Saronno: si prepara il Memorial Andrea Pagni per beneficienza

Sabato 12 settembre l'evento in ricordo del ragazzo scomparso il 10 gennaio 2014

02 settembre 2015
Guarda anche: Saronno
image1

“Avete mai fatto del bene? Nemmeno noi”. E invece… C’è sempre una prima volta, vien da dire, soprattutto se nel ricordo di una persona speciale. La giovane “Associazione valori per la vita in memoria di Andrea Pagni” muove i suoi primi passi e ha raggiunto nel corso di quest’anno, grazie all’aiuto dei tanti sostenitori, i suoi primi risultati. L’associazione è nata lo scorso anno in ricordo di Andrea Pagni, ragazzo saronnese scomparso il 10 gennaio proprio del 2014 in seguito ad un incidente stradale. La volontà di tenere il suo ricordo sempre vivo, la determinazione in primis di mamma Nella di fare qualcosa di concreto per aiutare il prossimo. Da lì la nascita dell’Associazione e, lo scorso 20 settembre, il “Primo Memorial Andrea Pagni”, un modo per gli amici di Andrea sia di passare una giornata all’insegna del suo spirito sempre allegro che di raccogliere fondi per la neonata Associazione. E come una pianta che germoglia, ecco i primi frutti: «L’obiettivo che ci eravamo prefissati per il 2015 era quello di dare un aiuto mirato e tangibile alla gioventù di Saronno, partendo dai primi passi dell’infanzia fino agli ultimi pre-universitari», spiegano i membri dell’Associazione. Rivolgendosi agli asili, così, è arrivato il primo passo concreto. «Grazie all’aiuto dell’ufficio di coordinamento scolastico di Saronno siamo riusciti ad aiutare una bambina di quattro anni affetta da encefalopatia subacuta. La famiglia necessitava di un deambulatore, aggiuntivo a quello fornito dall’Asl da utilizzare all’asilo ed utile a migliorare le funzioni motorie, e grazie agli ottimi risultati dello scorso Memorial siamo riusciti ad aiutare la piccola Aida». Bambini ma non solo, visto che l’Associazione ha voluto muoversi a tutto tondo sul panorama giovanile saronnese: «Abbiamo voluto premiare anche due studenti meritevoli dell’ultimo anno del liceo GB Grassi di Saronno con una borsa di studio al fine di incentivare il loro nuovo cammino universitario: Chiara Ceriani, iscritta ad ingegneria biomedica presso il Politecnico di Milano e Giovanni Granata che inizierà la facoltà di Fisica presso l’università Statale di Milano», la chiosa dei membri dell’Associazione. Che nel frattempo continua a lavorare: sabato 12 settembre ci sarà infatti il “Secondo Memorial Andrea Pagni” presso il Centro Sportivo di Dal Pozzo (Via Carso, Ceriano Laghetto). Sulla falsariga dello scorso anno, l’evento durerà tutto il giorno (in cui sarà sempre attiva l’area bar) con eventi sportivi nel pomeriggio ed avrà il suo culmine nella serata musicale con la premiazione dei tornei e della lotteria di beneficienza. «Vi aspettiamo! Aiutateci ad aiutare», l’invito dell’Associazione. Per fare ancora del bene. Nel ricordo di Andrea.

“Avete mai fatto del bene? Nemmeno noi”. E invece… C’è sempre una prima volta, vien da dire, soprattutto se nel ricordo di una persona speciale. La giovane “Associazione valori per la vita in memoria di Andrea Pagni” muove i suoi primi passi e ha raggiunto nel corso di quest’anno, grazie all’aiuto dei tanti sostenitori, i suoi primi risultati. L’associazione è nata lo scorso anno in ricordo di Andrea Pagni, ragazzo saronnese scomparso il 10 gennaio proprio del 2014 in seguito ad un incidente stradale. La volontà di tenere il suo ricordo sempre vivo, la determinazione in primis di mamma Nella di fare qualcosa di concreto per aiutare il prossimo. Da lì la nascita dell’Associazione e, lo scorso 20 settembre, il “Primo Memorial Andrea Pagni”, un modo per gli amici di Andrea sia di passare una giornata all’insegna del suo spirito sempre allegro che di raccogliere fondi per la neonata Associazione. E come una pianta che germoglia, ecco i primi frutti: «L’obiettivo che ci eravamo prefissati per il 2015 era quello di dare un aiuto mirato e tangibile alla gioventù di Saronno, partendo dai primi passi dell’infanzia fino agli ultimi pre-universitari», spiegano i membri dell’Associazione. Rivolgendosi agli asili, così, è arrivato il primo passo concreto. «Grazie all’aiuto dell’ufficio di coordinamento scolastico di Saronno siamo riusciti ad aiutare una bambina di quattro anni affetta da encefalopatia subacuta. La famiglia necessitava di un deambulatore, aggiuntivo a quello fornito dall’Asl da utilizzare all’asilo ed utile a migliorare le funzioni motorie, e grazie agli ottimi risultati dello scorso Memorial siamo riusciti ad aiutare la piccola Aida». Bambini ma non solo, visto che l’Associazione ha voluto muoversi a tutto tondo sul panorama giovanile saronnese: «Abbiamo voluto premiare anche due studenti meritevoli dell’ultimo anno del liceo GB Grassi di Saronno con una borsa di studio al fine di incentivare il loro nuovo cammino universitario: Chiara Ceriani, iscritta ad ingegneria biomedica presso il Politecnico di Milano e Giovanni Granata che inizierà la facoltà di Fisica presso l’università Statale di Milano», la chiosa dei membri dell’Associazione. Che nel frattempo continua a lavorare: sabato 12 settembre ci sarà infatti il “Secondo Memorial Andrea Pagni” presso il Centro Sportivo di Dal Pozzo (Via Carso, Ceriano Laghetto). Sulla falsariga dello scorso anno, l’evento durerà tutto il giorno (in cui sarà sempre attiva l’area bar) con eventi sportivi nel pomeriggio ed avrà il suo culmine nella serata musicale con la premiazione dei tornei e della lotteria di beneficienza. «Vi aspettiamo! Aiutateci ad aiutare», l’invito dell’Associazione. Per fare ancora del bene. Nel ricordo di Andrea.

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti