Marco Quarta condannato a 30 anni

Il varesino, trasferito in Trentino, massacrò la moglie nel 2015

29 febbraio 2016
Guarda anche: Varese
Poliziaintervento

Il 12 marzo di un anno fa Marco Quarta, imprenditore varesino residente in provincia di Trento, uccise la moglie Carmela Morlino a coltellate sotto gli occhi dei figli.

Compiuto l’efferato delitto, l’uomo scappò e la sua fuga durò ben una settimana, nella quale furono impiegati 300 agenti per ritrovarlo: venne arrestato a Rovigo, all’uscita di un centro commerciale. Già studente al Daverio e ragazzo che ha frequentati gli oratori, il varesino è stato oggi condannato in primo grado a trent’anni di reclusione dal giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Trento.

Tag:

Leggi anche:

  • Calcio Tim Cup – Il Varese pesca il Pisa

    La stagione del Varese parte dalla Toscana e parte da Pisa: saranno loro gli avversari dei biancorossi nel primo impegno ufficiale della stagione Domenica 30 luglio gli uomini di mister Iacolino se la vedranno con gli uomini di Carmine Gautieri ex tecnico proprio dei biancorossi. La sfida di Tim
  • Gite in Lombardia presenta “Al Poncione di Ganna”

    Gite in Lombardia organizza per il 14 agosto una giornata in mezzo alla natura, con metà il Monte Poncione di Ganna, una montagna delle Prealpi Varesine alta 993m slm. “Un sentiero all’ombra di antichi alberi, un’idea per scappare dalla calura delle nostre città certo, ma non solo.
  • Calcio – Il Varese si presenta ufficialmente e va in ritiro

    Oggi è il giorno del raduno, ieri sera si sono tenute le presentazioni ufficiali della nuova dirigenza biancorossa: è così che il Varese si appresta a vivere da protagonista la prossima stagione in serie D. Primo acquisto fra tutti mister Salvatore Iacolino, lo specialista di questa categoria:
  • Il Mastino della BPM Sport Management Valentino Gallo ha quasi sconfitto il Morbillo: a breve il ritorno a casa

    Negli scorsi giorni l’atleta della Pallanuoto BPM Sport Management Valentino Gallo, durante il ritiro con la Nazionale Italiana in preparazione ai Mondiali di pallanuoto in corso di svolgimento a Budapest in Ungheria, era stato colpito dal Morbillo una malattia infettiva che aveva messo k.o.