Scuola, lezioni al via il 14 settembre

Dall’1 il recupero degli apprendimenti

27 Luglio 2020
Guarda anche: Scuola e Istruzione

La Ministra Lucia Azzolina ha firmato l’ordinanza che stabilisce l’avvio delle lezioni per l’anno scolastico 2020/21 dal giorno 14 settembre 2020. La data prevista dall’ordinanza vale per tutte le scuole dell’infanzia, del primo ciclo e del secondo ciclo di istruzione appartenenti al sistema nazionale di istruzione, compresi i Centri provinciali per l’Istruzione degli adulti, su tutto il territorio nazionale.

Le Regioni adotteranno, poi, le determinazioni di propria competenza in materia di calendario scolastico, ferma restando la necessità di effettuare almeno duecento giorni di lezione, secondo quanto stabilito dalla normativa vigente.

Confermato lo svolgimento, a decorrere dal 1° settembre 2020, delle attività di integrazione e recupero degli apprendimenti relativi all’anno scolastico 2019/2020.

Tag:

Leggi anche:

  • Azzolina, assumeremo oltre 84 mila insegnanti

    “Assumeremo 84 mila e 808 insegnanti precari a tempo indeterminato. Un grandissimo segnale di attenzione di questo governo. Ci sarenno poi 11 mila Ata. Una bella notizia per la scuola”. Lo ha detto la ministra dell’istruzione, Lucia Azzolina nel corso della trasmissione “In
  • Scuola, via libera del Senato al decreto rilancio

    Oltre 1,6 miliardi per far ripartire la scuola a settembre. Li prevede il decreto rilancio, approvato oggi in via definitiva al Senato. Di seguito le principali misure per la scuola contenute nel provvedimento. 1 miliardo per l’emergenza e 331 milioni già inviati alle scuole Il decreto
  • Scuola, pubblicati oggi i risultati della mobilità dei docenti: soddisfatto oltre il 55% degli insegnanti

    Oltre il 55% delle richieste soddisfatte. È il dato che emerge dall’analisi degli esiti della mobilità dei docenti per l’anno scolastico 2020/2021 pubblicati oggi. Quest’anno sono state 108.676 le domande elaborate, di cui 90.306 per la mobilità territoriale e 18.370 per quella
  • Piano Scuola, Governo ha accettato richieste Regioni

    “Il Governo ha accettato tutte le richieste delle Regioni per chiudere l’accordo sul Piano Scuola. Il ministro Azzolina ha anche annunciato di aver ottenuto un altro miliardo di euro oltre quello già previsto dal cosiddetto decreto ‘rilancio’, dopo un vertice nella mattinata di