Scandalo Facebook, le scuse di Mark Zuckerberg

Con un post in pieno stile Facebook, Mark Zuckerberg interviene personalmente sul caso “Cambridge analytica”.

22 marzo 2018
Guarda anche: Mondo

Il casoIl programma per la raccolta di dati su Facebook fu avviato dalla Cambridge Analytica sotto la supervisione di Steve Bannon, l’ex stratega di Donald Trump. Per Chris Wylie – la talpa che ha provocato lo scandalo – Bannon, tre anni prima il suo incarico alla Casa Bianca, cominciò a lavorare a un ambizioso programma: costruire profili dettagliati di milioni di elettori americani su cui testare l’efficacia di molti di quei messaggi populisti che furono poi alla base della campagna elettorale di Trump.

Le conseguenze – Crolli in Borsa, campagne a suon di hashtag sul web, vertici che traballano, governi che chiedono spiegazioni e ora anche i primi documenti depositati in tribunale. 

L’intervento di ZuckerbergHo fatto partire io Facebook, e sono quindi responsabile per ciò che accade su questa piattaforma. Sono seriamente intenzionato a fare il necessario per proteggere la nostra comunità. Anche se un caso specifico come quello di Cambridge Analytica non dovrebbe più succedere con le app di oggi, questo non cambia ciò che è accaduto nel passato. Da questa esperienza potremo imparare a rendere più sicura la nostra piattaforma e a rendere più sicura la nostra comunità. Desidero ringraziare tutti coloro che continuano a credere nella nostra missione e nel nostro lavoro per costruire insieme una comunità. So che sistemare queste cose richiede più tempo di quanto vorremmo, ma vi prometto che lavoreremo per rendere un servizio migliore a tutti.

Tag:

Leggi anche:

  • Le Minifigure alla conquista del Lago

    Nato come gruppo amatoriale su Facebook, grazie all’idea di un gruppo di appassionati, Fotografia Costruttiva è diventata oggi una realtà importante del territorio Varesino. Dalla provincia di Varese e non solo, il gruppo sta raccogliendo sempre più adesioni e così gli amministratori
  • Ascoli Piceno, polemica per gli auguri a Hitler

    E’ stato pubblicato nelle prime ore di questa mattina un messaggio particolare sulla pagina Facebook di un docente dell’Istituto Tecnico Agrario “Ulpiani” di Ascoli Piceno, in cui rivolgeva gli auguri di compleanno a un personaggio particolare. Il messaggio era il seguente “Einhundert
  • Boldrini, appello a Zuckerberg “Chiusura immediata delle pagine che inneggiano al razzismo”

    “Non esiste un fascismo buono” afferma la presidente della Camera, Laura Boldrini, che durante il convegno “Perseguitati per Legge – 1938, ottant’anni fa le leggi razziali” ha raccontato di essere arrivata a scrivere una lettera diretta al proprietario di uno dei social network
  • Delpini, Violi (M5S): Sottoscrivo ogni parola. Giovani non si faranno ingannare da maschere e trasformismi.

    “Sottoscrivo ogni parola della lettera aperta scritta dall’arcivescovo di Milano Mario Delpini. Oggi ho 32 anni e non mi sento distante da chi il 4 marzo potrà votare per la prima volta. Noi giovani del M5S ci siamo rimboccati le maniche proprio per arrivare a quel cambiamento che anche