Pedemontana e tangenziale, pedaggi salatissimi

Tariffe ritoccate al rialzo di oltre il 40% rispetto alle previsioni iniziali

06 ottobre 2015
Guarda anche: Varese
pedemontana

pedemontana

Un vero salasso che probabilmente porterà molti automobilisti a valutare strade alternative: i pedaggi che andranno pagati sulle tratte sin qui operative di Pedemontana sono stati infatti ritoccati all’insù rispetto alle già contestate previsioni.

Lo spartiacque dovrebbe essere quello del primo novembre, salvo colpi di scena finali: da allora, i 4.5 km di A60 (la tangenziale che collega il Ponte di Vedano all’innesto sull’A8 di Gazzada) verrà a costare ben 1.01€  per le auto e le moto, 1.25€ per furgoni e camper, 1.75€ per mezzi pesanti e autobus e 1.90€ per gli autoarticolati.
Letteralmente da capogiro, poi, le cifre previste per l’A36, della quale proprio a novembre dovrebbe essere aperto il prolungamento sino a Lentate sul Seveso: in quel caso l’intera tratta costerà qualcosa come 4.72€, mentre per quella attualmente operativa da Cassano Magnago a Lomazzo dovrebbero “bastare” 3.08€, con tariffe a scendere per le uscite più ravvicinate. Anche in questo caso i mezzi pesanti dovranno affrontare la spesa maggiore, se si pensa che gli autoarticolati sulla Cassano-Lomazzo 5.77€.

Tag:

Leggi anche:

  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti
  • Simone Miele vincitore della Coppa Italia Rally 2016

    rally-simone-miele Simone Miele e Roberto Mometti sono i vincitori della Coppa Italia Rally 2016, serie nazionale reintrodotta da Aci Sport per questa stagione. A bordo della Ford Fiesta World Rally Car, i due varesini – Simone è di Olgiate Olona mentre Roberto di Luino- hanno messo le mani sul titolo di Zona1 già