Marijuana e cocaina nascoste in auto. Arrestato spacciatore africano a Gallarate

L'uomo aveva occultato la droga nella piega del sedile. Fermato dalla Polizia, ha confessato spontaneamente

01 dicembre 2015
Guarda anche: Gallarate
Poliziafoto

Ieri 30 novembre gli agenti della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato di Gallarate, hanno arrestato un cittadino straniero per spaccio di sostanza stupefacente.

Intorno alle ore 11.20, operatori in servizio di controllo del territorio, notando un’autovettura di grossa cilindrata con due persone a bordo hanno proceduto ad un controllo stradale. 

Una volta fermata l’autovettura, il passeggero è stato sorpreso a nascondere qualcosa all’interno della piega del sedile. Gli operanti lo hanno fatto scendere dall’auto, notando che non ancora occultati completamente, vi erano quattro pacchetti chiusi con del nastro adesivo da pacchi.  L’uomo, cittadino originario del Benin di quarant’anni, da un controllo approfondito è stato trovato con addosso un ulteriore pacchetto confezionato nella stessa maniera, tre involucri in cellophane trasparente contenente della sostanza stupefacente presumibilmente del tipo cocaina, nonché all’interno del portafoglio, la somma contante pari ad Euro 345,00 suddivisa in banconote di piccolo taglio.

L’africano, ha riferito spontaneamente agli operanti che gli involucri contenenti nastro marijuana e cocaina, erano di sua proprietà ed erano destinati ad essere spacciati a Milano.

L’autista del mezzo, cinquantatreenne siriano, è risultato apparentemente estraneo ai fatti e sostanzialmente ha dichiarato a verbale di conoscere da anni il quarantenne e di avergli dato nella circostanza un occasionale passaggio.

In Commissariato, nel prosieguo del controllo degli effetti personali dell’africano, sono stati inoltre rinvenuti, in particolare all’interno della fodera del giubbotto, altri 13 involucri di cellophane, contenenti marijuana ed altro involucro, contenente la medesima sostanza, celato sotto una delle sue ascelle.

La successiva perquisizione domiciliare effettuata presso l’abitazione del quarantenne, ha permesso di rinvenire ulteriori 44,2 grammi di marijuana e 12,00 grammi di cocaina, nonché 5 bilancini di precisione e altro materiale utile al confezionamento dello stupefacente.

Tutto il materiale, la droga (c.a. 150 gr in totale), il denaro, i due telefoni, nonché due buoni carburante del valore di 5,00 e 10,00 euro (rinvenuti anch’essi addosso all’uomo), sono stati debitamente sequestrati.

L’africano è stato tratto in arresto e sottoposto immediatamente alla misura degli arresti domiciliari.

Tag:

Leggi anche:

  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare