Parcheggio alla Prima Cappella, la Provincia se ne lava le mani: “È il Comune che deve decidere”

Secondo il presidente Vincenzi ''spetta la sindaco, scegliere se proseguire o meno con l'opera''

16 marzo 2016
Guarda anche: Varese Città
Parcheggioscontro

“Restano confermate tutte le nostre perplessità e tutte le nostre preoccupazioni sulla realizzazione del parcheggio del Sacro Monte. Ma è il Comune di Varese, in quanto stazione appaltante, che deve decidere come procedere”. E’ quanto ha ribadito il Presidente della Provincia di Varese Gunnar Vincenzi questa mattina, durante la quinta riunione del Collegio di Vigilanza relativo all’Accordo di programma. “E’ bene quindi ricordare – continua il Presidente – che, secondo l’Accordo, lo svolgimento delle procedure per l’affidamento dei lavori e la stipula del relativo contratto sono di esclusiva competenza del Comune di Varese”.

Il Presidente Vincenzi, in merito allo stato di esecuzione dell’Accordo così come indicato dal Comune, prende atto dei gravi ritardi accumulati ma ricorda che, nonostante le numerose perplessità sulla scelta amministrativa originaria, confermate anche dal mancato rispetto di tutti i termini stabiliti nell’Adp e dalle numerose forme di protesta che in questi anni si sono susseguite, il Collegio di vigilanza non può esprimere, come invece sembra chiedere il Comune, alcuna valutazione circa l’opportunità complessiva dell’intervento. Vincenzi ha infatti evidenziato come al Collegio spetti piuttosto l’approvazione delle “modifiche planivolumetriche, eventualmente necessarie in fase di esecuzione, che non alterino le caratteristiche dell’intervento, non modifichino gli impegni finanziari previsti nell’accordo e non incidano sulle previsioni del piano regolatore generale”.

“Tutti gli altri tipi di valutazione – ha proseguito Vincenzi – incidono inevitabilmente sull’oggetto dell’Accordo di programma e necessitano pertanto di una nuova approvazione secondo le previsioni della vigente normativa. Ciò significa che, qualora il Comune, che è il soggetto che ha chiesto alla Regione la promozione dell’Accordo, dovesse ritenere che è venuto meno l’interesse alla realizzazione dell’opera, dovrà attivare gli strumenti normativi previsti. Aspetto quindi di sapere cosa intende fare il Sindaco di Varese in merito a questo progetto, al posto che continuare a richiedere convocazioni del Collegio di Vigilanza che, su questa decisione, non ha alcuna competenza”.

Tag:

Leggi anche:

  • Park & Bus, bilancio positivo: si va avanti

    Vogliamo tranquillizzare gli utenti in merito a notizie comparse oggi sulla stampa che alludono a decisioni già prese dalla Giunta. Il Comune invece conferma che la sperimentazione del sistema Park & Bus prosegue, visti soprattutto i grandi risultati raggiunti con oltre 40 mila utenti che
  • Lago di Varese, priorità agli impianti di fognatura

    Si è riunito a Villa Recalcati il Comitato Direttivo dell’Osservatorio Lago di Varese, composto dai Comuni rivieraschi e dagli enti territoriali competenti sul tema lago. Durante l’incontro sono stati illustrati e discussi i risultati di due importanti lavori recentemente conclusi: il primo
  • Parcheggio multipiano via Sempione, ora una voragine

    Dopo la demolizione del casolare abbandonato, ora sono le ruspe ad essere entrare in azione per scavare nell’area e fare così spazio alle fondamenta del prossimo parcheggio Multipiano, una struttura di oltre 2600 metri quadrati. I lavori sono partiti da mesi e per ora sembrano continuare senza
  • Boldetti e Vigoni presentano due mozioni per la modifica del piano della sosta

    Come migliorare la città di Varese? Questo il quesito a cui vogliono rispondere i consiglieri Luca Boldetti e Valerio Vigoni, della lista Paolo Orrigoni Sindaco che in seguito all’elezione in consiglio di Attilio Fontana hanno presentato nuovamente in consiglio comunale alcune mozioni per