Raccolta differenziata, Aspem spa vince il “Premio Resa” per il recupero dell’alluminio a Varese

Lo scorso anno, Aspem ha raccolto circa 64 tonnellate di imballaggi in alluminio di alta qualità migliorando il quantitativo recuperato del 156% rispetto all’anno precedente

18 marzo 2015
Guarda anche: AperturaVarese Città
Raccoltadifferenziata

Aspem, società del gruppo A2A, ha ottenuto dal Cial –Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo degli imballaggi in Alluminio- il “Premio Resa” per i risultati conseguiti nel 2014 nella raccolta differenziata dell’alluminio.
Il “Premio Resa” è un incentivo economico per incoraggiare, su tutto il territorio nazionale, modelli di raccolta differenziata intensivi.  Si tratta di un corrispettivo aggiuntivo rispetto a quello previsto dall’Accordo Quadro Anci-Conai, che viene riconosciuto sui conferimenti da raccolta differenziata di fascia qualitativa A+ e A, cioè i conferimenti di materiale di alta qualità nei quali la frazione estranea non supera il 5% del totale.

Il premio riconosciuto ad ASPEM è relativo ai quantitativi recuperati nei 6 comuni serviti (oltre a Varese, Cantello e Casciago in provincia di Varese e Binago, Cagno e Solbiate in provincia di Como) per un totale di 98.800 abitanti.

Lo scorso anno, Aspem ha raccolto circa 64 tonnellate di imballaggi in alluminio di alta qualità migliorando il quantitativo recuperato del 156% rispetto all’anno precedente.
La quantità dell’alluminio per la sola città di Varese, pari a circa 52 tonnellate, è stimata sul totale raccolto da ASPEM rapportato al numero degli abitanti serviti.
Varese, come in tutti i comuni serviti da ASPEM, l’alluminio è oggetto di multiraccolta: è cioè raccolto nel sacco giallo unitamente alla plastica e al poliaccoppiato, più noto come tetra pak; una soluzione che facilita l’operato dei cittadini e garantisce le ottime performance raggiunte.
In termini assoluti, considerando il totale delle quantità raccolte e conferite a CIAL nel 2014  su base regionale, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Piemonte ricoprono le prime quattro posizioni nella top ten delle migliori performance regionali seguite, nell’ordine, da Sardegna, Toscana, Campania, Lazio, Umbria e Sicilia.

Tag:

Leggi anche:

  • “Varese manca poco” la raccolta differenziata raccontata nelle scuole

    All’invito, formulato un anno fa a tutte le scuole superiori della città da ASPEM, A2A, Comieco e Comune di Varese per attivare la raccolta differenziata nel tempo scolastico hanno risposto in 7: 6.300 studenti e oltre 8.000 utenti complessivi sommando, agli studenti, anche il personale docente
  • Mauro Gregori “Pagare il ritiro degli ingombranti, pazzia”

    “Gli amministratori di altri comuni, simili come dimensioni a Varese come ad esempio Parma, Roma, Imperia e Salerno, che incentivano tramite numero verde il ritiro degli ingombranti a casa non pensano che a Varese invece siamo avanti ? Noi il ritiro degli ingombranti lo facciamo
  • “Varese manca poco” – La raccolta differenziata nelle scuole superiori di Varese

    All’interno della campagna di comunicazione “Varese Manca poco” rivolta anche ai cittadini, agli amministratori di condominio, alle attività commerciali e alle comunità straniere con l’obiettivo di raggiungere il 65% della raccolta differenziata nella città di Varese, ASPEM sta ora
  • Al via il progetto “Energia dei Legami”

    È stato presentato questa mattina “ENERGIA DEI LEGAMI” un progetto cofinanziato da Fondazione Cariplo e dal Banco dell’energia Onlus – fondazione di A2A. Capofila del progetto è la Cooperativa Lotta contro l’emarginazione mentre i partner sono la Cooperativa Studiouno,