Sanità in tilt, sciopero programmato per il 23 febbraio

Annunciata la data ufficiale dello sciopero nazionale che righerà sia il personale medico che quello infermieristico di tutte le regionali italiane. La sospensione dei turni di lavoro avrà una durata di 24 ore

01 Febbraio 2018
Guarda anche: AttualitàItalia

“Cambia la data, ma non le ragioni e le finalità del nostro sciopero – spiega Andrea Bottega, segretario nazionale NurSindIl 26 febbraio, giorno da noi scelto per astenerci dal lavoro, infatti, risultava troppo ravvicinato a quello individuato dai camici bianchi. Abbiamo quindi deciso di coalizzare il dissenso verso le politiche sanitarie di questo governo unificando la data della nostra protesta. Dirigenza e comparto sanità, dunque, saranno compatti il prossimo 23 febbraio per dire no a un rinnovo contrattuale che si preannuncia peggiorativo rispetto al precedente”.

Il rischio è dunque quello di un blocco di ospedali e sale operatorie.

La protesta degli infermieri, che era stata fissata per il 26 febbraio, avrà dunque inizio il 23 febbraio prossimo, a valere per tutti i turni di servizio ricadenti in tale data e quindi dalle ore 00.00 alle ore 24.00. 

Tag:

Leggi anche:

  • Ai Comuni fondi per la sistemazione di scuole strade ed edifici pubblici

    Quattrocento milioni di euro ai Comuni per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio culturale. E’ di oggi la firma al decreto del Ministero dell’Interno che attua il comma 107 della legge di Stabilità 2019. Si tratta di contributi a pioggia che saranno
  • Milano si prepara per il primo sciopero del 2019

    Venerdì 11 gennaio, le organizzazioni sindacali OO.SS. Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal, Ugl-Fna hanno indetto uno sciopero di 4 ore che coinvolgerà le linee in subaffidamento alla società Autoguidovie. Potranno quindi subire ritardi e cancellazioni le linee: 201, 220, 222, 230,
  • Candiani all’Ospedale di Tradate “Non diventi rifugio per medici con un curriculum problematico”

    L’ex sindaco e Sottosegretario all’Interno Stefano Candiani in visita all’ospedale di Tradate dopo il caso del “dottor seppia”. Ieri (venerdì) Candiani ha incontrato infermieri, medici, primari e il direttore sanitario Brunella Mazzei. Al centro la vicenda del dottor
  • 40 anni dalla Riforma Sanitaria

    Il 28 dicembre 1978, esattamente 40 anni fa, con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale la Legge 833, istitutiva del Servizio Sanitario Nazionale, concluso il suo lungo iter parlamentare, entrava in vigore. Una amplissima maggioranza, includente i maggiori partiti allora rappresentati in