Quel che il Sindaco Fontana non intuisce

Intervento di Alessandro Ceccoli, dove sottolinea i motivi della 'disaffezione' della città verso la giunta, a causa 'delle scelte che non tengono conto dei sentimenti dei cittadini'

23 settembre 2014
Guarda anche: Varese Città
Ceccoli

Il Sindaco Fontana continua a leggere gli ultimi avvenimenti di critica alle scelte della sua giunta con le lenti deformate della politica; come se ci fosse da parte dei cittadini in disaccordo un disegno, un secondo fine, un’operazione di dissenso strumentale per avvantaggiare qualcuno o un altro partito. La realtà è più semplice, anche se la soluzione implica uno sforzo metodologico complesso.

I cittadini si sentono traditi nel loro sentimento di partecipazione, la delega affidata al primo cittadino e alla sua giunta è entrata in crisi, ma tutto ancora non è compromesso.  Il fenomeno iniziato con la contestazione a un parcheggio costoso, forse inutile, e pericoloso per l’habitat del Sacro Monte, ha messo in risalto l’incapacità della sua giunta a rivedere delle posizioni, tenendo conto anche dei sentimenti affettivi che i cittadini di Varese hanno per la loro città. Quello che sta succedendo non lo si può ridurre a un fenomeno di quattro scalmanati che hanno in odio qualcuno. Il fenomeno d’insoddisfazione è molto più diffuso: alberi abbattuti e da abbattere, funicolare inutile, lago inquinato, strade, tombini, ecc. Chiaramente sono argomenti che meritano differenti soluzioni, ma che hanno bisogno di un comun denominatore: dialogo, trasparenza, adesione della cittadinanza. Non aiuta il sentimento di assedio vissuto dal primo cittadino e neanche l’idea che ci sia in corso un braccio di ferro. Nessuno vuole un’inutile lotta a colpi di denunce e controdenunce. L’idea che ci sia una battaglia da combattere, dei vincitori e dei perdenti non è nell’interesse della città.

L’interesse della città si realizza nel rispettato dei sentimenti di chi ci vive e si incarna nell’attenzione parsimoniosa alle spese. Credo che il Sindaco sia chiamato a una scelta, diventare il Sindaco vendicatore o un primo cittadino illuminato, pacato, sensibile alle istanze popolari. Per dare un messaggio di composizione basta poco, è solo un problema di volontà. Basterebbe bloccare il parcheggio alla Prima Cappella – il contratto lo prevede in caso di forza maggiore – non fare abbattere gli alberi, evitare intemperanze da parte di qualche assessore, obbligare l’amministrazione alla massima trasparenza e aprire un reale dialogo con cittadini e i comitati che chiedono partecipazione.  L’ultima azione è la più difficile, ma non ci sono scorciatoie possibili quando si rappresenta tutta la città. La soluzioni è nelle sue mani, e io ci spero.

Alessandro Ceccoli

Tag:

Leggi anche:

  • La Pallanuoto Banco BPM Sport Management sfida il CN Marsiglia

    È tutto pronto per la partita d’andata della semifinale di Len Euro Cup che domani alle ore 20.00 vedrà la Pallanuoto Banco BPM Sport Management ospite nella vasca dei francesi del CN Marsiglia. Non sarà una sfida facile per il sette di mister Marco Baldineti che andrà ad affrontare la
  • Due italiani sul podio della Coppa del Mondo di parapendio

    Il pilota Nicola Donini si è classificato secondo alla finale mondiale disputata a Roldanillo in Colombia e vinta dallo svizzero Michael Siegel. Il successo italiano è consolidato dal terzo posto di Joachim Oberhauser di Termeno (Bolzano). Eccellenti le prestazioni di Donini, ventiduenne di
  • Il Canottaggio mondiale ritorna a Varese con la Coppa del Mondo 2020

    Il Direttore Esecutivo della FISA Matt Smith ha informato il Presidente Federale Giuseppe Abbagnale che il Consiglio FISA, la Federazione Internazionale del canottaggio, riunitosi a Londra lo scorso week-end, ha assegnato a Varese la 2^ Coppa del Mondo in programma dal 1° al 3 Maggio 2020. Sempre
  • Pallanuoto Banco BPM Sport Management in trasferta contro la Rari Nantes Savona

    Tornerà in acqua sabato 20 gennaio alle ore 18.00 la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che chiuderà il girone d’andata del campionato di serie A1 maschile con la sfida sul campo della Rari Nantes Savona. Una partita da prendere con le dovute cautele, perché dall’altra parte la formazione