Paura a Busto Arsizio: un’auto colpita da una bottiglietta sotto il cavalcavia di via Tasso

La Volante ha fermato un gruppo di cinque ragazzi tra i 14 e i 19 anni. Scattata la denuncia per getto pericoloso di cose e possesso di un coltello

31 marzo 2016
Guarda anche: Busto Arsizio
polizia-1

Torna l’incubo dei cavalcavia. Ma questa volta, anziché i sassi, un gruppo di giovanissimi si è reso protagonista del lancio di una bottiglietta.

Il fatto è avvenuto intorno alle 17,00 sotto il cavalcavia di via Tasso. Una donna, alla guida di un’auto, ha richiesto l’intervento della Volante, dopo che era tata colpita da una bottiglietta che l’aveva danneggiata sia pure in modo lieve.

Immediatamente dopo la donna aveva constatato che all’origine del lancio vi era un gruppetto di adolescenti seduti sul muretto del cavalcavia i quali, tra l’ilarità generale, avevano poi replicato il gesto lanciando altri oggetti contro una donna che passava a piedi sotto di loro.

La pattuglia ha subito raggiunto il luogo indicato, dove ha identificato 5 giovani – tre maschi e due femmine di età compresa tra i 14 e i 19 anni e residenti in vari comuni della provincia – che, seduti sul parapetto del cavalcavia, brindavano a birra e limoncello. L’incivile “bravata” è costata a tutti i componenti del gruppo una denuncia per il reato di getto pericoloso di cose e, a uno di loro in particolare, anche per il possesso ingiustificato di un coltello.

Un altro significativo intervento è stato effettuato d’iniziativa nella centrale piazza Garibaldi. Erano 20,00 quando la Volante ha notato che la conducente di un’autovettura, dopo aver accostato, faceva salire sul mezzo una ragazza effettuando con lei un rapido scambio. Avendo intuito che poteva trattarsi di un commercio illecito, i poliziotti hanno fermato l’utilitaria identificandone la conducente come una marocchina di 34 anni residente in città. La passeggera, caricata a bordo poco prima, era invece una venticinquenne italiana che ha consegnato agli agenti una dose di cocaina appena acquistata dalla straniera. Quest’ultima tra l’altro, appena accortasi del controllo di polizia, ha cercato di disfarsi di un’identica dose facendola cadere sul fondo della vettura e adoperandosi per romperla con i piedi. Nell’abitacolo, tra l’altro, sono stati recuperati altri analoghi sacchetti, certamente destinati a contenere ulteriori dosi di droga. Gli agenti a questo punto hanno deciso di perquisire anche l’abitazione della nordafricana, condivisa con un suo connazionale sottoposto agli arresti domiciliari. Qui sono state sequestrate altre otto dosi di cocaina pronte per essere vendute e circa 700 euro probabile frutto di attività di spaccio, reato per il quale la marocchina è stata denunciata.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    openjobmetis-cavaliero Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti