Mercoledì a Villa Panza: IN & Out 2017 al Salone Estense

La mostra di Robert Wilson, organizzata dal FAI, dialoga con la città attraverso quattro incontri che affrontano quattro differenti temi che si terranno nel Salone Estense, presso la sede del Comune di Varese

07 Settembre 2017
Guarda anche: Cultura Musica SpettacoloVarese Città

In occasione della mostra Robert Wilson for Villa Panza. Tales, Villa e Collezione Panza, bene del FAI – Fondo Ambiente Italiano a Varese, partecipa a Cult City, importante progetto di Regione Lombardia per la promozione turistica delle capitali d’arte della Lombardia, nell’ambito del quale propone un ciclo di quattro incontri – eventi tematici collaterali – che esplorino il processo creativo dell’artista tra arte visuale, poesia, design, teatro e architettura. Wilson, eclettico artista visuale, non rimane mai confinato all’interno di un unico mezzo espressivo.

La mostra di Robert Wilson, organizzata dal FAI, dialoga con la città attraverso quattro incontri che affrontano quattro differenti temi che si terranno nel Salone Estense, presso la sede del Comune di Varese mercoledì 13, 20, 27 settembre e 4 ottobre 2017 alle ore 21.

Per informazioni ulteriori consultare il sito di FAI Villa Panza

Mercoledì 13 settembre 
Roberto Piumini, coinvolgerà il pubblico in un avvincente racconto con l’obiettivo di rielaborare in chiave poetica le opere in mostra. Il grande “artista-artigiano” delle parole, considerato dalla critica l’erede di Italo Calvino e Gianni Rodari, accompagna spesso i suoi racconti con performance teatrali e musicali ed è proprio ciò che andrà a proporre in questa occasione.

Mercoledì 20 settembre 
Riflessione di Achille Bonito Oliva, che ebbe già modo di collaborare con Wilson in occasione della mostra Voom Portraits presentata nel 2009 a Palazzo Reale a Milano. Nel corso della serata, il celebre critico ispiratore del movimento della Transavanguardia esaminerà attraverso i Videoportraits, la poetica di Robert Wilson e la sua trasversalità.

Mercoledì 27 settembre 
Roberto Ziliani, designer fondatore di SLAMP – marchio tra i più innovativi nell’ambito dell’illuminazione decorativa – racconterà la sua esperienza di collaborazione con Bob Wilson nella produzione di La Traviata, opera d’arte totale in cui la luce si fa architettura, poesia, danza, movimento. Esempio di perfetto connubio tra arte e industria.

Mercoledì 4 ottobre 
Lo storico dell’arte e critico Giovanni Agosti, che indagherà La spiritualità nell’arte di Robert Wilson con un focus particolare sul rapporto tra il Sacro Monte di Varese e la Via Crucis dell’artista americano, installazione spaziale/sonora che rappresenta le 14 stazioni della Croce.

Tag:

Leggi anche:

  • Lavori di gruppo anche a distanza, grazie alla tecnologia

    Non solo lezioni e discussione della tesi a distanza, ma anche lavori di gruppo. La scorsa settimana circa venti studenti al secondo anno di Informatica hanno sperimentato un lavoro di gruppo in videoconferenza. La lezione di Data Science For Business prevedeva infatti la suddivisione in sette
  • Buoni spesa a Varese, già distribuiti 60mila euro di aiuti

    Aiuti alimentari già distribuiti per un totale di circa 60mila euro, con il 54% delle richieste arrivate fin qui a Palazzo Estense che è stato elaborato dalla rete di emergenza. Sono i numeri dei Buoni spesa, servizio di sostegno immediato alle persone che, a causa dell’epidemia da Covid19,
  • Dalla mattina dell’8 aprile mascherine in tutte le edicole della Lombardia

    “Dalla mattina dell’8 aprile pressoché tutte le oltre 3.000 edicole attive in Lombardia hanno a disposizione 50 mascherine per il coronavirus ciascuna per la distribuzione alla popolazione più bisognosa, per un totale di quasi 200.000 pezzi, che vanno ad aggiungersi ai 3,3 milioni in
  • Pasti gratuiti per centrale 112 Varese

    “E’ bello rendersi conto che ci sono persone di cuore ed è giusto raccontare questa bella iniziativa: un paio di settimane fa mi ha contattato il titolare del Mokha Cafè di Induno Olona chiedendomi come poteva – insieme ai colleghi della pizzeria Sara (sempre di Induno) – dare