Scuole in sciopero il 2 e 3 maggio

I promotori dello sciopero intendono poi riaprire il problema dei diplomati magistrale, altro tema che richiederebbe un intervento di natura legislativa

16 aprile 2018
Guarda anche: ItaliaScuola e Istruzione

Il 2 e 3 maggio il personale della scuola è chiamato a scioperare, questa volta dal Saese, che ha indetto la protesta, e dall’Anief che ha aderito nei giorni scorsi.  Gli altri sindacati di base, per adesso, preferiscono aspettare anche se per la verità si sta aspettando di capire se, anche quest’anno, i Cobas proclameranno il consueto sciopero contro le prove Invalsi.

Le ragioni al centro della protesta “Il personale della scuola ha il diritto di essere assunto dopo 36 mesi di lavoro. E per farlo, i precari devono essere immessi in ruolo dalle GaE, se in possesso di abilitazione, attraverso qualsiasi canale; occorre poi trasformare i quasi 100mila posti degli organici di fatto in cattedre vacanti, quindi da collocare in quelle di diritto”. Al centro di questi motivi c’è la questione economica con la richiesta di allineare gli stipendi se non alla media europea almeno all’aumento reale del costo della vita.

Tag:

Leggi anche:

  • Busto Arsizio, scuola sotto sequestro

    Porte chiuse agli studenti fino (almeno) al 1° maggio, in seguito al provvedimento diramato ieri della procura di Busto Arsizio. Sul crollo parziale del soffitto si sono aperte le indagini per verificare la situazione dello stabile e capire i motivi di quanto accaduto, determinando se e come
  • Busto Arsizio, scuole chiuse dopo l’incidente

    A seguito dell’incidente occorso nel primo pomeriggio all’Istituto Comprensivo Bossi, l’Amministrazione comunale ha ordinato l’immediata chiusura del plesso di via Dante (compresi palestre e uffici in uso alle associazioni) fino a domenica 22 aprile. Il sindaco Antonelli, l’assessore
  • Busto, crollano calcinacci da una scuola, feriti alcuni studenti

    Mercoledì 18 aprile, alle ore 16:00 i vigili del fuoco del distaccamento di Busto/Gallarate, sono intervenuti nel comune di Busto Arsizio (Va), in via Dante Alighieri presso un plesso scolastico per crollo di elementi costruttivi. Per cause in fase di accertamento, 10 mq di controssofittatura
  • Fontana: 33,5 milioni a Comuni per interventi prevenzione dissesto idrogeologico e scuole

    “Abbiamo ‘liberato’ 33,5 milioni di euro per venire incontro alle esigenze che il vecchio ‘Patto di stabilità’, oggi ‘Equilibrio di bilancio’, impone ai Comuni che pertanto si trovavano nell’impossibilità di affrontare investimenti anche su