Profughi a Varese, CasaPound: “Vogliamo un incontro col sindaco”

L'aumento del numero dei richiedenti asilo all'ex Plaza nel mirino del movimento

15 luglio 2016
Guarda anche: PoliticaVarese Città
Casapound

Nella giornata di mercoledì 13 luglio, CasaPound Varese ha protocollato presso la Segreteria del Sindaco Galimberti una richiesta di chiarimenti in merito all’arrivo dei richiedenti asilo presso la struttura dell’ex hotel Plaza di Viale Sanvito Silvestro.“Nei giorni scorsi siamo stati contattati da diversi residenti allarmati dal crescente numero di richiedenti asilo ospitati presso la struttura dell’ex hotel Plaza – afferma in una nota il Movimento –abbiamo appreso a mezzo stampa e a giochi fatti, che i numeri sono destinati a salire nelle prossime settimane. Nel pomeriggio di mercoledì è stata protocollata, presso la Segreteria del Sindaco una richiesta di chiarimenti in merito a numeri, provenienza e durata prevista di questa “emergenza”.
“Durante la campagna elettorale il Sindaco ha posto al primo punto della propria agenda il problema della sicurezza, una volta eletto la sua prima mossa, senza che ancora si fosse tenuta la riunione di Giunta (si è tenuta mercoledì alle 16) è stata quella di aumentare i numeri di richiedenti asilo nelle zone degradate della città – prosegue CasaPound Varese –vorremmo sapere, come molti nostri concittadini, cosa ha intenzione di fare il Sindaco per evitare che queste persone vadano ad ingrossare le fila di coloro che quotidianamente bivaccano in Piazza Repubblica o nel comparto stazioni. Abbiamo chiesto al Sindaco un incontro per poterci confrontare su questi temi”

Tag:

Leggi anche: