Scuola Genitori, la prima serata lunedì in Salone Estense

Sette incontri guidati da esperti pedagogisti. Molinari e Dimaggio: “In prima fila per condividere e rilanciare il progetto genitoriale”

07 Ottobre 2019
Guarda anche: Comune di VareseVarese Città

Comincerà lunedì sera, 7 ottobre la Scuola Genitori, rassegna di incontri sulla genitorialità guidati dagli esperti del Centro psico pedagogico per l’educazione e la gestione dei conflitti di Piacenza. Il primo appuntamento, in programma alle 20.30 nel Salone Estense del Palazzo comunale, vedrà protagonista Daniele Novara, pedagogista e direttore del centro piacentino chiamato a confrontarsi con il tema “Urlare non serve a nulla. Gestite i conflitti e guidare i figli nella crescita”. Le serate andranno avanti, una al mese, fino al prossimo aprile.

“Siamo in prima fila – afferma l’assessore ai Servizi sociali Roberto Molinari – per condividere e rilanciare il progetto genitoriale. Quello che vogliamo fare è proporre uno spazio di scambio e di riflessione tra genitori e professionisti dell’ambito psico pedagogico, così da aiutare padri e madri a riflettere sul rapporto affettivo ed educativo con i propri figli. Il corso proporrà prassi educative consapevoli e attiverà una rete comunitaria tra i genitori, anche di ambiti scolastici differenti, che possa promuovere iniziative di utilità sociale a favore di bambini e bambine”.

“Si tratta – aggiunge l’assessore ai Servizi educativi Rossella Dimaggio – di un percorso in sostegno della genitorialità pensato con la consapevolezza che rafforzare il patto educativo tra genitori, istituzioni e associazioni del territorio sia indispensabile a delineare politiche educative necessarie al benessere dell’infanzia e dell’adolescenza”.

Da qui a fine 2019 saranno altre due le serate che avranno luogo a Palazzo Estense: martedì 5 novembre il dottor Paolo Ragusa affronterà il tema “Non stare alla pari, come trovare la guista distanza tra genitori e figli”; martedì 3 dicembre, invece, il titolo dell’appuntamento con la dottoressa Laura Beltrami sarà “A scuola ci vado io. Come aiutare i figli nell’impegno scolastico” con Laura Beltrami.

Parallelamente agli incontri tematici verranno promossi dei laboratori di approfondimento, che consentiranno ai genitori di rielaborare e affinare le competenze acquisite. La sede di questi ultimi sarà il centro “Una casa per le famiglie” di Via Molina. Scuola Genitori è un progetto realizzato grazie alla partnership tra il Comune di Varese, la cooperativa sociale “La Casa Davanti al Sole”, l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e A.S.D. “Varesina Ginnastica e scherma”.

La partecipazione alle serate è gratuita, ma per questioni organizzative è preferibile prenotarsi scrivendo una mail a scuolagenitori@lacasadavantialsole.org. Per ogni altra informazione è possibile telefonare al numero 3282796544.

Tag:

Leggi anche:

  • Le PULCINIADI 2019 aprono la Varese City Run

    361 bambine e bambini di 4 e 5 anni, 15 Scuole dell’Infanzia della città coinvolte, 56 maestre presenti all’evento, 30 persone dello staff organizzativo, 4 società sportive: questi i numeri strepitosi dell’edizione 2019 delle Pulciniadi, le Olimpiadi delle Scuole Materne di Varese! Venerdì
  • Tre “Incontro d’autore” nel weekend a Varese

    Tre “Incontri d’autore” da venerdì a lunedì sera, mentre sabato pomeriggio va in scena il secondo appuntamento di “Verdi e Puccini, storie di amori difficili”. Questo il programma del weekend per quanto riguarda la Biblioteca civica di via Sacco. Incontri
  • Varese, Grande assemblea di delegati e pensionati Cgil Varese al De Filippi

    Si è svolta questa mattina al De Filippi di Varese l’assemblea di delegati e pensionati CGIL Varese della provincia di Varese dal titolo “Il lavoro si fa strada”. L’iniziativa è stata aperta dall’intervento del Segretario generale della Cgil di Varese Umberto
  • AGRIVARESE in città a misura di famiglia

    Saranno sempre gli animali i protagonisti ai Giardini Estensi di Varese: per un giorno, domenica 13 ottobre, nel cuore cittadino sarà possibile stare a diretto contatto con quelli delle nostre fattorie e ammirarli in tutta la loro bellezza lungo il parterre del parco. C’è infatti anche