Nicoletti: “Bisogna discutere sulla concentrazione degli stranieri nelle classi”

Secondo il leader di Movimento Libero ci sono alcuni casi con percentuali troppo elevate

30 settembre 2015
Guarda anche: PoliticaVarese
classe scuola

Alessio Nicoletti interviene, con un comunicato stampa, sulla presenza degli stranieri nelle classi delle scuole varesine, citando alcuni esempi in cui la percentuale risulta davvero troppo alta causando così una situazione critica.

Abbiamo sempre sostenuto la necessità di evitare la concentrazione di alunni stranieri nelle singoli classi e nei singoli plessi scolastici. Una posizione di buonsenso, riteniamo, volta ad evitare una serie di disfunzioni formative e sociali. La soglia limite fissata da più parti è quella del 30%, percentuale già molto alta. Difficile insegnare ad una classe con percentuale superiore al 30% di alunni stranieri. Difficile attuare una normale
integrazione in una classe con una percentuale superiore al 30% di alunni stranieri. Facile prevedere la“fuga” degli italiani da quei plessi scolastici che superano il 30% di alunni stranieri. Detto questo, abbiamo ritenuto, attraverso un formale accesso agli atti, di verificare la situazione di Varese, riscontrando dati eclatanti.
I dati in nostro possesso sono relativi a trentadue plessi scolastici, che non cito volutamente, su trentasette (per 5
i dati non sono ancora disponibili) ed in otto casi si supera la soglia del 30%
con una punta massima del 68,4%. In particolare, gli otto plessi scolastici in
questioni hanno percentuali di alunni stranieri pari al 68,4%, 48,2%, 48,1%, 46,8%, 39,1%, 36,8%, 33,9% e 32,1%.
Altri otto plessi scolastici hanno percentuali di alunni stranieri tra il 20% ed il 30%. Tutti gli altri plessi(16) hanno percentuali sotto il 20%, di
cui sei sotto il 10%. Insomma, una situazione critica per diversi plessi scolastici che va affrontata quanto prima. Per questo, è nostra intenzione aprire un serio confronto sull’argomento per ricercare soluzioni percorribili e praticabili.

Tag:

Leggi anche:

  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare