Ottobre di Sangue, Fontana: “Dobbiamo crescere le nuove generazioni nel rispetto dei valori”

Il sindaco di Varese è intervenuto alla cerimonia che commemora i fatti dell'autunno 1944

11 ottobre 2015
Guarda anche: Varese Città
ottobre di sangue

“I ragazzi di oggi vanno cresciuti nel rispetto di quei messaggi di libertà e democrazia che i giovani eroi dell’Ottobre di Sangue varesino scontarono con la vita”: il sindaco Attilio Fontana è intervenuto con queste parole nella cerimonia che ha ricordato, questa mattina, i caduti del Varesotto in quell’autunno 1944, quando una ventina di partigiani furono uccisi tra Varese, Bodio Lomnago, Luino e Brissago Valtravaglia dalle milizie fasciste.

Il corteo, partito dall’Arco Mera e concluso in largo Resistenza, ha visto la partecipazione di un centinaio di persone tra cui diverse autorità, guidate dal prefetto Giorgio Zanzi e dagli onorevoli Daniele Marantelli e Maria Chiara Gadda. Oltre al costituzionalista Riccardo Conte, al primo cittadino di Varese e a Margherita Giromini, responsabile dell’Anpi cittadina, è intervenuto anche Pietro Somaini, ultimo reduce della battaglia del San Martino: “Fu senza dubbio il fatto di Resistenza più importante nel Varesotto e, senza quello spirito, forse i ragazzi che ricordiamo oggi non si sarebbero immolati nell’Ottobre di Sangue”.
Tra i partecipanti alla manifestazione, oltre ai rappresentanti istituzionali dei comuni di Malnate, Bodio Lomnago e Brissago Valtravaglia, anche l’ex senatrice Maria Pellegatta, l’assessore varesino Carlo Piatti, il consigliere provinciale Alberto Tognola, i consiglieri comunali Rocco Cordì (Sel), Giampiero Infortuna, Luca Conte ed Emilio Corbetta (Pd), oltre al segretario cittadino dei Democratici Luca Paris e al candidato alle primarie del centrosinistra Davide Galimberti.

Tag:

Leggi anche:

  • Draghi Valle Olona: a settembre una nuova avventura per il Minibasket

    Partirà a Settembre una nuova avventura per il Minibasket grazie alla collaborazione tra Polisportiva Sportpiu, Scuola Basket Castellanza e A.S.D. Draghi Gorlazy di Gorla Maggiore: la Scuola Minibasket Draghi Valle Olona, il primo centro sovraterritoriale della zona! Il Progetto concretizza
  • Riqualificazione del campo da rugby di Giubiano, accordo firmato

    Questa mattina a Roma è stata firmata la convenzione tra il Coni e i 32 Enti locali che hanno presentato, e sono stati selezionati, nell’ambito del bando “Fondo Sport e Periferie”, dedicato alla riqualificazione degli impianti sportivi italiani. Tra i comuni presenti a Roma c’era anche
  • Un percorso mondiale per la 2° edizione della Gran Fondo Tre Valli Varesine

    La 2° edizione della Gran Fondo Tre Valli Varesine, in programma a Varese sabato 30 settembre (crono) e domenica 1° ottobre (gran e medio fondo) sarà una gara da non perdere. Entrata da quest’anno nel circuito UCI GRAN FONDO WORLD SERIES la Gran Fondo Tre Valli Varesine 2017 sarà una prova
  • Sanità: illustrato il modello di inclusione dell’Associazione Special Olympics

    Promuovere sempre di più lo sport come mezzo di inclusione sociale per i disabili intellettivi anche gravi e valutare anche la possibilità di individuare un riferimento regionale per la formazione di allenatori e istruttori dello sport unificato (l’attività motoria e sportiva fatta