Sangiano: è Flavio Bellorini l’uomo morto nel bosco

Al Picuz la tragica fine del 37enne molto conosciuto nel mondo del calcio locale

21 agosto 2015
Guarda anche: AperturaLaghi
Foto 19-08-15 15 56 29

L’uomo trovato morto ormai due giorni fa nell’area boschiva del Picuz, al confine tra i comuni di Sangiano e Caravate, è Flavio Bellorini.

Si tratta di un volto decisamente conosciuto nella zona del Verbano e dell’Alto Varesotto per via di una lunga carriera come portiere nelle squadre calcistiche della zona. Ad esempio, il Rancio Calcio, formazione militante in Terza Categoria, lo ricorda sulla propria pagina Facebook con le seguenti parole: “Anche qui ha giocato trasmettendo la sua umiltà e il suo modo inimitabile di vivere la vita e lo sport; il pensiero di tutto il Rancio Calcio arriva fin lassù”. Nelle ultime stagioni, Bellorini faceva parte dello staff del Caravate, squadra di Seconda Categoria, in qualità di preparatore dei portieri per la formazione diretta da mister Bongiolatti: proprio martedì sera aveva regolarmente partecipato all’allenamento.

Tag:

Leggi anche: