Omicidio Biggiogero: Alberto uccide il padre a coltellate

Era stato supertestimone nel caso mai risolto della morte del suo amico Giuseppe Uva, ieri sera si è trasformato in killer

16 febbraio 2017
Guarda anche: AperturaCronacaVarese Città

Anni fa era stato super testimone del caso che aveva visto la morte del suo amico Giuseppe Uva presso la caserma dei carabinieri, un caso mai risolto, ieri sera però al culmine di una lite con suo padre Ferruccio di anni 78, ha preso un fendente ed ha sferrato dei colpi risultati poi mortali.

Alberto Biggiogero di anni 43 non ha mai avuto una vita tranquilla: tra alcol e droga, a cui si era poi aggiunto il “caso Uva”, un caso divenuto nazionale che lo ha visto andare in tv in diversi programmi a sostenere la sua tesi (e cioè quella che Giuseppe sia stato ammazzato in caserma dai alcuni carabinieri e poliziotti), regalando udienze in aula ai limiti del “ridicolo” in certi frangenti fatte anche di uno strano umorismo, ieri sera ha avuto l’ennesima tragica svolta.
Una lite ha spinto il 43enne nella sua abitazione di via dei Mille 18 ad afferrare l’arma per uccidere quel padre che sempre era stato al suo fianco, nonostante la tossicodipendenza e i problemi psichiatrici. E’ stato poi lo stesso Alberto ad allertare i soccorsi e la polizia. Se il quadro sembra chiaro, manca all’appello solo il movente sul quale stanno già indagando la scientifica e la polizia.
Nel frattempo il corso del povero Ferruccio è stato trasportato all’obitorio dell’ospedale del Circolo.

Tag:

Leggi anche:

  • Saronno, il cadavere trovato nel bosco appartiene ad un egiziano

    Al cadavere trovato nella tarda serata di martedì 17 aprile nel Parco Lura a Saronno è stata data un’identità: la vittima è Magdy Atalla Beshay, un 47enne di origini egiziane, residente in Italia con regolare permesso di soggiorno rilasciato nel mese di settembre 2017. Secondo le prime
  • Cadavere trovato nel Parco del Lauro

    Il ritrovamento del cadavere è stato fatto nella tarda serata di martedì 17 aprile da parte di una guardia ecologica che si trovata nella zona. Allertati subito i soccorsi, sul luogo sono arrivate sia un’ambulanza del 118 che i carabinieri. La vittima è un uomo di 40 anni circa di origine
  • Addio a Fabrizio Frizzi, aveva 60 anni

    Fabrizio Frizzi è morto nella notte all’ospedale Sant’Andrea di Roma, in seguito ad una emorragia cerebrale. A dare l’annuncio una nota firmata dalla moglie Carlotta, dal fratello Fabio e dai familiari: “Grazie Fabrizio per tutto l’amore che ci hai donato”.
  • Morto Totò Riina, il boss della mafia

    Il boss corleonese era stato arrestato il 15 gennaio 1993 dopo 24 anni di latitanza. In prigione stava scontando 26 ergastoli per decine di omicidi e stragi, tra cui l’uccisione di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Paolo Borsellino e i loro poliziotti di scorta. Nonostante questo era ancora