Malnate: affidato l’incarico per efficientare 5 scuole, al via i lavori per oltre 2 milioni di Euro

Importante operazione in fase di perfezionamento per l’efficientamento degli stabili comunali.

14 Maggio 2019
Guarda anche: Malnate

Espletate le necessarie procedure di gara, nei giorni scorsi è stato affidato l’incarico ad una società ESCO (Energy service company), per realizzare una serie di interventi nelle scuole, che consentiranno da un lato la riduzione dei consumi, e quindi una minore spesa per le bollette di gas ed energia elettrica, dall’altro il miglioramento del comfort degli spazi utilizzati da bambini e ragazzi di Malnate.

“La convenzione della durata di 18 anni” – spiega l’Assessore Giuseppe RIGGI, esponente della Giunta Malnatese con delega all’efficientamento energetico – “prevede a carico del soggetto privato la realizzazione di interventi quali la coibentazione delle coperture, la realizzazione di cappotti termici, la sostituzione di tutti i corpi illuminanti con lampade a LED e ancora, negli stabili ove è necessario, la sostituzione dei serramenti e delle caldaie obsolete, l’installazione di valvole termostatiche, la realizzazione di nuovi impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica e l’installazione di pannelli solari per acqua calda sanitaria. Il tutto verrà completato da un sistema di telecontrollo da remoto, che consentirà il monitoraggio dei consumi e del funzionamento dei singoli impianti, oltre che la programmazione dei tempi di accensione degli stessi, che varranno suddivisi per zone omogenee.”

 

Il totale della spesa che la Società affidataria sosterrà per la realizzazione delle opere– continua l’Assessore – ammonta a circa 2 milioni di euro, ai quali vanno aggiunti i costi per la manutenzione ordinaria e straordinaria, sempre a carico della Esco, stimabili in ulteriori 500 mila euro per l’intera durata della convenzione. Oltre al valore delle opere, i benefici che otterrà l’Amministrazione saranno di riduzione dei consumi, con un risparmio stimato in circa 100 mila euro/anno, che assommano quindi a ulteriori 1 milione 800 mila euro. Tra i vantaggi derivanti dalla stipula della convenzione, vanno infine inseriti l’Energy Manager, figura specialistica, scelta dall’Amministrazione e pagata dal concessionario, che supporterà per l’intero periodo gli uffici nella verifica e nella gestione delle attività previste in contratto.

Per la realizzazione delle opere alla Esco verrà riconosciuto un canone di circa 220 mila euro + IVA all’anno; va ricordato a tal proposito che il piano economico ha un rientro in tempi congrui grazie al finanziamento Regionale ottenuto da Malnate, pari a 850 mila euro, ed ai contributi derivanti dal così detto “conto termico”.

“A conti fatti” – conclude Riggi- “l’operazione consentirà all’Amministrazione di riqualificare gli stabili, aumentandone notevolmente il valore intrinseco, di migliorare le qualità di confort degli spazi, di ridurre i consumi ed i costi energetici, di liberare ore uomo per personale oggi impegnato nella gestione ordinaria e straordinaria e, ultimo ma non ultimo, di concorrere alla riduzione delle emissioni climalteranti con i relativi benefici ambientali.

Gli stabili interessati dagli interventi sono cinque: l’Asilo di Via Caprera, la Scuola Primaria Battisti e la Secondaria Nazario Sauro, con un risparmio energetico atteso pari al 33% rispetto al consumo attuale di GAS ed Energia Elettrica, ai quali si aggiungono gli edifici della Scuola Primaria BAI di Gurone e Galbani di San Salvatore, che grazie agli interventi verranno portati a “energia quasi zero” con una riduzione dei consumi stimata pari a circa il 92% rispetto all’attuale. I lavori avranno inizio a partire da questa estate e saranno ultimati entro 9-10 mesi.

L’intenzione dell’Amministrazione è di replicare in futuro l’iniziativa estendendola ad altri edifici del proprio patrimonio immobiliare.”

 

Tag:

Leggi anche:

  • Iniziano I Lavori Intorno Al Futuro Polo Culturale Di Malnate

    Si parte con i primi lavori intorno all’ex Alberio, l’edificio che il nuovo sindaco Irene Bellifemine in continuità con la precedente amministrazione vuole trasformare in Polo Culturale di Malnate. I primi interventi riguardano l’abbattimento degli edifici esterni più vecchi
  • Chiusura campagna elettorale Centrodestra a Malnate. Fontana: “Daniela Gulino darà la svolta a Malnate”

    “Ringrazio tutti coloro che mi hanno accompagnata in questa campagna elettorale. Sono una cittadina come voi e sono stufa di come finora è stata amministrata Malnate. Vi chiedo di andare domenica a votare per cambiare finalmente in meglio Malnate”. Con queste parole Daniela Gulino,
  • Presentazione progetto polo culturale di Malnate

    Appuntamento importante per MALNATE lunedì 20 maggio ore 20.45 in sala consiliare. L’assessore Piero Battaini presenta lo studio di fattibilità del progetto di razionalizzazione spazi uffici comunali e del polo culturale, che ha preso in considerazione l’edificio dell’ex
  • Malnate inaugura il primo “compattatore incentivante”

    “Riduci, ricicla, riusa” …. sono questi i temi sui quali l’attuale Amministrazione Comunale ha puntato e punterà per incentivare sempre più il ciclo virtuoso che ha portato Malnate ad eccellere nella gestione dei rifiuti. Ecco allora che dopo aver promosso l’iniziativa “Zero Plastica