Piano di riequilibrio, la Provincia vende quattro caserme di Carabinieri e Vigili del Fuoco

L'ente taglierà 2,3 milioni di euro all'anno per dieci anni dalla spesa corrente

17 febbraio 2016
Guarda anche: Busto ArsizioGallarateSaronnoTradateVarese
FB_IMG_1455722588468

Il Piano di riequilibrio finanziario si rende necessario per il percorso di risanamento dell’Ente Provincia. A seguito dell’approvazione del rendiconto per l’anno 2014, avvenuta nell’agosto 2015, e della decisione di questa amministrazione di attivare la procedura di riequilibrio pluriennale è stato predisposto il piano di risanamento, che verrà spalmato su diverse annualità. Con queste azioni è stata accantonata l’ipotesi di dissesto.

“L’aver lavorato e predisposto questo piano di rientro è la dimostrazione che l’Amministrazione provinciale si è impegnata e farà di tutto per raggiungere l’obiettivo finale che è, appunto, quello del riequilibrio” dichiarano il Presidente della Provincia di Varese Gunnar Vincenzi e il Consigliere delegato al Bilancio Laura Cavalotti.
Gli importi che derivano dal rendiconto del 2014 e sono oggetto del piano di rientro sono complessivamente 54 milioni di euro, di cui: 30 milioni e 597 mila euro di disavanzo di amministrazione, come rilevato dal Rendiconto 2014, da ripianare in dieci anni; 3 milioni 823 mila euro quale disavanzo tecnico derivante dal riaccertamento straordinario dei residui, da ripianare in 30 anni; 21 milioni 544 mila euro, quale restituzione allo Stato di risorse derivanti dalla Spending Review, somma non appostata a bilancio e che troveranno copertura decennale.

Come si ripiana

“Abbiamo previsto una serie di azioni funzionali a reperire risorse da destinare al rientro e al riequilibrio economico e finanziario dell’Ente. Tra queste, è bene ricordarlo, non agiremo sulle leve fiscali tributarie, poiché nel 2013 il Commissario straordinario ha applicato le aliquote massime. Non è stato semplice formulare il piano e adottare le scelte, che a fronte della situazione, sono state obbligate” ha spiegato Laura Cavalotti.
Il ripiano del disavanzo di 30 milioni e 597 mila euro avverrà per mezzo di operazioni di valorizzazione ed alienazione del patrimonio immobiliare non destinato a funzioni fondamentali dell’ente, oltre che alla revisione e dismissione degli organismi partecipati dall’ente Particolare elemento positivo per la Provincia è l’alienazione delle partecipazioni nella società S.e.a. spa. La quotazione delle azioni della società rilevano un valore positivo per l’ente.

Nello specifico la Provincia metterà in vendita quattro caserme: quelle dei Carabinieri di Busto Arsizio e Saronno e quelle dei Vigili del Fuoco di Varese e Busto Arsizio, che passeranno quindi allo Stato.

Il valore è di circa 10.400.000 euro. La vendita delle azioni Sea porterà invece circa 9.000.000 euro.

La restituzione allo Stato di risorse derivanti dai tagli del DL 95/2012, (peraltro già trattenute in termini di cassa dall’Agenzia delle entrate), verranno recuperate con un riparto temporale dal 2016 al 2024, mediante la contrazione e revisione della spesa corrente, di fatto già iniziata nel 2015 con la rinegoziazione dei mutui.

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto – La BPM Sport Management vola in Sicilia: ad attenderla c’è il Circolo Canottieri Ortigia

    Trasferta in Sicilia per la BPM Sport Management. Razzi&Co. partiranno oggi pomeriggio da Malpensa alla volta di Siracusa, dove domani sfideranno alle ore 15 il Circolo Canottieri Ortigia. La squadra di coach Leone viene dall’ottimo pareggio (8-8, ndr) ottenuto sabato alla Bianchi di Trieste
  • Domenica 26 marzo a Legnano si corre la Run for Parkinson

    Una corsa che non è solamente appuntamento sportivo, ma testimonianza. Si corre domenica 26 dicembre a Legnano la Run for Parkinson, manifestazione organizzata da AsPI (Associazione Parkinson Insubria) Legnano con il patrocinio del Comune e il sostegno, tra gli altri, della Bcc di Busto Garolfo e
  • Piscina comunale Fausto Fabiano, chiusura il 22 e 23 marzo

    Il Comune di Varese informa che la piscina comunale Fausto Fabiano di via Copelli sarà chiusa il 22 e il 23 marzo 2017 per lavori di ammodernamento degli impianti. In particolare la struttura verrà dotata di una nuova caldaia per la produzione dell’acqua calda, più efficiente e con una
  • Volley – UYBA ma che combini? Rimontata e sconfitta a Monza

    A due giornate dalla conclusione della regular season, la UYBA perde 3-2 (22-25, 16-25, 25-17, 25-21, 17-15) al PalaIper di Monza contro il Saugella Team Monza e porta a casa soltanto un punto, scivolando addirittura all’ottavo posto in classifica (30 punti) dietro anche a Bolzano (31), oggi