Sei casi di coronavirus in Lombardia

Un uomo di 38 anni è in terapia intensiva nell’ospedale di Codogno. Ricoverati al Sacco di Milano anche la moglie

21 Febbraio 2020
Guarda anche: AperturaAttualitàLombardia

Sei pazienti positivi al coronavirus in Lombardia. Un 38enne italiano è ricoverato in Terapia intensiva all’ospedale di Codogno, in provincia di Lodi. L’uomo è in gravi condizioni. La prognosi è riservata e al momento non può essere trasferito al Sacco di Milano, dove si trova attualmente ricoverata sua moglie, anche lei positiva al test.

“Stanotte è venuto il personale del Sacco, anestesisti e infettivologi – ha riferito all’Adnkronos il direttore sanitario dell’ospedale di Codogno, Andrea Filippin – e hanno deciso, d’accordo con i medici della rianimazione di Codogno, di tenerlo qui per le sue condizioni ancora instabili. Siamo in stretto contatto e c’è accordo sulla gestione del paziente tra noi e il Sacco”.

NEGATIVO MANAGER RIENTRATO DALLA CINA – L’uomo rientrato dalla Cina, un manager della Mae spa di Fiorenzuola d’Arda con cui il 38enne ricoverato a Codogno ha cenato più volte, “è negativo” al nuovo coronavirus, ha spiegato in conferenza stampa Giulio Gallera, assessore al Welfare della Regione Lombardia. Il cosiddetto caso indice è ricoverato al Sacco di Milano. Le indagini tuttavia proseguono: “A un certo punto il virus viene eliminato e il test potrebbe non rilevarlo più”, ha precisato infatti l’assessore. Per questo, materiale biologico è stato “inviato all’Istituto superiore della sanità per la ricerca degli anticorpi”. Quanto alla moglie del paziente, che è un’insegnante, “è in maternità. Non sta lavorando” ha precisato la Regione Lombardia.

SEI I CASI POSITIVI – Oltre al 38enne ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Codogno, alla moglie e a un contatto stretto, che “condivideva l’attività sportiva con il primo paziente”, ci sono altri tre casi che portano “il totale a sei pazienti positivi” in Lombardia, ha riferito Gallera in conferenza stampa. La moglie del 38enne ricoverata al Sacco e gli altri cinque a Codogno. “Nella notte infatti – ha precisato l’assessore – hanno fatto l’accesso al pronto soccorso di Codogno altre tre persone, uno è venuto da solo, gli altri due in ambulanza. Ad oggi l’unico elemento che conosciamo è che vivono tutti nella stessa area. Dobbiamo parlare con loro e con i loro familiari per capire se c’è una connessione”. Tutti con “quadri di polmonite importanti”. “I pazienti positivi sono uomini e donne, tutti intorno ai 40 anni d’età”, ha precisato Gallera.

Tag:

Leggi anche:

  • Contagi Covid 19 Varese, 54 nuovi casi in provincia

    Continua a diminuire la crescita dei contagi in Lombardia: i positivi sono 42.161, con un aumento di 1.154 rispetto a ieri, quando erano stati registrati 1592 casi in più. L’assessore Gallera durante la conferenza stampa di questo pomeriggio annuncia i nuovi numeri
  • Il nuovo documento dell’ISS sui DPI

    L’Istituto superiore di sanità ha pubblicato un aggiornamento del documento con le indicazioni sull’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale durante l’assistenza ai pazienti. Le indicazioni in esso contenute sono state approvate dal Comitato Tecnico Scientifico attivo presso la
  • Google, donazione di oltre 800 milioni di dollari per l’emergenza Coronavirus

    Per aiutare ad affrontare la situazione venutasi a creare con la diffusione del Coronavirus, Google annuncia un nuovo contributo da oltre 800 milioni di dollari per supportare le piccole e medie imprese, le organizzazioni sanitarie e i governi. Il contributo include: 250 milioni di dollari
  • Coronavirus, Fontana: “Lombardia su buona strada”

    “Stiamo andando benino, manteniamoci ancora fermi negli obblighi che dobbiamo rispettare” Così il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana interviene sull’emergenza coronavirus nel consueto appuntamento con la stampa”. “Non ho ancora i numeri ufficiali, ma le