Rescaldina: alla Tela si affronta la violenza sulle donne

Giovedì 30 giugno l'osteria sottratta alla criminalità organizzata conclude il ciclo di psicoaperitivi

28 giugno 2016
Guarda anche: Altomilanese
Violenza

Con il tema “La violenza nelle relazioni” si chiude giovedì 30 giugno “Diversa-mente uguali”, il ciclo di psicoaperitivi sulla parità di genere organizzato dall’amministrazione comunale di Rescaldina in collaborazione con il Centro di Terapia dell’Adolescenza CTA alla Tela di Rescaldina (strada Saronnese, 31). Gli psicologi-psicoterapeuti del (CTA) Mitia Rendinello e Massimo Colombo tireranno le fila in questo incontro del percorso tracciato nei precedenti appuntamenti (sul valore della diversità e su intercultura e violenza) concludendo con la conseguenza più esplicita della mancanza di una cultura della parità di genere, la violenza sulle donne nelle relazioni.

I dati ISTAT registrano una diminuzione della violenza fisica e sessuale da parte dei partner attuali e da parte degli ex partner così come la violenza sessuale (in particolare le molestie sessuali, dal 6,5% al 4,3%), perpetrata da uomini diversi dai partner. Quando si parla di violenza di genere ci si riferisce a diverse tipologie di maltrattamento, dalla violenza sessuale a quella fisica, economica, psicologica, fino allo stalking. Queste varianti possono configurarsi all’interno o all’esterno dell’ambiente familiare: la famiglia è l’ambito in cui più frequentemente si consuma la violenza e questo è dovuto, paradossalmente, al fatto che essa è per definizione il luogo di protezione dei membri che ne fanno parte, ma è anche il contesto in cui sono favorite dinamiche che spesso trasformano l’ambiente familiare in ostile e pericoloso. Cogliere, però, i segnali della violenza non è così semplice per un osservatore esterno.

«Parleremo di violenza di genere a 360° seguendo l’impostazione scelta per i primi due incontri –dice Mitia Rendiniello–, quindi coinvolgendo il più possibile il pubblico nella discussione. E tratteremo anche i due soggetti del rapporto in questione: come aiutare le donne ad uscire dal ciclo della violenza e come lavorare sugli uomini violenti affinché non reiterino i comportamenti lesivi nei confronti delle donne con cui entrano in relazione».

Il progetto degli psicoaperitivi è supervisionato da Gloriana Rangone, responsabile scientifico CTA e co-direttore della scuola di psicoterapia IRIS.

L’ora di inizio degli incontri è alle 19.30, la durata di un’ora e mezza. Ai partecipanti sarà offerto un aperitivo. L’ingresso è libero

La Tela è un bene sequestrato alla criminalità organizzata, affidato al Comune di Rescaldina e gestito dalla Cooperativa ARCADIA insieme con altre associazioni del territorio. È diventato ristorante e centro di aggregazione e di promozione sociale e culturale.

Info: Osteria sociale del buon essere “La Tela” strada Saronnese, 31 Rescaldina (MI)

www.osterialatela.it

Facebook:  https://www.facebook.com/osterialatela/

 

Tag:

Leggi anche:

  • Giro d’Italia numero 100: vince l’olandese Dumoulin

    Con la cronometro Monza-Milano (29.3 km) si è chiuso il Giro d’Italia numero 100. A vincere la celeberrima corsa in rosa targata 2017 è stato Tom Dumoulin, l’olandese della Sunweb che ha stupito un po’ tutti e che si è laureato il nuovo re in rosa. Quintana, Nibali e Pinot si classificano
  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad