Metalmeccanici in piazza, i sindacati: “Adesione al 95%”

Soddisfazione dei confederali per la risposta a Federmeccanica

20 aprile 2016
Guarda anche: LavoroVarese Città
sindacati cgil cisl uil

Federmeccanica oggi ha avuto la sua risposta. I metalmeccanici varesini hanno risvegliato la piazza e le strade del capoluogo per segnalare che da 4 mesi aspettano il contratto nazionale, per rispondere al padronato che le poche cose messe sul tavolo di trattativa suonano strumentali e largamente inadeguate a rinnovare il più grande contratto dell’industria italiana. Nelle fabbriche varesine si è registrato una alta percentuale di adesione allo sciopero con punte del 95%.

La manifestazione organizzata in piazza Monte Grappa davanti la sede territoriale di Confindustria ha visto una ampia partecipazione delle
lavoratrici e dei lavoratori che hanno dato luogo ad un colorato corteo per le vie della città.
Questa è la prima risposta forte, unitaria e determinata alla posizione di Federmeccanica basata sulla negazione del riconoscimento salariale che riguarderebbe, circa il 5% degli addetti della categoria; ridicolo il rigetto delle nostre proposte economiche, di innovazione professionale, di aggiornamento normativo fatte per rispondere ai profondi cambiamenti nell’organizzazione del lavoro, nell’orario, nell’uso della precarietà come strumento abituale e continuato.
L’iniziativa unitaria di oggi è la prima dimostrazione di una volontà che non sarà messa a tacere fino a quando la trattativa non troverà soluzione positiva. Siamo consapevoli che il confronto potrebbe mutare in scontro duraturo se la rappresentanza delle aziende non rinuncerà all’idea di snaturare l’impianto contrattuale: non possiamo immaginare che un milione e trecentomila metalmeccanici possano rinunciare allo strumento principe che ha sostanzialmente tutelato i lavoratori per cinquant’anni. Federmeccanica farebbe bene a valorizzare un tavolo che potrebbe utilmente essere impiegato per affrontare e risolvere le
complessità legate ad una competizione globale piuttosto che tentare arcaiche rivincite e fughe all’indietro giocando (ancora!) sul contenimento dei salari e dei diritti. FIM FIOM e UILM sono ben sostenute dai lavoratori e determinate a concorrere al miglioramento competitivo dell’impresa italiana ma le deprimenti mosse dei titolari della nostra imprenditoria non incoraggiano a sperare. Noi ci attendiamo un rapido, urgente, cambio di passo. Se così non fosse non ci faremo per nulla al mondo intimidire perché sappiamo che la strada della crescita passa da qui: dalla contrattazione, dalla condivisione degli obiettivi, dalla partecipazione ai miglioramenti indispensabili a garantire il futuro per le nuove leve. Si convinca Federmeccanica. Noi terremo molto duro perché indietro non andremo! Abbiamo competenze, facciamo qualità, vogliamo dire la nostra, dobbiamo recuperare capacità economica. Per il bene di tutti, facciamo il contratto!

Tag:

Leggi anche:

  • A Varese torna BABBO NATALE RUN 2017 – Limited Edition

    Torna la Babbo Natale Run 2017, organizzata da Rotaract Varese Verbano e Comune di Varese, nella giornata di domenica 17 dicembre. La corsa podistica NON competitiva più natalizia di Varese, pensata ed organizzata per famiglie, giovani e per chiunque abbia voglia di divertirsi nel periodo di
  • La Pallanuoto Banco BPM Sport Management domani in vasca

    Scenderà in vasca domani alle ore 19.30 alle piscine Manara di Busto Arsizio (VA) la Pallanuoto Banco BPM Sport Management impegnata nella gara di ritorno dei quarti di finale di Len Euro Cup contro la Stella Rossa Belgrado. All’andata in Serbia era stata la formazione guidata da mister Marco
  • Domani big match per la Pallanuoto Banco BPM Sport Managemle

    Sarà big match domani per la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che alle ore 19.30 ospiterà alle piscine Manara di Busto Arsizio il CC Napoli, nella gara valida per l’ottava giornata d’andata del campionato di serie A1 maschile. In palio il terzo posto in classifica (attualmente di
  • A Varese si pratica sport già dalle Elementari

    Praticare sport già dalle elementari: quest’anno si può grazie ad un accordo tra il Comune di Varese e il CSI, il Centro di Formazione Fisico Sportiva. Il progetto che nasce da una sinergia tra gli assessorati ai Servizi educativi e all’Ambiente, è partito già da due settimane e prevede