Sanità, il Pd: “I frontalieri non devono pagare contributi per iscriversi al SSN”

La Camera approva la mozione dei Democratici, Alfieri chiede alla Regione di restituire i soldi già incassati dall'Asl

11 febbraio 2016
Guarda anche: PoliticaSalute
Frontalieri

“Oggi è stata una giornata importante per i lavoratori frontalieri, la Camera ha infatti approvato la mozione presentata dal Partito Democratico che impegna il Governo a tutelare il trattamento economico dei lavoratori frontalieri e il sistema dei ristorni ai Comuni negli atti e nelle leggi di ratifica dell’accordo con la Confederazione elvetica”.

Inizia così un intervento di Alessandro Alfieri su blogdem.it, condiviso su Facebook anche dall’onorevole Maria Chiara Gadda. Il segretario regionale lombardo del Pd entra poi nel dettaglio, non risparmiando una decisa stoccata a Roberto Maroni: “Nella discussione della mozione il vice ministro dell’economia Luigi Casero a nome del Governo è intervenuto per confermare che i lavoratori frontalieri non devono pagare alcun contributo per iscriversi al sistema sanitario nazionale. Pertanto sono illegittimi i pagamenti che l’ex Asl di Varese ha preteso. Maroni ha sbagliato e ora Regione Lombardia restituisca i soldi ingiustamente richiesti”.

Tag:

Leggi anche: