Le “AgenDine” di Dino De Simone per far scrivere ai giovani la Varese di domani

Iniziativa interessante del team del candidato alle primarie di centrosinistra, elaborata da Margherita Fontana, per dare la parola ai ragazzi. E alle Cantine CoopUf incontro e concerti sabato sera

12 novembre 2015
Guarda anche: PoliticaVarese
FB_IMG_1447350253224

Le richieste dei giovani che vogliono vivere Varese diventano parte del programma di Dino De Simone. Il candidato indipendente alle primarie di centrosinistra ha infatti lanciato insiame al Laboratorio #ConCittàDino il progetto “Varese è giovane”, che si concretizzerà in una serata dalle 19 alle 21 alle Cantine CoopUf di via De Cristoforis.

Un’occasione per confrontarsi sul futuro della città direttamente con Dino. Uno spazio dove portare e condividere le proprie visioni sul futuro di Varese e dove ascoltare della buona musica con gli Sketch(vincitori del concorso “Va sul palco” nel 2014), Infills Chain e la Band del Liceo artistico Frattini.

“Si parla troppo spesso di politiche giovanili da adulti – spiega Dino De Simone – è il momento di ascoltare i ragazzi, andando loro incontro per capire cosa vogliono”.
Durante la serata verranno distribuite, le “AgenDine”, da un’idea di Margherita Fontana. Appena diciottenne, ma già decisa ad impegnarsi per la propria città, Margherita ha pensato di utilizzare una forma di comunicazione immediata per i ragazzi, il quaderno.
“Per ora le sto distribuendo tra gli amici, ma ne lasceremo anche in giro per la città, per dare modo a tutti di scrivere ciò che vogliono, richieste e riflessioni su Varese e il suo futuro” spiega Margherita. Tra le richieste finora raccolte spiccano la necessità di nuove aule studio, di un museo dove i ragazzi possano esporre proprie opere e di una enobiblioteca, dove la cultura letteraria si sposi alla cultura del vino.
Il principio è quello del book crossing: le AgenDine aspettano chiunque voglia scrivere al Globe Cafè di via Sacco e al Twiggy di via De Cristoforis, per raccogliere le voci della città e portarle alle primarie, facendole diventare punto di partenza per la nuova città.

Tag:

Leggi anche: