Mozzoni e Mantegazza ricordati al Famedio di Milano

Nel giorno dei defunti, la cerimonia milanese ha riguardato anche i due varesini

02 novembre 2016
Guarda anche: Varese Città
famedio2

L’architetto Guglielmo Mozzoni e il rettore emerito della Università Statale Paolo Mantegazza sono i due varesini che sono stati ricordati oggi al Famedio di Milano. Si è svolta questa mattina la tradizionale cerimonia al Cimitero Monumentale, che ha visto la partecipazione anche del sindaco Davide Galimberti, in cui sono stati scoperti i nomi sulla targa che ricorda le personalità che hanno contribuito alla fama di Milano, e nel caso di Mozzoni e Mantegazza, anche di Varese.

I due illustri varesini sono stati stati ricordati accanto ad altre importanti personalità tra cui lo scrittore Umberto Eco, il senatore Armando Cossutta, il calciatore e poi allenatore Cesare Maldini, la stilista Mariuccia Mandelli in arte Krizia. E ancora Agostino Casali che fu a lungo presidente dell’Anpi di Milano, la designer Anna Castelli Ferrieri, la scultrice e fotografa Carla Cerati, il produttore di medaglie Cesare Johnson, l’avvocato Gianfranco Maris, l’attrice Lucilla Morlacchi, la scultrice Bianca Orsi, il pittore Giancarlo Ossola, l’imprenditrice Piera Santambrogio.

Tag:

Leggi anche:

  • Varese: muore Paolo Mantegazza, storico rettore della Statale

    Nato a Varese nel 1923, Mantegazza ha­ guidato l’ateneo dal 1984 al 2001.­ L’annuncio della sua morte è stato da­to con “grande commozione” dall’attuale rettore, Gianlu­ca Vago, con “l’intera comunità accademica dell’università degl­i