Provincia di Varese all’opera per la messa in sicurezza dell’Olona

La nuova società Alfa ha già avviato interventi su depuratori e collettori

19 maggio 2016
Guarda anche: Varese
Fiumeolona

Questa mattina al sopralluogo sul fiume Olona insieme alla Commissione Ambiente e Protezione civile della Regione Lombardia ha partecipato anche il Consigliere provinciale all’Ambiente Valerio Mariani, il quale ha dichiarato:

«Il sopralluogo è stata l’occasione per fissare un obiettivo comune, ovvero intervenire, ognuno con le proprie competenze, al fine di mettere in campo le soluzioni necessarie a risolvere i problemi che ancora oggi affliggono questo importante corso d’acqua. In qualità di consigliere provinciale delegato all’Ambiente ho spiegato che Provincia di Varese, attraverso il gestore unico del servizio idrico integrato Alfa ha di fatto già avviato una serie di interventi sugli impianti di depurazione e sul alcune reti di collettamento.

Nei giorni scorsi poi il Presidente della Provincia Vincenzi ha chiesto in maniera ufficiale ai 19 comuni attraversati dal fiume la disponibilità a riattivare le “Sentinelle dell’Olona”, sistema che ha permesso di tenere sotto controllo il corso d’acqua così da individuare situazioni di scarichi anomali raggiungendo peraltro lo scopo di contenere il fenomeno delle schiume. A tal proposito è stato chiesto a ogni singolo Comune di individuare all’interno dei propri Uffici il personale che possa rendersi disponibile ad effettuare, in caso di segnalazione di fenomeni anomali sul corso d’acqua, sopralluoghi volti a monitorare l’evolversi dei fenomeni di inquinamento in questione.

Il Presidente ha poi chiesto di fornire all’Ente Provincia e ad Arpa un recapito in modo tale che si possa costituire una catena di allerta da attivare in caso di necessità, allo scopo di evitare che scarichi, che sfuggono al controllo degli Enti preposti, possano mettere in crisi il sistema idrico. E ha ricordato che il Servizio Risorse Idriche del Macrosettore Ambiente rimane a disposizione per fornire, come già negli anni scorsi, la documentazione cartografica di base con la mappatura dei punti di scarico autorizzati in corso d’acqua».

Infine Mariani ha poi chiesto ai componenti della Commissione regionale che «dal momento che Provincia di Varese avrà la delega sulle questioni ambientali, Regione Lombardia prenda in considerazione la necessità di stanziare i fondi necessari per la soluzione di tutti quei problemi, in realtà conosciuti, ma che a oggi, non sono ancora previsti all’interno del Piano d’ambito».

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    openjobmetis-cavaliero Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti