internazionali di sci alpino e sci nordico, si dimostra, ancora una volta, unica nello scenario sciistico mondiale, in estate e non solo in inverno. Infatti, dopo il grande successo della scorsa estate,