L’ascolto dei soggetti deboli all’Università dell’Insubria

Evento in collaborazione tra Polizia di Stato e corso di laurea in Educazione Professionale

26 maggio 2016
Guarda anche: Varese
polizia-1

Il Corso di Laurea in Educatore Professionale in collaborazione con la Polizia di Stato organizza il seminario dal titolo “L’ascolto dei soggetti deboli”, martedì 7 giugno in via Monte Generoso, aula 12, dalle ore 9.00.


I due relatori Silvia Nanni e Giuseppe Palumbo, entrambi appartenenti alla Polizia di Stato, racconteranno la loro esperienza nell’ascolto dei soggetti vulnerabili. La condivisione di questa tematica tra il corso di laurea in Educazione Professionale e la Polizia di Varese ha l’obiettivo di sottolineare l’importanza del tema dell’ascolto all’interno della relazione d’aiuto.
Il programma prevede – dopo i saluti del Presidente del corso di laurea in Educazione Professionale, Jutta Birkhoff e del Direttore U.O.C. Area Salute Mentale, Giampaolo Magni – gli interventi “L’ascolto del soggetto vulnerabile in fase di indagine e di giudizio” di Silvia Nanni e “La trappola dei falsi ricordi” di Giuseppe Palumbo. Responsabile scientifico dell’evento è la dottoressa Grazia Marchini.

Per l’ascolto di soggetti vulnerabili in situazioni spesso drammatiche è fondamentale una conoscenza non comune dell’argomento sia a livello teorico e tecnico che a livello pratico. Silvia Nanni e Giuseppe Palumbo spiegheranno che cosa fare quando ci si imbatte nelle delicate situazioni che possono portare a dover ascoltare i soggetti vulnerabili e poi, soprattutto, che cosa NON fare per evitare di commettere, quasi sempre in buona fede, errori in grado di complicare ulteriormente le vicende già di per sé drammatiche, tristi e complesse.

«L’ascolto in situazioni come questa deve essere attivo, partecipe all’interno della relazione educativa, ascolto che impegna l’educatore nel difficile cammino della presa in carico globale del soggetto debole. I progetti educativi diventano progetti di vita e proprio a partire dall’ascolto trovano le basi fondanti per strutturare percorsi individualizzati e attenti nel rispetto delle diversità. Trovare sinergie tra operatori di differenti ambiti, come sta accadendo in questo seminario, dove la Polizia di Stato e l’Università dialogano su esperienze comuni, diventa punto fondante per far fronte alle diverse forme di violenza che vengono agite troppo spesso sui soggetti più fragili» spiega la dottoressa Marchini.

La partecipazione al seminario è gratuita e prevede l’iscrizione da effettuare entro il 3.6.2016 per gli operatori ed i partecipanti esterni, trasmettendo la propria adesione via mail all’indirizzo: morettil@ats-insubria.it, oppure via fax al numero: 0332-277.711. Per gli studenti non è necessaria iscrizione preventiva.

Tag:

Leggi anche:

  • Andrea Piccolo vince la 41° Piccola Tre Valli Varesine

    Sono stati 129 i ragazzi categoria Allievi che hanno partecipato alla 41° edizione della Piccola Tre Valli Varesine, tradizionale gara valevole come 2° prova del Giro della Provincia e 3° Trofeo Veneto Banca. A tagliare per primo il traguardo, dopo 60 chilometri di gara, Andrea Piccolo del
  • Pallanuoto – La BPM Sport Management espugna Torino con una grande prestazione

    La terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 non riserva sorprese per la BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti batte in trasferta il Torino ’81 per 19-9 (3-2, 5-3, 7-0, 4-4) e grazie ad un’ottima prestazione continua la preparazione alla Final Six, in programma tra
  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo