L’Università dell’Insubria ospita Evandro Agazzi

Due giorni col celebre filosofo di fama internazionale

15 febbraio 2016
Guarda anche: Varese Città
università dell'insubria

Il professor Evandro Agazzi, filosofo italiano apprezzato a livello nazionale e internazionale, è a Varese, nei giorni 16 e 17 febbraio, per un seminario dal titolo: “Riflessioni sui beni comuni: aspetti epistemologici e bioetici”. L’evento è organizzato dal Centro Internazionale Insubrico, in collaborazione con il Dottorato in Diritto e Scienze Umane, con il Dipartimento di Diritto, Economie e Culture e il Dipartimento di Scienze Teoriche ed Applicate dell’Università degli Studi dell’Insubria.

I lavori si svolgono a partire dalle ore 15 del 16 febbraio, nell’Aula Magna del Collegio Cattaneo nel Campus universitario di Varese, via Dunant 5, e proseguono il 17 febbraio a partire dalle ore 9,30.

Autore di innumerevoli opere, tradotte in più lingue, il professor Agazzi ha recentemente pubblicato in inglese, con Springer, il suo capolavoro, consacrato al problema dell’oggettività della conoscenza scientifica, libro che è attualmente in fase di traduzione in italiano per iniziativa di un gruppo di giovani studiosi dell’Università degli Studi dell’Insubria coordinati dal professor Fabio Minazzi, direttore del Centro Internazionale Insubrico. Agazzi ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali con l’attribuzione di molteplici lauree honoris causa, nel 2012 ha ricevuto la laurea honoris causa in Scienze della Comunicazione dall’Università degli Studi dell’Insubria. In quell’occasione l’Ateneo insubre ha anche promosso un convegno Sulla filosofia della scienza di Evandro Agazzi i cui atti, a cura di Fabio Minazzi, sono stati pubblicati in un importante volume apparso nel 2015.

A introdurre e moderare i lavori del seminario sarà il professor Minazzi, che di Agazzi è stato allievo a Parigi, quando ha svolto il suo dottorato di ricerca in Filosofia della Scienza. Seguiranno in apertura gli interventi dei professori Maurizio Cafagno (Coordinatore del Dottorato in Diritto e Scienze Umane), Barbara Pozzo (Direttrice del Dipartimento di Diritto Economia e Culture), Fabio Conti (Direttore del Dista) e preceduti da un saluto del Magnifico Rettore, professor Alberto Coen Porisini. Il seminario di Agazzi si articolerà poi in due momenti fondamentali. Nel pomeriggio del 16 (dalle 15,30 in poi) Agazzi affronterà infatti gli aspetti epistemologici dei beni comuni, illustrando la fecondità dell’approccio sistemico per l’analisi di tale nozione. Nella seconda parte del seminario (il 17 mattina, dalle 9,30 in poi) verranno invece discusse le problematiche bioetiche connesse con i beni comuni. L’attenzione al tema strategico dei beni comuni nasce del resto dal dottorato in Diritto e Scienze umane dell’università dell’Insubria che, da alcuni anni, ha approfondito proprio la riflessione sui beni comuni, declinandoli in vari ambiti, da quelli giuridici a quelli filosofici, da quelli storici a quelli ambientali.
Il seminario è aperto a tutti ed è rivolto, in particolare, alle persone e agli studenti interessati a non perdere l’occasione di ascoltare una personalità intellettuale di assoluto prestigio come Evandro Agazzi. Da ricordare, infine, che Agazzi ha già donato al Centro Internazionale Insubrico tutta la sua Biblioteca e anche tutto il suo Archivio.

Tag:

Leggi anche:

  • Presentazione del campionato di serie A1 maschile della Pallanuoto Banco BPM Sport Management

    Sarà una bella giornata di Sport e Cultura quella di giovedì 19 ottobre 2017 per la città di Busto Arsizio. Alle ore 13.00 nell’aula magna del Liceo “Paolo Candiani” (Via Luciano Manara, 10, Busto Arsizio – VA) sarà presentata ufficialmente la Pallanuoto Banco BPM Sport Management
  • Pallanuoto Banco BPM Sport Management pareggia 11-11 contro gli ungheresi dello Miskolvic Vlc

    Sfodera una prova tutto cuore la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che acciuffa un incredibile pareggio nella prima gara del round 2 di Len Euro Cup, con il sette guidato da mister Marco Baldineti che trova in rimonta l’11-11 contro gli ungheresi del Miskolci Vlc, formazione favorita del
  • Progetto Porte Aperte allo Sport

    La Delegazione Provinciale CONI di Varese lancia l’iniziativa  PORTE APERTE ALLO SPORT. E’ una evoluzione del classico Sport in Piazza, concepita per chiamare in causa direttamente le Società Sportive che aderiranno  rendendole protagoniste, dal 14 ottobre al 16 novembre,
  • Ottobre all’insegna di sport, castagne e stelle tra Sondrio e Valmalenco

    Si parte dallo sport giovanile domenica 8 ottobre, nello splendido centro sportivo di Chiuro, dove torna il “Trofeo delle Province”: manifestazione di atletica leggera che vedrà in pista centinaia di atleti, di 12 e 13 anni, provenienti dai comitati provinciali FIDAL lombardi e non solo. Si